Associazioni online

Libya infelix. Antiche rovine su cui costruire una nuova storia

LIBYA INFELIX. ANTICHE ROVINE SU CUI COSTRUIRE UNA NUOVA STORIA - Mostra fotografica di Elio Ciol a cura di Angelo Bertani
Come è noto, la 26a edizione del Festival, dedicata a Hisham Matar, ha pesantemente sofferto della emergenza sanitaria, che ha comportato la necessità di rivederne a più riprese la pianificazione e le modalità di svolgimento. Il calendario è stato suddiviso in due tempi: la maggior parte degli appuntamenti è stata diffusa online dal 21 al 24 novembre 2020 (con notevole seguito di pubblico), mentre altri sono stati rinviati al 2021 nella speranza di poterli proporre dal vivo. L’Associazione Thesis è ora lieta di annunciare le date di programmazione degli eventi in presenza che porteranno a compimento il programma della
 manifestazione.

Nelle fotografie che Elio Ciol ha realizzato nel 2002 a Leptis Magna, Sabratha, Cirene e in altri siti della Libia le vestigia antiche ci dicono ancora di un tempo in cui culture diverse si sono sovrapposte e rimescolate, nell’auspicabile prospettiva di una prospera convivenza e talvolta in quella dei sogni di gloria. E tuttavia, in realtà, è la storia stessa che per il tramite di quelle rovine e di queste immagini continua ad invitarci a una riflessione, certo sul passato ma soprattutto sul presente.

Orario

Orario di apertura della Biblioteca Civica

Costo

Ingresso libero.
Prenotazioni visite e informazioni: Biblioteca Civica di Pordenone tel 0434 392970
Il catalogo della mostra è in vendita al costo di € 10.00 nella sede di Thesis e nel sito www.dedicafestival.it
ultima modifica 2021-06-17T00:19:31+02:00
Valuta sito

Valuta questo sito