Rilascio del contrassegno ad uso disabili per la sosta

Ufficio competente

Office Segreteria Comando
Segui il link per conoscere indirizzo, recapiti e orari di apertura

Responsabile del procedimento

Person Valente Gioacchino - Sottufficiale di Polizia Locale - email: poliziamunicipale@comune.pordenone.it - tel.: 0434392811

Descrizione sintetica del procedimento

Per "contrassegno parcheggio per disabili" si intende l'apposito tagliando in cartoncino, che rende noto il possesso dell'autorizzazione rilasciata dal Sindaco per consentire la circolazione e la sosta, in particolari aree, dei veicoli a servizio delle persone riconosciute disabili, con capacità di deambulazione ridotta.

Il contrassegno è strettamente personale e quindi non è utilizzabile da altro soggetto che non sia l'intestatario. Inoltre non è vincolato ad uno specifico veicolo e quindi può essere utilizzato su qualunque veicolo che trasporti il disabile intestatario del contrassegno. I contrassegni hanno validità su tutto il territorio nazionale indipendentemente dal Comune che li ha rilasciati. Possono essere quindi rilasciati contrassegni con validità di cinque anni, rinnovabili, per invalidità permanenti, oppure con validità fino a cinque anni o inferiore per invalidità temporanee.

Il contrassegno perde di validità a seguito del decesso del disabile e quindi non può essere utilizzato dagli eredi, parenti od altri portatori di handicap. In questo caso dovrà essere pertanto restituito all’ufficio che lo ha rilasciato.

Riferimenti normativi

Codice della strada (decreto legislativo n. 285/1992), articolo 118

articolo 381 del Regolamento di Esecuzione del Codice della Strada

articolo 11 del Decreto Presidente Repubblica n. 503/1996

decreto ministeriale 2 agosto 2007

Decreto Presidente Repubblica 30 luglio 2012 n. 151

Requisiti

Residenza anagrafica e difficoltà di deambulazione accertata a mezzo di idonea certificazione medico-legale.

Documenti da presentare

  • L'apposita certificazione rilasciata dall'ufficio medico - legale della A.S.L. di appartenenza, in originale, attestante le condizioni invalidanti che determinano il rilascio dell'autorizzazione ai sensi dell'art. 381 del D.P.R. 16 dicembre 1992 n. 495. Tale certificazione deve espressamente riportare il riferimento all'art. 381 del D.P.R. 495/92;
  • La fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità del richiedente;
  • La fotocopia di un documento di riconoscimento del curatore/tutore nel caso in cui il disabile sia da questi rappresentato;
  • Numero due fotografie formato tessera del richiedente il contrassegno.

In caso di rinnovo è necessario presentare la domanda, non in bollo, compilata sull'apposito modello, alla quale deve risultare allegata la certificazione del medico curante che attesta il permanere delle condizioni invalidanti che hanno determinato, sulla base del certificato medico - legale della A.S.L. di appartenenza, il rilascio dell'Autorizzazione, oltre a numero due fotografie formato tessera del richiedente.

Oltre ai documenti già citati, solo per le autorizzazioni / contrassegni con validità temporanea inferiore ai cinque anni dovranno essere consegnate due marche da bollo da € 16,00 in quanto la legge non prevede in questo caso l’esenzione. Una marca da bollo dovrà essere quindi applicata sull’istanza e l’altra verrà applicata d’ufficio sulla relativa autorizzazione.

    Termini per l'adozione del provvedimento

    30 giorni

    Costi

    Solo per le autorizzazioni / contrassegni con validità temporanea inferiore ai cinque anni dovranno essere consegnate due marche da bollo da € 16,00 in quanto la legge non prevede in questo caso l’esenzione.

    Ultimo aggiornamento: 13/02/2017 08:57

    Vedi anche

    Struttura organizzativa dell'ente

     

    Qualità dei servizi
    Esito delle indagini svolte sulla soddisfazione degli utenti rispetto ai servizi erogati dal Comune di Pordenone

    Risultati dei questionari svolti

    I risultati delle indagini sono pubblicati ai sensi del decreto legislativo 33/2013, articolo 35 c. 1 lettera n