Associazioni online

L'Arlecchino Errante Re-Green – Evento concluso

Cinque giorni di festival per l'arte dell'attore con molti appuntamenti e spettacoli nel centro cittadino.

Torna L'Arlecchino Errante, il festival per l'arte dell'attore che da venticinque anni promuove questa arte con molteplici ed interessantissimi appuntamenti teatrali.

Cinque giorni con 17 spettacoli e alcune novità, tra cui il Bistrot Errante e spettacoli fino a tarda sera, i tradizionali workshop tenuti dagli ospiti invitati e la consegna del premio, la Stella dell'Arlecchino Errante, che quest'anno andrà a Lucilla Giagnoni.

Ci saranno luci azionate da una dinamo umana, marionette fatte con oggetti riciclati o addirittura con le ossa, musiche provenienti da sensori collegati al suolo e agli ortaggi, parabole fantapolitiche, elogi delle buone pratiche sostenibili, sguardi sull’oscurità dell’anima, azioni circensi per acrobati in reciproco ascolto, contemplazioni sul miracolo dell’esistenza dell’uomo e sulla sua evoluzione, azioni teatrali in bicicletta (anche per il pubblico), un concerto finale “in collaborazione” con le piante, laboratori di presa di coscienza organica per lasciarsi andare alla meraviglia e aver fiducia nel lavoro autonomo dell’anima verso il futuro.

Info e programma » arlecchinoerrante.com

L’Arlecchino Errante osserva quest’anno il teatro dal punto di vista dell’equilibrio tra umanità e ambiente. Un tema della cui complessità parla a sufficienza la semplice constatazione che l’uomo è al tempo stesso il principale artefice e la vittima finale del disequilibrio in atto.

È stato scelto il titolo Re-Green per esprimere l’idea che non si tratta solo di praticare una sostenibilità presente e futura, ma anche di agire per riparare le insostenibilità di un lungo passato.

È stata aggiunta qualche “R” al titolo, per alludere in un modo un po’ scherzoso e fumettistico alla
prospettiva semi-incavolata di speranza, di pazienza, di perseveranza, di lavoro (anche retroattivo) del teatro, che ne parla per sensibilizzare.

Il teatro può anche praticare la sostenibilità nei suoi processi tecnici, può coniugare nei suoi linguaggi e stili la morale armonica, può suggerire emozioni e sensazioni che aiutino a sintonizzarsi con una nuova percezione dell’ambiente, può istituire un leggero e giocoso quanto deciso e incrollabile “non accontentarsi” di quanto per il momento si può fare, può imprimere al patrimonio culturale e civile classico e moderno qualche vettore di sostegno ad un nuovo umanesimo, basato sul dialogo con l’anima del mondo e dell’universo.

La kermesse che in cinque giorni offre al pubblico diciassette appuntamenti per tutte le età, per tutte le teste e per tutti i gusti, rappresenta un po’ tutte queste possibilità.

Costo

Spettacoli da 5, 8, 10, e 15 euro.

ultima modifica 2022-09-22T08:42:55+02:00
Valuta sito

Valuta questo sito