Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Comune di Pordenone - Sito Web ufficiale
Contatti

Corso Vittorio Emanuele II, 64 33170 Pordenone

tel. 0434 392111

P.I. 00081570939

C.F. 80002150938

Posta Elettronica Certificata comune.pordenone@certgov.fvg.it

Home IL NUOVO PIANO REGOLATORE

Il nuovo Piano regolatore generale comunale


A che punto è il progetto?

  • Il Prgc è stato approvato definitivamente in Consiglio comunale nella seduta del 21 e 22 marzo 2016

 

Consulta il nuovo Piano regolatore generale 

(Il Prgc sarà disponibile a breve nella sua versione definitiva nella sezione del sito web comunale dedicata al Servizio Informativo Territoriale e alla Pianificazione Urbanistica)

 

Che cos'è il Piano regolatore generale comunale

Il Piano regolatore generale comunale (Prgc) è lo strumento principe della pianificazione urbanistica di livello comunale: localizza i servizi e le infrastrutture destinate alla generalità dei cittadini e divide il territorio comunale in zone omogenee per caratteristiche e per previsioni urbanistiche.

Il Piano regolatore è lo strumento essenziale, poiché ingloba al suo interno tutti gli strumenti urbanistici di dettaglio deputati alla definizione particolareggiata degli interventi possibili nelle diverse aree della città.

Le tipologie di intervento previste dal Piano Regolatore possono essere di due tipi: ad attuazione diretta e ad attuazione indiretta (qual è la differenza?).

Il Piano regolatore è disciplinato in genere dalla legislazione nazionale del 1942. In Friuli Venezia Giulia, in virtù dello statuto speciale, la normativa di riferimento è regionale e risale al 2007, sebbene siano interessate da un iter di riforma (come si forma il Prgc?).

  

I piani precedenti a Pordenone

  • 1955 Portus Naonis I (arch. Filippone e ing. Dalla Rocca)
  • 1969 Piano Cerutti (variante al Piano vigente)
  • 1986 Piano Zuccato (var. di adeguamento, ipotesi capacità insediativa 97.000 abitanti)
  • 2000 Variante 38 (variante al Piano vigente, ipotesi capacità insediativa 75.000 abitanti)
  • 2011 Variante 77 (variante generale ai servizi, ipotesi capacità insediativa 60.000 abitanti, 65.000 per il dimensionamento dei servizi)

    Come un territorio e la sua comunità possono diventare smart. Un percorso di incontri, di ascolto e di condivisione per l'elaborazione partecipata del nuovo Piano Regolatore Generale Comunale

    Cerca nel blog