Associazioni online

Mens sana in cibo sano – Evento concluso

Neurobiologia e nutrizione, dalla percezione ai disturbi alimentari / Tredicesima serie di "Affascinati dal Cervello"
Giovedì 8 ottobre 2020 ore 15.30-17.30
Il CIBO: UN’ESPERIENZA MULTISENSORIALE
Come vengono elaborate dal nostro cervello le informazioni sensoriali relative al cibo

Massimiliano Zampini professore ordinario, Centro Interdipartimentale Mente/Cervello - CIMeC Università di Trento.
Introduce e coordina Marcello Turconi, Dottorato in Neuroscienze, comunicatore e divulgatore scientifico, collaboratore Laboratorio Interdisciplinare SISSA di Trieste.

Massimiliano Zampini dopo la Laurea in Psicologia presso l’Università di Padova e il Dottorato in Neuroscienze presso l’Università di Ricerca, ha svolto la sua attività di ricerca, per circa 4 anni, presso l’Università di Oxford. Nel 2005 è rientrato in Italia con il programma ‘Rientro dei Cervelli’ e da allora svolge la sua attività didattica e di ricerca presso l’Università di Trento. Al CIMeC si occupa di studiare come interagiscono le varie modalità sensoriali e, per questo, tra i suoi interessi di ricerca, rientra la percezione del cibo, esperienza che coinvolge tutti i nostri sensi.

Marcello Turconi dopo una formazione scientifica (Laurea e Dottorato in Neuroscienze presso l’Università degli Studi di Trieste) si specializza, grazie a un Master dedicato, nella comunicazione e divulgazione scientifica. Collabora come consulente e collaboratore a diversi progetti, che spaziano dall’editoria e giornalismo, alla promozione della salute e prevenzione nelle scuole (progettualità ideate e realizzate dal Laboratorio Interdisciplinare della SISSA di Trieste), passando per la progettazione europea.
Giovedì 15 ottobre 2020 ore 15.30-17.30
CIBO E CERVELLO
La giusta alimentazione nelle diverse fasi della vita, per sostenere lo sviluppo cognitivo e aiutare a mantenere attivo il cervello.

Elena Dogliotti biologa nutrizionista. Gruppo supervisione scientifica Fondazione Umberto Veronesi.
Introduce e coordina Marcello Turconi.

Elena Dogliotti laureata in Scienze Biologiche e specializzata in Scienze dell’Alimentazione presso l’Università degli Studi di Milano, dove ha svolto per sette anni attività di ricerca scientifica di base. Per sei anni ha svolto ricerca in ambito nutrizionale presso l’unità di nefrologia e dialisi dell’ospedale San Paolo di Milano, di cui quattro come ricercatrice sostenuta dalla Fondazione Umberto Veronesi. Ha svolto libera professione come nutrizionista e attività di consulenza presso l’ospedale san Raffaele Turro e presso il centro FERB di riabilitazione neuromotoria dell’ospedale di Cernusco S/N. Attualmente è membro della supervisione scientifica per Fondazione Umberto Veronesi e si occupa di divulgazione scientifica sui corretti stili di vita e di consulenze nutrizionali.

Giovedì 22 ottobre 2020 ore 15.30-18.30
QUANDO IL CIBO E’ UN PROBLEMA
A partire dai più’ piccoli. Come nascono, e come si possono curare, i disturbi alimentari più comuni

CONVEGNO A PIU' VOCI.
Introduce e coordina Gianluca Liva giornalista scientifico e storico di formazione, Master in Comunicazione Scientifica alla SISSA di Trieste.

Interventi di:
Roberto Dall’Amico direttore Dipartimento Materno Infantile Azienda Sanitaria Friuli Occidentale, Ospedale S. Maria degli Angeli di Pordenone e Direttore ad interim della S. C. “Pediatria San Vito – Spilimbergo”.
Gian Luigi Luxardi psicologo e psicoterapeuta, dirigente Centro Disturbi Alimentari San Vito al Tagliamento.
Liliana Giust Presidente ADAO Friuli Onlus Associazione Disturbi Alimentari e Obesità.

Roberto Dall'Amico direttore Dipartimento Materno Infantile Azienda Sanitaria Friuli Occidentale, Ospedale S. Maria degli Angeli di Pordenone e Direttore ad interim della S. C. “Pediatria San Vito – Spilimbergo”. Laureato in Medicina e Chirurgia all'Università degli Studi di Padova con specializzazione in Pediatria. Ha proseguito la propria formazione con un dottorato di ricerca in Scienze dello Sviluppo e, nello stesso ateneo, si è specializzato in Nefrologia Pediatrica e conseguito il master in Terapia Intensiva Pediatrica. Dal 2001 al 2007 dirigente Pediatria ULSS Alto Vicentino. Dal 2007 al 2012 è stato anche Health Director all’Hospital NFPS Tabarre in Port au Prince, Haiti. Autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Tra i progetti attuati durante la sua attività in Friuli Occidentale si segnalano: ristrutturazione reparti Pediatria e Neonatologia puntando su funzionalità e umanizzazione; formazione comune stabile con la pediatria di famiglia; protocollo di condivisione del bambino con Patologia Neurologica insieme alla Neuropsichiatria; protocollo di condivisione del minore con disturbo alimentare con il CDA di San Vito; progetto territoriale di assistenza domiciliare e cure palliative in età pediatrica.

Gian Luigi Luxardi psicologo e psicoterapeuta. Lavora dal 1989 presso il Dipartimento di Salute Mentale di Pordenone, dal 1996 al 2017 ha diretto il Centro per i Disturbi Alimentari di S. Vito al Tagliamento. È stato docente in diversi Master Universitari (Università di Udine, Università Cattolica di Milano, IFREP), attualmente è docente presso Unitelma-La Sapienza di Roma. È past-president della Sezione Triveneto della Società Italiana per lo Studio dei Disturbi del Comportamento Alimentare (SIS-DCA) e membro del direttivo nazionale. Ha curato la formazione dell'equipe del Centro per i Disturbi Alimentari di Monfalcone ed è stato supervisore dell'equipe della Comunità Silesia di Vicenza. È autore di oltre 70 pubblicazioni scientifiche e divulgative. È peer reviewer per la rivista Eating and Weight Disorder.

Liliana Giust laurea in Medicina e Chirurgia Università di Padova e specializzazione in Endocrinologia. Medico di famiglia per oltre trentacinque anni. Dal 2009 Presidente di ADAO Friuli Onlus Associazione Disturbi Alimentari e Obesità, Componente del Direttivo Nazionale di Consult@noi Associazione che raccoglie e coordina Associazioni di familiari di pazienti affetti da Disturbi Comportamenti Alimentari in Italia.

Gianluca Liva giornalista scientifico e storico di formazione, Master in Comunicazione Scientifica alla SISSA di Trieste. Membro dell'Associazione Factcheckers.it, parte dell'International Fact Checking Network (IFCN), si occupa di storia della scienza, disinformazione e pseudoscienze. Svolge attività di formazione per conto dello European External Action Service (EEAS), Diálogos Setoriais e Organización de Estados Iberoamericanos (OEI). I suoi articoli sono stati pubblicati su riviste italiane e straniere, tra cui VICE Media Group, European Science Media Hub (ESMH), Le Scienze, OggiScienza, Pagella Politica, Gehirn und Geist - Spektrum der Wissenschaft, Cerveau & Psycho.
Giovedì 29 ottobre 2020 ore 15.30-17.30
FATTORI PSICOLOGICI NELL’INSORGENZA DI COMPORTAMENTI ALIMENTARI ANOMALI
Da ricerche recenti, spunti per approcci terapeutici innovativi

Valentina Cardi psicologa e psicoterapeuta, ricercatrice King’s College London e Dipartimento di Psicologia Università di Padova.
Introduce e coordina Gianluca Liva.

Valentina Cardi, Psicologa e Psicoterapeuta, dopo la Laurea magistrale in Scienze e Psicologia all’Università di Parma, ha iniziato la sua carriera di ricercatrice a Londra presso il King’s College con il quale collabora tutt’ora. Dal 2012 al 2014 con borsa di studio Marie Curie Eating Disorders Research Unit, in seguito come lettrice di Clinical Psychology, Psychology and Neuroscience, Cognitive Psychology. Dal 2020 ricercatrice presso il Dipartimento di Psicologia Generale dell’Università di Padova. Autrice di saggi in pubblicazioni internazionali, collaboratrice e membro di redazione di riviste scientifiche internazionali.

 

Siamo quello che mangiamo, si dice. Ma a prescindere dalle ricette propinate dalla chef star del momento sappiamo davvero quanto il cibo è importante per il nostro organismo, e in particolare per il nostro cervello? L’interrogativo era emerso già in molti interventi a dibattito nelle serie precedenti di “Affascinati dal cervello”, proposti dall'IRSE a Casa Zanussi, ogni giovedì di ottobre.
Per questa tredicesima edizione abbiamo scelto di farne il tema centrale. 
In quattro appuntamenti cercheremo di affrontare il complesso rapporto tra cibo, mente e cervello grazie al prezioso contributo di ricercatori e ricercatrici impegnati nello studio delle diverse sfaccettature di questo rapporto: dalla ricerca sulle sensazioni oggettive generate dal cibo e percepite dal nostro cervello attraverso gusto, olfatto e vista, allo studio della influenza sullo sviluppo cognitivo, della sfera comportamentale e, in alcuni casi, di disturbi alimentari clinico-patologici.
La partecipazione (“in presenza” con le dovute modalità e in diretta streaming) è gratuita. Il ciclo è dedicato in primis a genitori e giovani in crescita ma a chiunque senta il bisogno di acquisire nuove consapevolezze nelle diverse fasi della vita. Un arricchimento formativo, ci auguriamo, anche per operatori sanitari a vario livello, per psicologi e professionisti che ci aiutano nei percorsi complessi – mai scontati – di conoscere se stessi e vivere meglio con gli altri. Ad introdurre i relatori abbiamo chiamato due giovani competenti divulgatori scientifici, con formazione in neuroscienze, storia della scienza e comunicazione in quella preziosa realtà della nostra regione che è la SISSA di Trieste: un ulteriore messaggio di fiducia e stimolo a seri percorsi formativi interdisciplinari. Come consuetudine degli incontri IRSE, ampio spazio è dato al dibattito con interventi liberi.

Laura Zuzzi presidente IRSE


> MODALITÁ DI PRENOTAZIONE

Gli incontri si svolgeranno IN PRESENZA nell’Auditorium e nella Sala Appi del Centro Culturale Casa A. Zanussi Pordenone, in Via Concordia 7. Verranno trasmessi contemporaneamente anche IN DIRETTA STREAMING.
Durante gli incontri in presenza verranno rispettate le misure vigenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19. Pertanto i posti saranno limitati e disponibili fino ad esaurimento.

LA PARTECIPAZIONE È GRATUITA, MA È OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE PER ENTRAMBE LE MODALITÁ (in presenza e in streaming).


QUANDO PRENOTARE?

Sarà possibile prenotare gli incontri di Affascinati dal Cervello/13 da lunedì 14 settembre a venerdì 25 settembre 2020.


COME PRENOTARE?

1. Scarica MODULO DI PRENOTAZIONE e INFORMATIVA PRIVACY.
2. Compila e invia a irse@centroculturapordenone.it.
3. Riceverai una conferma di avvenuta prenotazione entro 48 ore.

N.B. LA PRENOTAZIONE NON VERRA' REGISTRATA IN MANCANZA DI MODULO PRENOTAZIONE E INFORMATIVA PRIVACY, ENTRAMBI COMPILATI CORRETTAMENTE.
ultima modifica 2020-11-06T12:39:22+01:00 scaduto
Valuta sito

Valuta questo sito