Sezioni

Convocato Consiglio Comunale per lunedi 27 maggio

"Portre aperte in Consiglio" sabato 25 maggio
  • Data 23 maggio 2019

Sabato 25 maggio  “Porte aperte in Consiglio”

 

Convocato Consiglio comunale  per lunedì 27 maggio

 

Il presidente del  Consiglio comunale di Pordenone Andrea Cabibbo, ricorda che  per la consueta iniziativa del quarto sabato del mese  “Porte aperte in Consiglio”,   sabato 25 maggio il Municipio sarà aperto dalle 10 alle 12  per consentire  ai cittadini di visitare il  palazzo comunale.   Consiglieri comunali nella veste di guida   ne illustreranno  i principali aspetti storici ed artistici . Inoltre  illustreranno   gli aspetti  istituzionali legati al  funzionamento del Consiglio, dallo svolgimento dei lavori, alla collocazione in sala dei consiglieri, del sindaco e della giunta, alle modalità di votazione delle delibere.

Nel contempo ha convocato l’Assemblea per   lunedì 27 maggio alle ore 17.30.  All’ordine del giorno due delibere di ratifica  di variazione al bilancio per spese correnti e d’investimento  e per l’applicazione dell’avanzo di amministrazione non vincolato proposte dall’assessora competente Mariacristina Burgnich. L’assessore all’urbanistica Cristina Amirante, vista la mancanza  di osservazioni ed opposizioni,   proporrà l’approvazione  della variante n.8 al P.R.G.C.  relativa al progetto di fattibilità tecnico-economica  dell’opera 92.18 Centro di aggregazione  denominato Casa della attività  di via Prata mentre l’assessore Emanuele Loperfido  prospetterà l’approvazione del nuovo regolamento per la costituzione ed il funzionamento del Gruppo comunale di Protezione civile.   In discussione anche   la proposta del consigliere di Pordenone cambia  Massimo Drigo,  di  concedere  ai gruppi consiliari, ad uso gratuito, l’uso di alcune sale comunali.

            Il capitolo delle interrogazioni si apre con richiesta di delucidazioni sui lavori di riqualificazione dello stadio  Tognon presentata dal Gruppo M5S. Altre istanze del Movimento riguardano Villa Cattaneo,  l’abbattimento delle barriere architettoniche presso la sala del ridotto del teatro Verdi e il calendario degli eventi e  lo stato dell’arte relativo alla costruzione della nuova scuola “Lozer”. Il gruppo consiliare del Pd  interroga sull’utilizzo di Villa Cattaneo,  sulle affissioni di cartelli di Casa Pound, sul contrasto al bullismo omofobico e sulla manutenzione straordinaria dell’ex cartiera Galvani.  Altri argomenti su cui chiede delucidazioni sono la riqualificazione di Via Mazzini,  i  pedibus e ciclobus, il  sostegno alla pallacanestro pordenonese, la mensa scolastica e il parco Marchi.

            Il trasferimento della proprietà delle azioni Atap è l’argomento della  mozione sottoscritta dai gruppi Pd, Pordenone 1291, Il Fiume e Cittadini e gli stessi  propongono  che sia acquisita  la strumentazione per la protonterapia per il Cro.   Le altre  proposte del Pd hanno per oggetto  l’estensione   della legge 104  e dei congedi per motivi di salute anche per  i dipendenti comunali  conviventi o in unione civile,  la necessità di  una legge sul fine vita  e l’invito all’Esecutivo ad  intraprendere iniziative per  prevenire forme di omotransfobia.  Il consigliere Francesco Giannelli suggerisce di installare sul territorio comunale  le colonnine per la ricarica delle auto e i consiglieri del M5S di istituire il bilancio partecipativo. Il  gruppo di Fratelli d’Italia con due ordini del giorno invita ad affrontare la questione inerente  la chiusura della Polizia postale   e suggerisce di aderire  al programma dell’Unicef,  indicando Pordenone come  città amica dei bambini,  degli adolescenti e dei loro diritti e con una mozione   propone di modificare la legge 3/2019 detta  “spazzacorrotti” che soffoca le associazioni. Alcuni punti  della stessa legge   sono oggetto anche dei   consiglieri di Forza Italia.

ultima modifica 2019-05-23T15:05:34+02:00
Valuta sito

Valuta questo sito