Zona 30

Limite di velocità a 30 chilometri orari per una migliore convivenza tra auto, biciclette e pedoni

Cos'è la zona 30?

La zona 30 è un ambito urbano circoscritto che garantisce maggiore sicurezza agli utenti deboli della strada. In genere è delimitata dagli assi della viabilità principale e al suo interno vige il limite di velocità di 30 km/h.

La zona 30 non limita il traffico veicolare ma lo modera. Qui le strade non sono più lo spazio esclusivo dell’automobilista che ha fretta, ma sono progettate per il bambino e l’anziano che hanno il diritto di passeggiare e giocare in sicurezza.

Spesso la zona 30 coincide con le zone residenziali, cioè le parti di città dove la vocazione residenziale è prevalente e per tale motivo il traffico di attraversamento deve essere allontanato in modo da proteggere, in primo luogo, pedoni e ciclisti.

La progettazione delle zone 30 è simile in tutta Europa e concorre a raggiungere l’obiettivo di ridurre drasticamente gli incidenti stradali.

Le regole di circolazione, che vengono istituite in una zona 30, sono esposte con dei cartelli che vengono posizionati su tutte le strade d’ingresso.

» Per approfondire: cos'è la zona 30, perché è più sicura e più sana (pdf)

Pordenone amica delle zone 30

Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile propone l'istituzione di varie Zone 30, sia nelle aree più centrali della città che nei quartieri esterni: per l'individuazione delle zone 30 si è prima passati attraverso la definizione della nuova classificazione funzionale della rete viaria della città. È stato così possibile identificare un mosaico di 29 nuove Zone 30 dove applicare diffusamente le tecniche della moderazione del traffico.

» Per approfondire: le zone 30 a Pordenone già realizzate e quelle future - Aggiornamento marzo 2016 (pdf)