Associazioni online

Arte Cinematografica. La prima volta

Dal 6 marzo un nuovo ciclo di incontri nell’ambito della programmazione UTE 2017/2018. con l’eccezionale disponibilità del regista e studioso Carlo Montanaro
  • Quando 06/03/2018 alle 15:30 al 28/03/2018 alle 15:30
  • Dove Centro Culturale Casa A. Zanussi via Concordia, 7 - Pordenone
  • Contatto Segreteria
    0434553205
    cicp@centroculturapordenone.it
  • Aggiungi l'evento al tuo calendario iCalGoogle Calendar

La maturazione del cinema è progressiva e relativamente veloce.
In una decina d'anni dalla "magia" della scoperta, si passa ai codici. I codici, per avere dei riferimenti, letterari e, in parte, teatrali. è di questi codici che parleremo. Che diventano generi che ancor oggi codificano la comunicazione. Il melodramma affronta temi importanti con carichi anche psicologici (il reinserimento dell'ex galeotto, il lavoro sottopagato, il risorgimento tra amore e delazione...); la commedia non è la comica perchè racconta senza esasperazione le eccezionalità della vita; l'avventura può essere reale (esotismo, invenzioni come l'aereoplano) ma anche inventata e recuperata da miti letterari (Robinson Crusoe, Ulisse, il Mago di Oz); mentre la scienza può finalmente "mostrare" per veramente "dimostrare", come funziona il corpo (i raggi X, i bacilli), ma anche alterando il tempo con i rallentamenti e le accelerazioni che rendono spettacolari i fatti naturali.
Tutto questo con opere che si concludono nella visione di "un rullo" (più o meno una decina di minuti) e che permette allo spettatore di cambiare genere, appunto, nelle sue frequentazioni del cinema: lo spettacolo, composito, poteva proporre melodramma, commedia e avventura mescolati insieme.
Noi, i generi li affronteremo uno alla volta.
"Venghino, signori, venghino!"
Con Méliès, Griffith, Zecca, Fabre, Porter ma anche con Alice Guy e Louis Weber, le prime donne registe!



Ecco il programma dettagliato degli incontri:
> Martedì 6 marzo 2018 › 15.30 Melodramma;
> Martedì 14 marzo 2018 › 15.30 Commedia;
> Martedì 21 marzo 2018 › 15.30 Avventura;
> Martedì 28 marzo 2018 › 15.30 Scienza fantastica

Chi è Carlo Montanaro.
Dopo gli studi classici, consegue la laurea in Architettura presso l’Università IUAV di Venezia.

Successivamente inizia a collaborare con numerose riviste e quotidiani, rivolgendo il proprio interesse alla cultura dei Mass Media e in particolare all’area cinematografica. Svolge numerose collaborazioni professionali sia in campo cinematografico (come aiuto-regista, tra gli altri, di Luigi Comencini, Tonino Valerii, Folco Quilici, Didier Baussy, Tinto Brass, Matjaž Klopčič, Christian-Jaque) che televisivo, in veste di autore di alcuni programmi Rai. Ha insegnato Teoria e Metodo dei Mass Media all’Accademia di Belle Arti di Venezia per divenire successivamente Direttore della stessa Accademia; è stato inoltre docente di Teoria e Tecnica del Linguaggio Cinematografico nell’ambito del Corso di Laurea in Tecniche Artistiche e dello Spettacolo (TARS) della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Ca’ Foscari Venezia. Dal 2010 è Presidente dell'Associazione Italiana per le Ricerche di Storia del Cinema fondata nel 1964, che pubblica Immagine. Note di Storia del Cinema, semestrale diretto da Michele Canosa. A tutt’oggi, è considerato uno dei più importanti e stimati studiosi di cinema italiani. È autore di numerosi saggi critici (tra cui Potevano essere film. Il cinema di Elio Bartolini, (Concordia Sette, 1998); Dall’argento al pixel. Storia della tecnica del cinema, edito da Le Mani nel 2005). È tra i collaboratori della Storia del cinema mondiale, a cura di G. P. Brunetta (Einaudi, 1999-2001) e dei relativi Dizionari (2005-2006); dell’Enciclopedia del Cinema Treccani; Storia del cinema italiano, a cura di A. Bernardini, della Fondazione Scuola Nazionale di Cinema. Ha collaborato all’organizzazione di importanti eventi culturali, festival e rassegne, tra cui la Biennale di Venezia, il Festival del Film sull’Arte e di Biografie d’Artisti di Asolo (poi diventato l’AsoloArtFilmFestival), e il MystFest di Cattolica. È inoltre tuttora uno dei principali organizzatori de Le Giornate del Cinema Muto di Pordenone.
In ambito veneziano, nel 2013 confermato Vicepresidente dell’Alliance Française, è stato eletto Presidente dell’Università Popolare di Venezia. Nel 2014 è uscito, sotto la sua direzione, il primo numero di ALL’ARCHIMEDE, trimestrale dell’Associazione Culturale Archivio Carlo Montanaro visionabile sul sito www.archiviocarlomontanaro.it.
«… Ho cominciato infante a rompere giocattoli e quant’altro per capire “come funziona”. Formato dagli scapaccioni di mio padre (erano di latta e mi segavo regolarmente le dita) ho presto puntato alla comprensione degli addetti ai lavori che, “sul campo”, hanno provato a spiegarmi se non la verità scientifica almeno la logica dei fenomeni che più mi intrigavano. A tutti costoro, elettricisti, meccanici, operatori di proiezione e di ripresa, direttori della fotografia, specialisti ed esperti di varia e svariata competenza il ringraziamento più profondo: impossibile ricordarli tutti». (in Dall’argento al pixel. Storia della tecnica del cinema, 2005)

Orario

15.30

ultima modifica 2018-10-24T13:43:32+01:00

Valuta sito

Valuta questo sito