Domenica lo sport invade la città

01/06/2017 - Bambini, ragazzi e adulti potranno provare 35 discipline sportive negli spazi allestiti in centro. In caso di pioggia la manifestazione traslocherà in fiera.

GIORNATA DELLO SPORT - Domenica 4 giugno dalle 10 alle 18 lo sport invaderà la città dalle piazze al fiume. Bambini, ragazzi e adulti potranno provare 35 discipline negli spazi allestiti da 53 associazioni sportive nei vari punti del centro, dal calcio alla pallacanestro, dalla canoa alle arti marziali. Il Comune ha deciso in tal modo di far aderire Pordenone, per la prima volta, alla Giornata nazionale dello sport promossa dal Coni.

DOVE - Il serpentone sportivo si snoderà lungo via Mazzini (nel tratto di traffico limitato), piazzetta Cavour, piazza XX Settembre, chiostro della biblioteca, cortile delle scuole Gabelli, piazza Risorgimento, piazzetta Calderari, loggia del Municipio e imbarcadero del Noncello. In caso di maltempo la manifestazione traslocherà in fiera.

PATENTE DELLO SPORTIVO - I bambini potranno ritirare all’infopoint di piazza XX Settembre la «patente dello sportivo» che verrà poi timbrata ad ogni prova. Chi sperimenterà 5 sport potrà ritirare una maglietta ricordo, sempre all’infopoint di piazza XX Settembre, offerta da Blue Energy, sponsor della manifestazione assieme ad Acqua Pradis. Per i piccoli sarà possibile anche ritirare un coupon con un buono pasto agevolato nei locali che hanno aderito alla manifestazione.

PROMUOVERE LO SPORT E LE ASSOCIAZIONI - «Nei discorsi delle istituzioni si dice spesso che lo sport va valorizzato perché fa crescere la comunità – ha detto il sindaco Alessandro Ciriani - ma troppo spesso ci si limita alle parole. Noi siamo passati ai fatti promuovendo con questa giornata la pratica dello sport e le nostre associazioni sportive, i cui operatori costituiscono spesso dei secondi genitori per i nostri figli. Lo sport per un territorio è fondamentale alla pari di altre attività culturali e sociali, e non va perciò considerato dalle istituzioni «figlio di un dio minore». «Sarà una giornata anche per avvicinare allo sport chi non lo pratica – ha sottolineato l’assessore competente Walter De Bortoli - per i bambini, in particolare, è meglio un po’ più sport e un po’ meno tablet».  

Parole chiave