Questo sito fa parte di www.comune.pordenone.it

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Comune di Pordenone - Sito Web ufficiale
Contatti

Corso Vittorio Emanuele II, 64 33170 Pordenone

tel. 0434 392111

P.I. 00081570939

C.F. 80002150938

Posta Elettronica Certificata comune.pordenone@certgov.fvg.it

Museo Civico d'Arte
Home Mostre ed eventi Mostra "Galvani"

Mostra "Galvani"

Disegni e ceramiche al Museo civico d'arte

ORARI DI APERTURA ESTESI PER PORDENONELEGGE
Da mercoledì 19 a domenica 23 settembre 2018
mercoledì, giovedì - venerdì: 10.00-13.00 e 15.00-19.00
sabato e domenica: 10.00-13.00 e 14.00-20.00
Ingresso gratuito

Mostra "Galvani" - Banner

 

Close

Quando: dal 07/09/2018 al 07/10/2018

Orario:

Da mercoledì alla domenica ore 15-19

Dove: Museo civico d'arte - Corso Vittorio Emanuele II, 51 - Pordenone

Contatto: Comune di Pordenone - 0434392935 - museo.arte@comune.pordenone.it

Aggiungi l'evento al calendario: iCal - Google Calendar

In esposizione più di una quarantina di disegni che fanno parte della Collezione Galvani, ricca di circa 20.000 pezzi tra ceramiche e disegni, fotografie, negativi su lastra e pellicola, timbri, matrici, decalcomanie, campionari, attrezzature tecniche, acquisiti dal Comune di Pordenone più di trent’anni fa, a seguito della chiusura della famosa fabbrica di Galvani Porcellane S.p.A. 

Gli studi e i bozzetti qui presentati, restaurati in questi ultimi anni dal Centro Studi e Restauri di Gorizia con la supervisione della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio del Friuli Venezia Giulia e con il contributo della Fondazione Friuli, sono quasi tutti a firma di Leo Leoncini (1890-1967), artista e decoratore udinese che lavorò alla manifattura tra il 1929 e il 1931 e che fu uno degli artefici del rinnovamento stilistico, in sintonia col clima culturale delle avanguardie, della fabbrica di ceramiche alla fine degli anni Venti del ‘900.

Un paziente lavoro di ricerca ha reso possibile anche l’esposizione di alcune rare ceramiche, appartenenti a collezionisti privati, che documentano la realizzazione concreta, più o meno fedele, di forme o decori presenti in questi bozzetti.

A completare l’esposizione anche una selezione di alcuni esemplari di grandi dimensioni della Collezione Galvani del Museo d’Arte che, come in una felice contaminazione, si dispongono all’interno del percorso museale della Pinacoteca in un gioco dialogante tra opere antiche e oggetti più moderni.

È un primo passo questo verso l’impegno della valorizzazione di una delle più consistenti e importanti collezioni museali, ancora peraltro in fase di riordino e sistemazione.

Allegati

Cerca
Eventi