Sezioni

Sicurezza, nuove telecamere per impianti sportivi e parrocchie

08/11/2019 – E nei prossimi giorni il bando per i contributi per installare la videosorveglianza in case, condomini, chiese, edifici scolastici e impianti sportivi privati
Sicurezza, nuove telecamere per impianti sportivi e parrocchie
https://www.comune.pordenone.it/it/comune/comunicazione/comune-informa/notizie/sicurezza-nuove-telecamere-per-impianti-sportivi-e-parrocchie
Sicurezza, nuove telecamere per impianti sportivi e parrocchie 768px 432px
E nei prossimi giorni il bando per i contributi per installare la videosorveglianza in case, condomini, chiese, edifici scolastici e impianti sportivi privati
Comune di Pordenone
76px 76px
2019-11-13T15:22:12+01:00

Il Comune fornisce dieci nuovi impianti di videosorveglianza per altrettanti punti sensibili della città. Le telecamere sono destinate al controllo delle aree di aggregazione come impianti sportivi e parrocchie gestite da associazioni e enti.

«Tutte zone – spiega l’assessore alla sicurezza, Emanuele Loperfido – che ci erano state segnalate e dove erano emerse criticità. Le telecamere verranno consegnate ai privati che provvederanno all’installazione».

Ad essere controllate dai nuovi occhi elettronici saranno le aree del palazzetto dello sport di via Interna, il palazen di Villanova, il polisportivo di Vallenoncello, l’impianto sportivo del rugby Pordenone, il parcheggio di via Oberdan nella zona della palestra del don Bosco. Monitorate anche le parrocchie sant’ Agostino di Torre, il Beato Odorico e l’area della chiesa di Borgomeduna. Telecamere pure nella zona del condominio Magnolia in piazza San Giovanni Bosco e, infine, alla sede della protezione civile e del deposito comunale, aree quest’ultime indicate direttamente dal Comune.

La nuova videosorveglianza è stata finanziata con fondi regionali, precisamente 42 mila euro, avanzati dal bando per l’installazione di telecamere nelle abitazioni. «Grazie a una proficua relazione con la Regione – spiega Loperfido – siamo riusciti a far dirottare quei fondi ai luoghi critici che ci erano stati indicati. Le telecamere, una volta installate, potranno essere successivamente messe in rete con il sistema di videosorveglianza comunale, grazie alla predisposizione tecnologica già effettuata dai nostri uffici».

In arrivo anche il nuovo bando per assegnare contributi per installare i sistemi di sicurezza. «Quest’anno ci sono novità importanti» annuncia Loperfido. «Il Comune, sulla base dei fondi e del regolamento regionale, ha stabilito che potranno concorrere le abitazioni di persone residenti da almeno cinque anni in regione, i condomini per le parti comuni, i luoghi di culto e le parrocchie, gli edifici scolastici e gli impianti sportivi di proprietà privata». Il bando con informazioni, modalità e recapiti verrà pubblicato nei prossimi giorni.

Valuta sito

Valuta questo sito