Con il caldo estivo attenzione all'ozono

19/06/2017 - Con le alte temperature, la sostanza irritante si forma vicino al suolo in particolare nella parte centrale della giornata e può creare problemi all'apparato respiratorio. Ecco come riconoscere i sintomi e i consigli su come proteggersi.

Con l'arrivo del caldo estivo si innalzano inevitabilmente i livelli di ozono vicino al suolo. L'ozono è una sostanza fortemente irritante che crea problemi all’apparato respiratorio e, in generale, alle mucose.

Quali sono i sintomi? Un'esposizione prolungata a concentrazioni elevate di ozono può provocare tosse, irritazione della gola o agli occhi, malessere e dolore al petto durante la respirazione, aumento della frequenza respiratoria, riduzione della capacità polmonare.

Le categorie più sensibili all'ozono sono rappresentate dai bambini, anziani e dalle persone che soffrono di disturbi al naso, gola e polmoni.

Cosa fare se i sintomi si presentano? Se siamo per strada, il suggerimento è quello di entrare appena possibile in un edificio, meglio se fresco ma assolutamente non freddo. In generale, rimaniamo a riposo, beviamo un po' di acqua e mangiamo della frutta. In ogni caso, si consiglia di chiedere informazioni al proprio medico. Queste e altre utili indicazioni sono fornite dall'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente in un pratico depliant.

» Scarica il depliant informativo di ARPA FVG (pdf)

Come sempre, è meglio prevenire: fortunatamente, da questo inquinante è relativamente facile proteggersi. Si consiglia dunque di tenere sotto controllo le previsioni, tenendo presente che i valori più alti di ozono si osservano soprattutto nella parte centrale della giornata.

» Consulta le rilevazioni di ozono in tempo reale (ARPA FVG)

» Consulta le previsioni dei livelli di ozono per i prossimi cinque giorni (ARPA FVG)