Contributi per il superamento e l'eliminazione di barriere architettoniche in edifici privati già esistenti

Inserimento in graduatoria e quantificazione del fabbisogno; erogazione del contributo

Ufficio competente

Office Edilizia privata
Segui il link per conoscere indirizzo, recapiti e orari di apertura

Responsabile dell'ufficio competente all'adozione del provvedimento

Person Ius Luciano - Esperto tecnico - Posizione organizzativa - email: luciano.ius@comune.pordenone.it - tel.: 0434392413

Responsabile del procedimento

Person Saccomano Annamaria - Funzionario tecnico - email: annamaria.saccomano@comune.pordenone.it - tel.: 0434392465

Responsabile dell'istruttoria

Descrizione sintetica del procedimento

Con regolamento approvato con decreto del Presidente della Regione n. 0271/Pres. del 23 ottobre 2012, in attuazione dell’articolo 16 della legge regionale 25 settembre 1996, n. 41, l’Amministrazione regionale concede ai Comuni della regione contributi diretti a favorire l'eliminazione delle barriere architettoniche nelle civili abitazioni dove sono residenti persone con menomazioni o limitazioni funzionali permanenti, ivi compresa la cecità, ovvero quelle relative alla deambulazione e alla mobilità.

Chi ne ha diritto

Le persone con disabilità motoria o sensoriale di natura permanente, che incontrano ostacoli, impedimenti o limitazioni ad usufruire, in condizioni di adeguata sicurezza ed autonomia, dell’edificio privato e delle sue parti comuni nel quale hanno o intendono portare la loro residenza anagrafica.

Su quali opere o edifici

  1. Per gli edifici già esistenti alla data dell’11 agosto 1989 e sono finalizzati a garantire, in relazione alle effettive necessità derivanti dalla patologia della persona con disabilità, l’accessibilità dell’edificio e dell’unità immobiliare.
  2. Per gli edifici costruiti o integralmente ristrutturati sulla base di un progetto autorizzato dopo l’11 agosto 1989, sono ammissibili a contributo solo gli interventi di adattabilità ai sensi dell’art. 2, comma1, lettara i) del decreto del Ministro dei Lavori Pubblici 236/1989.

I contributi possono essere concessi anche per l’acquisto di attrezzature oppure per la sostituzione di attrezzatura non più utilizzabili causa dell’usura o della rottura della medesima, esempio classico è quello del servo scala e della piattaforma elevatrice.

Dove presentare la domanda

Le richieste di contributo devono essere inoltrate prima dell’inizio dei lavori presso il Comune (all'ufficio relazioni con il pubblico URP del Comune di Pordenone, P.tta Calderari n. 1 oppure al protocollo dell'U.O.C. Edilizia Privata, stanza n. 1, piano terra del palazzo Comunale di Via Bertossi 9), in regola con l’imposta di bollo ed entro il 31 dicembre di ogni anno. Le domande inoltrate dopo questo termine, verranno comunque prese in esame l’anno successivo.

Come presentare la domanda

La domanda è presentata dalla persona con disabilità redatta secondo il modello A e deve essere corredata, a pena di inammissibilità, dalla seguente documentazione di cui ai modelli B) e C) di seguito allegati.

Ulteriori informazioni

Disponibili nel sito della Regione Friuli Venezia Giulia

Documenti da presentare

  • Copia del documento di identità
  • Preventivo di spesa per opere / lavori nonché relazione tecnica ed altra documentazione richiesta dal regolamento regionale, a seconda dell'intervento

(il certificato di invalidità civile viene acquisito d'ufficio)

Termini per la presentazione della domanda

Presentazione domanda entro il 31 dicembre di ogni anno (prima di iniziare i lavori).

Il termine per la presentazione della documentazione utile per l'erogazione del contributo viene fissato di anno in anno.

Termini per l'adozione del provvedimento

Inserimento in graduatoria: entro il 31 marzo di ogni anno, fatta salva l'acquisizione di tutti i documenti necessari per la fase istruttoria.

Erogazione contributo: termine fissato dall'amministrazione regionale di volta in volta, fatta salva la verifica della regolare esecuzione delle opere / lavori e del relativo pagamento degli stessi.

Tutela amministrativa e giurisdizionale

Ricorso al TAR: entro 60 giorni dalla conoscenza del provvedimento

Ricorso straordinario al Presidente della Repubblica: entro 120 giorni dalla conoscenza del provvedimento

Potere sostitutivo

A chi rivolgersi in caso di inerzia dell'amministrazione

Person Gobbato Maurizio - Dirigente - email: maurizio.gobbato@comune.pordenone.it - tel.: 0434392447

Costi

Una marca da bollo

Ultimo aggiornamento: 15/06/2017 07:50

Vedi anche

Struttura organizzativa dell'ente

 

Qualità dei servizi
Esito delle indagini svolte sulla soddisfazione degli utenti rispetto ai servizi erogati dal Comune di Pordenone

Risultati dei questionari svolti

I risultati delle indagini sono pubblicati ai sensi del decreto legislativo 33/2013, articolo 35 c. 1 lettera n