Segnalazione certificata di agibilità

Ufficio competente

Office Edilizia privata
Segui il link per conoscere indirizzo, recapiti e orari di apertura

Responsabile dell'ufficio competente all'adozione del provvedimento

Person Ius Luciano - Esperto tecnico - Posizione organizzativa - email: luciano.ius@comune.pordenone.it - tel.: 0434392413

Responsabile del procedimento

Person Saccomano Annamaria - Funzionario tecnico - email: annamaria.saccomano@comune.pordenone.it - tel.: 0434392465

Responsabile dell'istruttoria

Descrizione sintetica del procedimento

La segnalazione certificata di agibilità attesta la sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici e delle unità immobiliari o di loro parti, il rispetto delle disposizioni in materia di eliminazione delle barriere architettoniche, nonché la conformità dell'opera e degli impianti installati ai progetti presentati.

La segnalazione certificata di agibilità è presentata al Comune con riferimento ai seguenti interventi:

  • nuove costruzioni, ampliamenti o sopraelevazioni;

  • ristrutturazioni, totali o parziali;

  • interventi sugli edifici esistenti che possano influire sulle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici e delle unità immobiliari o di loro parti.

Riferimenti normativi

Modalità di presentazione dell'istanza

La segnalazione certificata di agibilità deve essere predisposta in via telematica (determinazione dirigenziale n.3 del 22.01.2007) e successivamente inoltrata in formato cartaceo all’U.O.C. Edilizia Privata, previo appuntamento a mezzo agenda elettronica via web, corredata da tutta la documentazione necessaria; in alternativa l’inoltro può avvenire mediante posta raccomandata con avviso di ricevimento.

Requisiti

La segnalazione certificata di agibilità è presentata dal soggetto titolare del permesso di costruire, o dal soggetto che ha presentato la SCIA alternativa al PC, la SCIA o la comunicazione di inizio lavori asseverata ovvero dai loro successori o aventi causa.

Documenti da presentare

La documentazione da allegare alla segnalazione certificata di agibilità viene evidenziata in fase di compilazione online della pratica stessa.

Termini per la presentazione della domanda

Entro trenta giorni dall'ultimazione dei lavori deve essere presentata al Comune la segnalazione certificata di agibilità (la mancata presentazione nel termine fissato comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa di importo variabile tra 77 euro e 464 euro, determinata secondo i criteri stabiliti dall’art.9 c.5 del D.P.Reg. 20 gennaio 2012 n.18 ).

Accedi al servizio online

Pratiche edilizie online

Termini per l'adozione del provvedimento

Il responsabile del procedimento entro il termine di trenta giorni dalla presentazione della segnalazione certificata di agibilità verifica la documentazione individuata dal regolamento di attuazione (D.P.Reg. 20 gennaio 2012 n.18) di cui all'art. 2 della L.R. 19/09 e smi.

I controlli possono consistere anche nell'ispezione dell'edificio o dell'unità immobiliare al fine di verificare:

a) la conformità dell'opera e degli impianti installati ai progetti autorizzati o comunque depositati, come eventualmente modificati in sede di varianti;

b) la sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, efficienza energetica dell'edificio o dell'unità immobiliare o di loro parti, nonché il superamento o la persistente assenza delle barriere architettoniche, in conformità al titolo abilitativo originario.

Nel caso in cui il responsabile del procedimento, entro il termine dei trenta giorni dalla presentazione, rilevi la carenza delle condizioni summenzionate ordina motivatamente all'interessato di conformare l'opera realizzata, entro il termine di sessanta giorni, trascorso il quale trovano applicazione le disposizioni di cui al capo VI della L.R. 19/09 e smi in materia di vigilanza e sanzioni e quelle del regolamento di attuazione (D.P.Reg. 20 gennaio 2012 n.18) di cui all'articolo 2 della legge regionale succitata.

Il responsabile del procedimento, nei trenta giorni successivi alla presentazione della segnalazione certificata di agibilità, qualora rilevi l'incompletezza formale della documentazione presentata, può interrompere per una sola volta i termini al fine di richiedere la documentazione integrativa che non sia già nella disponibilità dell'Amministrazione o che non possa essere acquisita autonomamente. In tal caso il termine di trenta giorni ricomincia a decorrere dalla data di ricezione della documentazione integrativa.

L'utilizzo delle costruzioni può essere iniziato dalla data di presentazione al Comune della segnalazione certificata di agibilità, corredata della necessaria documentazione, fatto salvo l'obbligo di conformare l'immobile alle eventuali prescrizioni disposte all'esito delle verifiche effettuate dall'Amministrazione comunale in sede di controllo della segnalazione stessa.

Silenzio assenso

Il silenzio - assenso sull'istanza matura con il decorso di 30 o di 60 giorni, in relazione alla documentazione a corredo del titolo edilizio utilizzato per la realizzazione dell'intervento. In particolare:

  • il silenzio-assenso matura con il decorso di 30 giorni quando il progetto a base del permesso di costruire o della denuncia di inizio attività risulti corredato dal parere ASS che ne attesti la corrispondenza alle norme igienico-sanitarie;
  • il silenzio-assenso matura invece con il decorso di 60 giorni dalla presentazione dell'istanza quando la conformità del progetto alle norme igienico-sanitarie risulti attestata dallo stesso interessato mediante apposita autocertificazione.

Tutela amministrativa e giurisdizionale

La SCIA non costituisce un provvedimento tacito direttamente impugnabile. Gli interessati possono sollecitare l’esercizio delle verifiche spettanti all’amministrazione e, in caso di inerzia, esperire esclusivamente l’azione di cui all’art.31 commi 1, 2 e 3 del decreto legislativo 2 luglio 2010, n.104 (azione avverso il silenzio).

Potere sostitutivo

A chi rivolgersi in caso di inerzia dell'amministrazione

Person Gobbato Maurizio - Dirigente - email: maurizio.gobbato@comune.pordenone.it - tel.: 0434392447

Costi

Diritti di segreteria: 50 Euro da versare all’atto della presentazione della segnalazione certificata di agibilità.

I diritti di segreteria possono essere corrisposti o mediante versamento sui conti correnti intestati alla Tesoreria comunale o direttamente presso l’Ufficio Amministrativo dell’U.O.C. Edilizia Privata (stanza n. 1, piano terra del palazzo Comunale di Via Bertossi 9) mediante servizio P.O.S. (bancomat, carta di credito).

.

Ultimo aggiornamento: 01/10/2018 10:19

Vedi anche

Struttura organizzativa dell'ente

 

Qualità dei servizi
Esito delle indagini svolte sulla soddisfazione degli utenti rispetto ai servizi erogati dal Comune di Pordenone

Risultati dei questionari svolti

I risultati delle indagini sono pubblicati ai sensi del decreto legislativo 33/2013, articolo 35 c. 1 lettera n