Matrimonio

Ufficio competente

Office Stato civile
Segui il link per conoscere indirizzo, recapiti e orari di apertura

Responsabile dell'ufficio competente all'adozione del provvedimento

Person Canzian Lorella - Funzionario amministrativo contabile - Posizione organizzativa - email: lorella.canzian@comune.pordenone.it - tel.: 0434392382

Responsabile del procedimento

Person Toffolo Laura - Funzionario amministrativo contabile - email: laura.toffolo@comune.pordenone.it - tel.: 0434392361

Responsabile dell'istruttoria

Descrizione sintetica del procedimento

Pubblicazioni

La domanda di pubblicazione di matrimonio con rito civile o religioso deve essere presentata all’ufficio di Stato Civile per la prenotazione delle pubblicazioni, direttamente dagli interessati, almeno 60 giorni prima della data prevista per il matrimonio.

Viene concordato un appuntamento con i futuri sposi per la firma del processo verbale di pubblicazione e nel frattempo l’ufficio provvede alle verifiche e alla produzione dei documenti necessari.

Le pubblicazioni rimangono esposte 8 giorni all'albo pretorio del Comune.

Alla scadenza dell'affissione, e di ulteriori tre giorni previsti per eventuali opposizioni da presentare alle autorità giudiziarie competenti, viene rilasciato il nulla osta alla cerimonia.

Il matrimonio in ogni caso deve essere celebrato entro 180 giorni dalla pubblicazione.

Matrimonio civile

Nel caso di matrimonio con rito civile, la data sarà definitivamente confermata a pubblicazione avvenuta. Esigenze particolari verranno valutate e concordate di volta in volta.

Giorni e orari

È possibile sposarsi tutti i giorni della settiamana, inclusa la domenica. Per concordare data e orari contattare l'ufficio.

Luoghi

Per venire incontro alle aspettative e alle esigenze degli sposi, il Comune di Pordenone mette a disposizione diversi spazi e ambienti adeguati alla circostanza: la loggia del municipio, la sala rossa all'interno del palazzo municipale, il chiostro dell'ex convento di San Francesco, la saletta presso l'ex cartiera San Valentino, la bastia del castello di Torre.

Tariffe

Le tariffe per la celebrazione dei matrimoni con rito civile variano a seconda dell'orario, della sede utilizzata e della residenza degli sposi: per informazioni dettagliate consultare il prospetto Tariffe Matrimoni (pdf)

Riferimenti normativi

D.P.R. n. 396 del 3 novembre 2000, articoli 50 e seguenti

Modalità di presentazione dell'istanza

L'istanza va presentata da entrambi gli interessati congiuntamente direttamente all'Ufficio di Stato civile

Requisiti

L'istanza va presentata da entrambi gli interessati congiuntamente direttamente all'Ufficio di Stato civile.

Documenti da presentare

  • documento di identità
  • codice fiscale

Termini per la presentazione della domanda

La domanda di pubblicazione di matrimonio con rito civile o religioso deve essere presentata all’ufficio di Stato Civile per la prenotazione delle pubblicazioni, direttamente dagli interessati, almeno 60 giorni prima della data prevista per il matrimonio.

Termini per l'adozione del provvedimento

La procedura per le verifiche e la predisposizione della documentazione per la pubblicazione richiede un tempo massimo di 30 giorni

Tutela amministrativa e giurisdizionale

Ricorso all'autorità giudiziaria ordinaria

Potere sostitutivo

A chi rivolgersi in caso di inerzia dell'amministrazione

Person Perosa Primo - Segretario generale - email: primo.perosa@comune.pordenone.it - tel.: 0434392220

Costi

Una marca da bollo da € 16,00, se i futuri sposi sono entrambi residenti a Pordenone o due marche da bollo da € 16,00 ciascuna, se i futuri sposi non sono entrambi residenti a Pordenone.

Per il matrimonio con rito civile: le tariffe sono riportate nel prospetto Tariffe Matrimoni (pdf)

Ultimo aggiornamento: 13/02/2017 09:23

Vedi anche

Struttura organizzativa dell'ente

 

Qualità dei servizi
Esito delle indagini svolte sulla soddisfazione degli utenti rispetto ai servizi erogati dal Comune di Pordenone

Risultati dei questionari svolti

I risultati delle indagini sono pubblicati ai sensi del decreto legislativo 33/2013, articolo 35 c. 1 lettera n