Questo sito fa parte di www.comune.pordenone.it

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Comune di Pordenone - Sito Web ufficiale
Contatti

Corso Vittorio Emanuele II, 64 33170 Pordenone

tel. 0434 392111

P.I. 00081570939

C.F. 80002150938

Posta Elettronica Certificata comune.pordenone@certgov.fvg.it

Museo Archeologico del Friuli Occidentale
Home Le stanze affrescate

Le stanze affrescate

Nuova sala del Museo archeologico di Pordenone dedicata alle Stanze affrescate della Villa Romana

Dal 21 aprile 2012 è aperta al pubblico una nuova sala del Museo archeologico, dedicata alle stanze affrescate dalla villa romana di Torre.

Un momento dell'inaugirazioneNella nuova sala 16 del Museo Archeologico del castello di Torre siamo di fronte alla ricostruzione possibile delle decorazioni parietali di due degli ambienti della villa romana di Torre di Pordenone, una delle più lussuose residenze dell’Italia settentrionale d'età augustea. Sono pitture raffinate e preziose che rientrano nel pieno III stile pompeiano (inizi del I sec.d.C.), che un tempo facevano parte della decorazione parietale della villa romana di Torre i cui resti vennero scoperti, lungo le sponde del Noncello, durante gli scavi effettuati dal conte Giuseppe di Ragogna nel 1950-52.

Il nuovo allestimento al Museo Archeologico intende ricreare la disposizione di alcuni lacerti di intonaco affrescato in una sequenza "verosimile", e rendere così più comprensibile la lettura dei frammenti più significativi, che finora potevano essere apprezzati solo singolarmente senza una visione d’insieme. Dal Fotoprimo allestimento del 1952 effettuato dal conte di Ragogna nel salone della sua dimora, il castello di Torre, alle prime esposizioni scientifiche del 1995 e 1996, le esigenze di valorizzare e rendere più comprensibili a un vasto pubblico i lacerti di affresco hanno spinto il Museo Archeologico e la Soprintendenza Archeologica, con il fondamentale contributo di un’esperta del settore, la prof. Monica Salvadori, pordenonese che insegna all’Università di Padova, ad un progetto di riesame dei frammenti (qualche migliaia in totale), intensificatosi nell'ultimo anno (2011). Con l’inaugurazione della sala dedicata, il pubblico si troverà di fronte a due spaccati di pareti dove i frammenti degli affreschi, molto lacunosi e trovati completamente decontestualizzati, sono inseriti in una ricomposizione possibile dell'impianto decorativo della villa.  Il lavoro di ricostruzione, su indicazione della direzione scientifica, è stato realizzato dall’abilità preziosa di Sergio Salvador.

FotoUna parete si presenta a pannelli monocromi alternati neri e rossi: il rosso che domina la parete era segno di lusso, frutto di materiali molto costosi. La decorazione di questa parete doveva caratterizzare un ambiente privato della residenza.

L'altra decorazione presenta soggetti femminili e maschili, che sguainano la spada o sono feriti, riportando probabilmente a scene di lotta tra Greci e Amazzoni. La scelta del tema dell’Amazzonomachia depone per una stanza “di prestigio” a carattere pubblico.

La sala è allestita anche con un video di approfondimento multimediale sui vecchi scavi della villa, sui primi allestimenti degli affreschi, sul lavoro di ricomposizione delle pareti delle due diverse stanze, e infine una panoramica virtuale dei molti frammenti che non hanno potuto trovare una collocazione espositiva coerente, a testimonianza della ricchezza e complessità degli ambienti originali della villa romana di Torre.

Vedi anche: foto delle stanze affrescate

Testo curato da: dott.ssa Anna Nicoletta Rigoni
Conservatore - Comune di Pordenone - Museo Archeologico del Friuli Occidentale - Castello di Torre

 

Guarda il filmato illustrativo "...Parietes totos tinguere... Le stanze affrescate della villa romana di Torre"

Cerca
Eventi
Evidenza

MUSE - Museo e Scuola Esplorano

I Musei Civici di Pordenone propongono anche per l'anno 2016/2017 attività didattiche per le scuole

XLIX Riunione Scientifica dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria

Caput Adriae 2014, la giornata conclusiva si è tenuta sabato 11 ottobre 2014 a Pordenone presso il Museo Archeologico del Friuli Occidentale-Castello di Torre

Le stanze affrescate

Nuova sala del Museo dedicata alle Stanze affrescate della Villa Romana

Il Palù di Livenza

Nuovo sito Unesco della Provincia di Pordenone

Visite guidate al museo e al castello o alla villa romana

Per gruppi di almeno 10 persone, su prenotazione almeno 72 ore prima, costo € 62,00