Sezioni

Celiberti a Pordenone

Sculture nei parchi e nelle piazze di Pordenone
  • Quando Dal 25/01/2020 alle 16:00 al 31/03/2020 alle 17:00
  • Dove Pordenone, centro città
  • Contatto Comune di Pordenone e Pordenone Fiere
  • Aggiungi l'evento al tuo calendario iCalGoogle Calendar

L’esposizione si pone non solo come operazione estetica, ma anche come stimolo per cittadini e visitatori ad un’esperienza di meditazione sulla missione ed il significato dell’arte contemporanea.

Dialogando con il paesaggio

Il progetto “Celiberti in Città” prevede l’esposizione di grandi sculture del Maestro nei luoghi d’incontro e di passaggio della città di Pordenone, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e con l’Ente Fiera.

Ciascuna collocazione è studiata perché le opere scelte si pongano in dialogo, per soggetto, posizione e dimensioni, con il contesto urbano e architettonico dei diversi punti della città.

Le grandi fusioni in bronzo di animali e i monoliti metallici o di pietra e cemento sono accomunati da un sentire arcaico, dal sapore archeologico, che li trasforma in prototipi preistorici di primordiali forme architettoniche e di sofferte propulsioni vitali.

Vi è coerentemente in tutta l’arte di Celiberti un attingere a vene sotterranee di memoria, per immettere nel contemporaneo il recupero di verità ancestrali, di forme madri, non ancora coinvolte nell’incertezza nichilistica dei nostri tempi.

Biografia d’autore

Il 19 novembre 2019 Giorgio Celiberti ha compiuto 90 anni e il giorno 23 dello stesso mese la città di Udine ha celebrato il suo compleanno nello spazio artistico di Casa Cavazzini. L’artista, che continua a produrre opere di pittura e scultura nel suo studio udinese, è stato il giù giovane partecipante, non ancora diciannovenne, ad una Biennale di Venezia: la XXIV del 1948. Ha studiato e lavorato a Bruxelles, Londra, Messico, Stati Uniti, Cuba, Venezuela, Roma, prima di tornare in Friuli all’inizio degli anni ’60. Di lui hanno scritto critici, narratori e poeti: da Italo Calvino a Carlo Sgorlon, da Amedeo Giacomini a Marcello Venturoli, da André Verdet a Licio Damiani.

Allegati

pubblicato il 2020/02/07 16:49:50 GMT+1 ultima modifica 2020-02-07T16:49:50+01:00
Valuta sito

Valuta questo sito