Fondi Pisus, assegnati 500 mila euro a 8 attività commerciali

02/03/2017

Il Comune ha assegnato contributi per 500 mila euro a 8 attività commerciali cittadine, tra cui 4 panifici, per ristrutturare, ampliare e ammodernare i propri esercizi pubblici. I fondi rientrano nel bando regionale del progetto europeo Pisus (Piano integrato di sviluppo urbano sostenibile) destinato alla riqualificazione dei centri urbani al fine di accrescerne l’attrattività.

«Grazie all’approvazione in tempi rapidi del bilancio 2017 – commenta l’assessore al commercio Emanuele Loperfido – è stato possibile attribuire i finanziamenti che permettono finalmente di dare il via a queste a queste riqualificazioni o coprire le spese di chi le ha già effettuate. Crediamo nel rilancio del commercio come volano fondamentale del rilancio di Pordenone e della sua maggiore capacità attrattiva. In questa logica – continua - la nostra amministrazione ha avviato un rapporto nuovo e più stretto con i privati, cercando di coinvolgerli nella riqualificazione urbana, e non solo, della città».

Tra i beneficiari, con un contributo di 100 mila euro, la società che sistemerà i locali dell’ex “Perla” in viale Marconi per aprirvi un nuovo bar-caffetteria. Via libera anche ai contributi che permetteranno di ristrutturare i locali del «Vecchio Forno» (91.476) in via Carnaro a Torre, di rinnovare e ampliare la gelateria Esquimau (50 mila euro) di via Montereale e il panificio «I sapori del Grano» (68 mila) in via San Valentino, di effettuare opere edilizie al panificio Martin (30 mila) in via Gemelli alle Grazie.

Tre, invece, le attività che hanno già eseguito i lavori e che ora accedono ai relativi contributi: l’ortofrutta Rigo (27.582) in viale Venezia per ampliamenti e ristrutturazioni, il parrucchiere “Città del Capo” (47.863) in via San Quirino e, infine, la società Erremoda che riceve la seconda tranche di contributi (84.858) per l’apertura del nuovo negozio di casalinghi «Kasanova» a Vallenoncello.


Parole chiave