Il piano del Comune per l’emergenza caldo

06/07/2017 - In un depliant informativo tutti i numeri di telefono e i servizi attivati dal Comune di Pordenone per prevenire e contrastare gli effetti del caldo.

È pronto il piano del Comune di Pordenone per contrastare gli effetti del caldo.

«Abbiamo pianificato una serie di interventi, supporti e consigli indirizzati in particolare alla fascia della popolazione della terza età, considerato che è la più esposta, quando le temperature salgono e l'afa si fa opprimente» spiega Eligio Grizzo, vicesindaco e assessore alle politiche sociali. È in via di distribuzione un depliant in cartoncino rigido con le informazioni più importanti e i numeri di telefono utili.

» Consulta le informazioni e scarica il depliant

Per problemi sanitari i numeri da chiamare sono quelli del proprio medico di famiglia o, in caso di emergenze, la Guardia medica o il Pronto soccorso (118 o 112).

Per altre richieste di aiuto, le persone con più di 65 anni (in particolare coloro che non hanno una rete famigliare di supporto), in caso di forte disagio legato al caldo, hanno a disposizione diversi numeri da contattare (per trasporto, spesa, farmacia, accompagnamento a visite mediche, ma anche per un supporto psicologico). Nel volantino infatti sono elencati, oltre ai numeri dei Servizi sociali del Comune (0434/392611, dal lunedì al venerdì ore 8-16) e della Polizia locale (0434/392811, nei giorni festivi e prefestivi ore 7.30-1.00) i numeri di diverse associazioni a cui rivolgersi per richiedere questo tipo di supporto e di servizio.

Il depliant - scaricabile da questo sito e in via di distribuzione a cura delle associazioni - contiene anche una serie di suggerimenti utili per contrastare il caldo. In sintesi: non uscire o fare attività fisica nelle ore più calde (11-17); rinfrescare gli ambienti con ventilatori o condizionatori e fare attenzione al passaggio da ambienti caldi a quelli freddi; oscurare le finestre di giorno e tenerle aperte di notte; proteggersi dal sole con cappelli e creme solari; non sostare in automobili ferme al sole e non lasciare all’interno persone o animali; attenzione al mal di testa, che può essere sintono di “colpo di sole”, in tal caso bagnarsi con acqua fresca; indossare indumenti chiari e comodi, di cotone o di lino tessuti che favoriscono la traspirazione.

Il caldo si combatte anche sul versante alimentare, per cui: bere molto anche se non si avverte la sete; moderare il consumo di bevande gassate e zuccherate; evitare le bibite ghiacciate e alcoliche; limitare il caffè; mangiare molta frutta e verdura; fare pasti leggeri privilegiando il pesce alla carne; evitare cibi elaborati e piccanti.

Occorre infine ricordare che con l'arrivo dell'estate aumentano anche i valori dell'ozono nell'aria. L'ozono nei pressi del suolo è dannoso per la salute di tutti gli esseri viventi. Nelle giornate più calde è dunque importante mettersi al riparo non solo dal caldo ma anche da questa sostanza irritante.

» Ozono, i consigli su come proteggersi