Sections
Home Comune Progetti e attività Pista ciclabile Noncello Mare

Pista ciclabile Noncello Mare

Un percorso ciclopedonale studiato per collegare i monti al mare. Tutti i dettagli del progetto condiviso dai comuni di Cordenons, Pasiano di Pordenone, Pordenone, Prata di Pordenone, Spilimbergo e Vivaro

Logo

Il progetto

Il progetto di pista ciclabile «Noncello Mare» è un percorso ciclopedonale ideato per collegare i monti al mare e valorizzare ambiti suggestivi del nostro territorio.

L'itinerario, che interessa sei comuni della provincia di Pordenone, attraversa i Magredi, affianca i fiumi Noncello e Meduna fino alla confluenza con il fiume Livenza, è stato concepito in modo tale da richiamare l’attenzione di quanti, sempre più numerosi, pedalano alla scoperta del territorio.

La proposta, avanzata da un comitato di cittadini supportati dai numerosi aderenti alla petizione popolare promossa per sostenere l'iniziativa, è stata raccolta dal Comune di Pordenone che ha coinvolto gli altri comuni nella progettazione.

Gli elaborati, predisposti dall’Ufficio aree verdi e parchi, sono pubblicati in questa pagina, a disposizione di chiunque desideri consultarli.

 

Il tragitto

Il tracciato collega Spilimbergo a Tremeacque (Comune di Prata di Pordenone), dove si congiunge al circuito «Giralivenza» raccordando la rete ciclabile del Friuli Venezia Giulia e quella del Veneto.

Il percorso, lungo circa 76 chilometri (10 dei quali percorribili utilizzndo piste ciclabili già esistenti, che con l'attuazione del progetto verranno  collegate), promuove il turismo lento e sostenibile. Offre, infatti, l'opportunità di conoscere e al contempo preservare l'oasi naturale dell'ambito fluviale e lo straordinario ecosistema dei «Magredi del Cellina», sito di importanza comunitaria, rispettandone la particolare valenza.

Il tratto urbano della pista rende più appetibile l’uso quotidiano della bicicletta. Immerso nel verde e protetto dal traffico cittadino, esso infatti mette in relazione i centri di Cordenons e Pordenone e collega tra loro diversi quartieri cittadini, avvicinandoli.

 

Lo stato di attuazione

Nel mese di dicembre 2013 i sindaci hanno avanzato formale richiesta alla Regione Friuli Venezia Giulia di inserire questa pista ciclabile nella rete delle Ciclovie di Interesse Regionale (ReCiR).

Con la delibera n. 2614 approvata il 29 dicembre 2015 la Giunta regionale ha accolto l’istanza presentata.

I fondi comunitari già ottenuti grazie al PISUS, consentiranno di concretizzare parte del percorso ricadente nei comuni di Pordenone e Cordenons.

Questi i tratti finanziati:

TITOLO INTERVENTO STATO DI AVANZAMENTO QUADRO ECONOMICO CONTRIBUTO CONCESSO COFINANZIAMENTO
Percorso ciclabile di collegamento tra il Castello di Torre (Pordenone) e l'ex Cotonificio Makò (Cordenons) Progetto preliminare € 620.000,00 € 116.550,26 € 503.449,74
Percorso ciclopedonale di collegamento tra il parco del Seminario e il Castello di Torre
» dettagli
Progetto definitivo € 450.000,00 € 323.325,00 € 126.675,00
Completamento pista ciclabile lungo via Martiri Concordiesi
» dettagli
Progetto preliminare € 376.000,00 € 270.156,00 € 105.844,00
Percorso ciclopedonale da via delle Grazie al pontile della Fiera
» dettagli
Pubblicata la gara d'appalto (scadenza
09/02/2016)
» dettagli
€ 120.000,00 € 80.321,12 € 39.678,88

I dati della tabella sono aggiornati al 2 gennaio 2016

 

Documenti

 

Il percorso

    Canali tematici correlati
    Ambiente

    Ultimo aggiornamento: 05/02/2016 12:17

    Per approfondire

    ReCIR
    La Rete dei percorsi ciclabili (nel sito della Regione FVG)

    Giralivenza
    Iniziativa di valorizzazione delle eccellenze locali e di promozione turistica del bacino fluviale della Livenza
    Il sito ufficiale

    PISUS
    Il Comune di Pordenone ha partecipato al bando comunitario «Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile» classificandosi terza in regione. Parte dei fondi ottenuti consentiranno di concretizzare parte del percorso ricadente nei Comuni di Pordenone e Cordenons.
    Tutte le informazioni su i progetti PISUS

    Contatti per ulteriori informazioni

    Ufficio Aree verdi e parchi del Comune di Pordenone