Collaudo e cessione opere di urbanizzazione inerenti piani attuativi comunali (PAC) e unita’ minime di intervento (UMI)

Ufficio competente

Office Politiche del territorio
Segui il link per conoscere indirizzo, recapiti e orari di apertura

Responsabile del procedimento

Person Toneguzzi Marco - Esperto tecnico - Posizione organizzativa - email: marco.toneguzzi@comune.pordenone.it - tel.: 0434392491

Responsabile dell'istruttoria

Descrizione sintetica del procedimento

Il procedimento riguarda la fase di realizzazione e cessione delle opere di urbanizzazione previste dalle convenzioni urbanistiche relative a PAC (piani attuativi comunali) e UMI (unità minime di intervento) di iniziativa privata.

Prima dell’inizio dei lavori viene nominato dal Comune il collaudatore in corso d’opera che ha il compito di verificare la rispondenza delle opere, già nella fase della loro esecuzione, rispetto a quanto stabilito dal PAC (piani attuativi comunali) o dalla UMI (unità minime di intervento) approvata, dai progetti esecutivi autorizzati e dalla vigente normativa in materia di lavori pubblici.

Durante le visite di collaudo il professionista incaricato si avvale del supporto dei tecnici comunali o degli enti erogatori dei servizi pubblici in rapporto alla specificità dei temi da trattarsi.

Dopo l’emissione del certificato di collaudo verrà predisposta la determinazione a contrattare per la successiva stipula dell’atto notarile di cessione al Comune delle aree e delle opere di urbanizzazione e/o di costituzione delle servitù di uso pubblico conformemente a quanto stabilito dalle singole convenzioni urbanistiche.

Limitatamente alla realizzazione di opere di urbanizzazione secondaria la proprietà dovrà esperire la procedura di affidamento nel rispetto del Decreto Legislativo n. 163/2006, al fine di individuare la ditta appaltatrice dei lavori. 

Riferimenti normativi

Legge regionale 23 febbraio 2007, n. 5 e s.m.i.

Decreto del Presidente della Regione 20 marzo 2008 n. 86

Decreto Legislativo 163/2006: art. 32, comma 1, lettera g) - art. 122, comma 8 - art. 57, comma 6

Decreto Presidente della Repubblica n.380/2001, art. 16, comma 2-bis

Art. 45 del Decreto Legge 6 dicembre 2011, n. 201 “Disposizione urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici” (cosiddetto “Salva Italia”), convertito nella Legge 22 dicembre 2011, n. 214.

Corte dei Conti - Sezione regionale di controllo per la Lombardia, deliberazione n. 64 del 14/03/2012 

Modalità di presentazione dell'istanza

La procedura viene avviata con la nomina da parte del comune del collaudatore in corso d’opera su istanza del soggetto attuatore degli interventi o secondo le particolari modalità riportate nella relativa convenzione urbanistica.

Il Certificato di collaudo deve essere presentato in comune in una copia cartacea firmata oltre che dal collaudatore anche dal Direttore di lavori e dal soggetto attuatore, ed una copia informatica “pdf” con firma digitale.

L’istanza può essere presentata:

  • a mano presso l'Ufficio relazioni con il pubblico (U.R.P.) del Municipio di Pordenone, Corso Vittorio Emanuele II n. 64;
  • a mano presso l'Ufficio protocollo del U.O.C. Edilizia Privata (sig.ra Graziella Lorenzon - stanza n.26, 1° piano Municipio);
  • a mezzo Posta Elettronica Certificata (comune.pordenone@certgov.fvg.it).

Documenti da presentare

Allegato al collaudo deve essere predisposta a cura del direttore dei lavori e del soggetto attuatore la seguente documentazione:

  1. il rilievo delle opere di urbanizzazione eseguite “As Built” con riportante le superfici rilevate delle aree previste in uso pubblico (comprese le reti tecnologiche interne ed esterne al piano) firmato dalla D.L. e dalla Proprietà (copia cartacea ed informatizzata “DWG” redatta sulla base della Carta Tecnica Regionale georeferenziata);
  2. le certificazioni relative agli impianti elettrici;
  3. le prove di efficienza delle reti di fognatura ed acquedotto che verranno richieste dagli uffici comunali;
  4. i frazionamenti catastali delle aree oggetto di asservimento all’uso pubblico e di eventuale cessione. 

Termini per la presentazione della domanda

Sono stabiliti da ogni singola convenzione urbanistica.

Termini per l'adozione del provvedimento

Sono stabiliti da ogni singola convenzione urbanistica.

Potere sostitutivo

A chi rivolgersi in caso di inerzia dell'amministrazione

Person Gobbato Maurizio - Dirigente - email: maurizio.gobbato@comune.pordenone.it - tel.: 0434392447

Costi

L’onorario spettante al professionista incaricato del collaudo è a carico del soggetto attuatore delle opere di urbanizzazione.

Ultimo aggiornamento: 31/12/2015 11:54

Vedi anche

Struttura organizzativa dell'ente

 

Qualità dei servizi
Esito delle indagini svolte sulla soddisfazione degli utenti rispetto ai servizi erogati dal Comune di Pordenone

Risultati dei questionari svolti

I risultati delle indagini sono pubblicati ai sensi del decreto legislativo 33/2013, articolo 35 c. 1 lettera n