Sezioni

Pietre d'inciampo

A cura del Liceo "G. Leopardi - E. Majorana". Nell'ambito della rassegna di eventi per il "Giorno della Memoria 2021".
Con il patrocinio del Comune di Pordenone Con il patrocinio del Comune di Pordenone

Dal 18 gennaio 2020, grazie ad un Progetto del Liceo
“G. Leopardi-E. Majorana”, anche la città di Pordenone è
diventata parte dell’ampio Museo Diffuso delle Pietre di
Inciampo, distribuito in tutta Europa con oltre 80 mila
“pietre” in ricordo di chi è scomparso, vittima della violenza
nazi-fascista.
Altre due pietre si aggiungono a questo itinerario della
memoria cittadina: Bruno Barzotto e Anto Zilli, studenti
di Medicina all’Università di Padova e tirocinanti presso
l’Ospedale Civile di Pordenone. Ad entrambi, l’uno fucilato a
Giais di Aviano, l’altro deportato a Dachau e morto in seguito
alle privazioni e alle sofferenze del campo di concentramento,
fu conferita la Laurea in Medicina e Chirurgia honoris causa.
Le due Pietre d’Inciampo verranno collocate all’esterno
dell’Azienda Ospedaliera “S. Maria degli Angeli”.
Saranno ricordati: Anto Zilli e Bruno Barzotto.

Utile da sapere

Link per seguire la cerimonia online www.comune.pordenone.it/memoria

Allegati

Approfondimenti

pubblicato il 2019/12/30 09:03:00 GMT+1 ultima modifica 2021-01-14T14:04:36+01:00
Valuta sito

Valuta questo sito