Sezioni

Consiglio Comunale di lunedi 30 settembre

All'odg quattro delibere
  • Data 1 ottobre 2019

Consiglio Comunale di lunedì 30 settembre

 

 

            La prosecuzione del dibattito sulla mozione inerente l’emergenza climatica e ambientale ha introdotto la seduta  del Consiglio Comunale  di Pordenone di lunedì sera,  ma dopo oltre un’ora trascorsa  tra   nuovi documenti proposti,  sospensioni dei lavori, e presentazione di mozioni,  il dibattito è stato rinviato.  Il sindaco Alessandro Ciriani   con alcuni assessori  prima del Consiglio aveva ricevuto una delegazione  di studenti del Fridays for future per  accogliere una petizione  e scambiare riflessioni sul tema ritenuto particolarmente importante.  In Consiglio poi  aveva proposto   di  portare in Commissione la questione con l’obiettivo di  giungere ad un documento  di sintesi  condiviso  da tutti. Tra interruzioni dei lavori,   proposte, controdeduzioni,  non si è giunti ad una soluzione    per cui il presidente Andrea Cabibbo ha invitato  i ragazzi del Fridays for future a presentare un documento  che sarà discusso in  commissione dei presidenti  di gruppi consiliari.

             Il capitolo delle delibere è stato aperto dalla proposta  dell’assessora all’urbanistica Cristina Amirante  di approvare  la realizzazione del  nuovo parcheggio  di 32 posti   in via Dante nell’ex sede dei Vigili del Fuoco,  previo esame dell’osservazione  presentata. Dopo le osservazioni di carattere tecniche al progetto il documento è stato approvato con 24 voti a favore 3 contrari e 8 astenuti. Approvata anche la proposta  illustrata dal consigliere Massimo Drigo  finalizzata all’utilizzo,  per otto giornate all’anno,  di sale pubbliche  gratuite  da parte dei gruppi consiliari per  iniziative afferenti ai loro compiti istituzionali e per manifestazioni pubbliche  connesse  all’attività amministrativa. 

            Approvate anche due delibere presentate  dall’assessore al bilancio Mariacristina Burgnich.  La prima riguarda la  modifica   dell’art 5  dello statuto della GSM   articolato  nella rideterminazione del numero e del valore nominale delle azioni, nell’annullamento parziale di azioni proprie della società e nell’aumento gratuito del capitale sociale. L’altro  documento   si riferisce al bilancio consolidato 2018,  

cioè al risultato economico patrimoniale e  finanziario  costituito dal bilancio dell’Ente  e da quelli degli organismi,  degli enti strumentali e delle società controllate e partecipate.

In apertura di seduta è stato ricordato Pietro Martini, apprezzato commercialista che ha collaborato con importanti e significative aziende che hanno fatto la storia del tessuto economico  del territorio. 

Immagini

ultima modifica 2019-10-01T12:26:30+02:00
Valuta sito

Valuta questo sito