Sections
Home Comunichiamo Il Comune ti informa Tutte le notizie Incentivi alle trasformazioni a gas degli autoveicoli: stanziamenti esauriti

Incentivi alle trasformazioni a gas degli autoveicoli: stanziamenti esauriti

09/03/2012 - Esauriti gli stanziamenti per la riconversione ecologica (metano o GPL) dei veicoli alimentati a benzina di vecchia immatricolazione
ICBI 2012

ICBI 2012

Close
ICBI 2012

ICBI 2012

ATTENZIONE
I fondi per gli incentivi descritti in questa pagina sono esauriti.
Al momento non ci sono informazioni su eventuali nuovi stanziamenti
(aggiornamento 24 aprile 2012)

Chi vuole installare un impianto a GPL o a metano nella sua autovettura Euro 2 o Euro 3, immatricolata dopo il primo gennaio 1997 ed alimentata a benzina, può beneficiare di un incentivo.

Dato che Pordenone è uno dei 600 comuni aderenti alla convenzione ICBI, i residenti e le società con sede legale nella nostra città possono godere della riattivazione dei contributi erogati per la conversione ecologica dei veicoli circolanti maggiormente inquinanti.

I fondi disponibili sono limitati e prevedibilmente si esauriranno in breve tempo.

È opportuno, dunque, che gli interessati attivino tempestivamente la procedura finalizzata all'ottenimento dell'agevolazione (le prenotazioni vengono aperte il primo marzo) rivolgendosi quanto prima agli installatori che partecipano all'Iniziativa Carburanti a Basso Impatto.

Questi applicano uno sconto di € 150 sul prezzo di listino, concordato dalle associazioni di categoria e accettato a livello governativo.

Il beneficio economico complessivo, comprensivo del contributo rimborsato dal fondo ICBI, per un soggetto privato è di € 500 nel caso venga installato un impianto di alimentazione a GPL e di € 650 nel caso la trasformazione sia a metano.

Se l'intervento viene effettuato su un veicolo commerciale, invece, la società proprietaria del mezzo può risparmiare € 750  (GPL) o € 1.000 (metano).

Link utili

Il sito dell'ICBI (Iniziativa Carburanti a Basso Impatto)

Mappa dei comuni convenzionati e delle officine aderenti

 

Fonte: settore ambiente e mobilità del comune di Pordenone