Che cosa è successo nelle ultime settimane

15 gennaio 2013Come procede

Con il simposio del 15 dicembre scorso è terminata la prima fase, ampiamente partecipata, dell'iter per la realizzazione del nuovo Piano regolatore. Da quel giorno il gruppo di lavoro municipale non ha mai smesso di lavorare per portare avanti i diversi fronti aperti. Ecco un punto aggiornato della situazione.

Laboratori S.M.A.R.T., confezionamento dell'analisi esplorativa

  • È in fase di ultimazione l’elaborazione di alcuni schemi di sintesi nei quali accogliere e integrare l’esito dei laboratori di Palazzo Badini (report integrale, sintesi) con i contributi presentati il 15 dicembre (relazioni degli speaker).


Studio socio-economico del territorio pordenonese

  • Tolomeo Studi e Ricerche ha consegnato lo studio socio-economico del territorio a fine dicembre (terminata la verifica formale da parte degli uffici comunali, pubblicheremo la versione definitiva su queste pagine).
  • È in corso l'integrazione tra le analisi condotte nello studio socio-economico e quelle emerse dal percorso per la realizzazione dei Piani di zona.


Bilancio urbanistica e ambientale

  • Si tratta di un'analisi in corso di svolgimento da parte degli uffici tecnici comunali, che - attraverso l'esame di numerosi indicatori e la catalogazione di tutti i rapporti e le ricerche svolte negli ultimi anni - definisce lo stato dell'arte urbanistico e ambientale del territorio, con particolare riferimento allo stato di attuazione degli strumenti di pianificazione passati e vigenti e ai loro effetti concreti.
  • La sezione urbanistica del bilancio è quasi ultimata e sarà pronta per fine mese. La sezione ambientale sarà pubblicata entro marzo/aprile.


Testo unico di sintesi della fase di analisi

  • Come noto, l'analisi esplorativa compiuta durante i laboratori partecipati con i cittadini, lo studio socio-economico del territorio e il bilancio urbanistico e ambientale entreranno a far parte di un testo unico di sintesi, che sarà consegnato ai professionisti vincitori del bando per la redazione tecnica del Piano.
  • È attualmente in corso la sistematizzazione delle diverse componenti. Sono stati elaborati un indice provvisorio e un’ipotesi di scheda di sintesi.


Redazione del nuovo Piano regolatore generale

  • È in corso la selezione delle offerte ricevute in risposta al bando per la redazione tecnica del nuovo Piano regolatore generale.
  • La conclusione delle operazioni della commissione selezionatrice e l'annuncio del vincitore è prevista tra fine gennaio e inizio febbraio.

Sui giornali del 13 gennaio

13 gennaio 2013Rassegna stampa

130113gazzettinoII.jpg
Il Gazzettino, ed. Pordenone, pag. II

130113messaggero16.jpg
Messaggero Veneto, ed. Pordenone, pag. 16

Annotazioni:

Si sta generando confusione sui termini. Riepiloghiamo, a favore di quanti siano effettivamente interessati alla sostanza della questione:

  • fine 2012 è la scadenza indicata come politicamente impegnativa dal sindaco Claudio Pedrotti, nel corso del Consiglio comunale dell'11 giugno scorso, per la pubblicazione del bando per l'assegnazione della redazione tecnica del Piano regolatore generale. La scadenza è stata ampiamente rispettata, come spiegato nei giorni scorsi.
  • fine 2012 è anche la scadenza che l'amministrazione aveva auspicato in fase di programmazione - e a luglio, alla presentazione del percorso, aveva comunicato come indicativa - per la conclusione dei lavori della commissione selezionatrice delle offerte per la redazione tecnica del nuovo Piano regolatore. Questa scadenza, non prescrittiva e di competenza tecnica, è stata superata soprattutto per la complessità emersa nelle offerte presentate (quantità, qualità, caratteristiche tecniche e formali ecc.), un fattore non prevedibile a priori e che rendeva per l'appunto il termine indicativo. La valutazione è tuttora in corso e dovrebbe concludersi tra fine gennaio e inizio febbraio.
  • i tempi dell'aggiudicazione dell'incarico per la redazione tecnica non inficiano in alcun modo gli altri fronti di lavoro del complesso iter del nuovo Piano regolatore, che sono regolarmente in corso e che, come dichiarato, registrano nel caso dell'analisi urbanistica un anticipo di 2/3 mesi sulle scadenze indicate.
  • è necessario fare molta attenzione all'attribuzione delle competenze: nella replica del consigliere Loperfido si legge che «la giunta comunale sarebbe in anticipo sui tempi», mentre il riferimento è al lavoro di analisi urbanistica in corso negli uffici tecnici del Municipio. Non è soltanto un fatto formale: la separazione tra le competenze di carattere tecnico e le competenze di carattere politico è alla base del corretto funzionamento della pubblica amministrazione e del rispetto delle procedure di garanzia per la comunità.

Sui giornali del 12 gennaio

12 gennaio 2013Rassegna stampa

130112messaggero16.jpg
Messaggero Veneto, ed. Pordenone, pag. 16

130112gazzettinoIII.jpg
Il Gazzettino, ed. Pordenone, pag. III

Sui giornali del 5 gennaio

11 gennaio 2013Rassegna stampa

130105messaggero14.jpg
Messaggero Veneto, ed. Pordenone, pag. 14-15 (anche online)

Sui giornali del 4 gennaio

11 gennaio 2013Rassegna stampa

130104messaggero17.jpg

Messaggero Veneto, ed. Pordenone, pag. 17

130104gazzettinoIII.jpg
Il Gazzettino, ed. Pordenone, pag. III

Annotazioni:

Il consigliere comunale Emanuele Loperfido ha dichiarato che «nel caso del piano regolatore il sindaco dimostra nuovamente di disattendere quanto promesso, solennemente, addirittura in aula consiliare, a microfono, ovvero “che se non portiamo a termine il piano regolatore entro fine anno vado a casa”. […] L’affidamento dell’incarico per il prg non è stato conferito entro fine anno e il sindaco è ancora lì».

Il consigliere Loperfido, forse mosso dall’entusiasmo del credere di poter smentire il sindaco, sbaglia completamente la citazione.

Nella seduta del Consiglio comunale dell’11 giugno 2012, il sindaco Claudio Pedrotti ha dichiarato «Lo sappiamo bene, anzi ve lo dico perché questo è uno dei punti qualificanti: io me ne dovrò andare se alla fine di quest’anno [2012] il bando per il Piano Regolatore non verrà fuori», non parlando di aggiudicazione né, tantomeno, di termine del piano. La registrazione è disponibile presso gli uffici comunali e sul servizio di documentazione del sito web del Comune (video, dal minuto 5.20).

Rispetto alla dichiarazione in aula i tempi sono stati ampiamente rispettati: il bando per il nuovo Piano regolatore è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 30 luglio 2012, sul sito del Ministero delle Infrastrutture il 31 luglio e su quello dell’Osservatorio dei Lavori Pubblici della Regione Friuli Venezia Giulia il 1 agosto. Dal 30 luglio, inoltre, il documento è stato pubblicato all’Albo pretorio comunale e vi è rimasto fino al 15 ottobre 2012, data di scadenza dei termini per la presentazione delle offerte. Adeguata pubblicizzazione è stata resa anche attraverso il sito web istituzionale del Comune.

Il 23 novembre scorso la commissione giudicatrice – dopo aver verificato la documentazione amministrativa, per la quale sono state necessarie ben quattro sedute pubbliche – ha ammesso alla gara le 14 offerte pervenute. A tutt’oggi la commissione sta continuando a esaminare i contenuti delle offerte. Le procedure di analisi urbanistica in capo all’Amministrazione stanno procedendo con oltre due mesi di anticipo: invece che a marzo-aprile, come inizialmente indicato, saranno terminate a fine gennaio. Dal prossimo mese di giugno, inoltre, saranno maturate ulteriori efficienze grazie alle forti correlazioni che sono state promosse con altri strumenti di pianificazione in fase di redazione, a cominciare dai Piani di zona.

È bene ricordare, infine, che l’attribuzione dell’incarico per la redazione del Piano regolatore è solo un tassello del processo necessario alla sua formazione, un processo che ha avuto inizio a giugno 2012 e che ha già visto sviluppate le attività di partecipazione civica del progetto “Pordenone più facile” e l’elaborazione dello studio socio-economico del territorio.

L'Amministrazione comunale

Metrò veloce centro ingrosso-stazione

31 dicembre 2012Idee per la città

I contenuti pubblicati in questa sezione, chiamata Idee per la città, sono proposte, provocazioni o esplorazioni condivise spontaneamente dai cittadini, che l'amministrazione comunale raccoglie e rilancia in modo trasparente perché siano spunto di analisi nel corso del percorso partecipato Pordenone più facile. Questo spazio è aperto: tutti sono invitati a condividere le loro idee (scopri come). La pubblicazione del materiale non costituisce in alcun modo giudizio di valore da parte del Comune di Pordenone, né implica assunzione di impegni da parte dell'amministrazione.

Idea: collegamento tra Centro Commerciale e Stazione di Pordenone sfruttando la linea ferroviaria esistente attraverso un servizio di metrò veloce continuativo.


Aspetti logistici a favore dell'idea:

  • il centro commerciale di Pordenone si trova nelle vicinanze del centro di Pordenone (in treno la tratta viene coperta in due minuti circa)
  • la stazione di Pordenone si trova direttamente in centro e consente di servire anche un'utenza finalizzata allo shopping e/o al semplice svago/ritrovo in centro città
  • il centro commerciale è servito da uno svincolo autostradale che può accogliere traffico proveniente dalla zona ovest (dir. Conegliano/Oderzo) e sud (dir. Portogruaro)
  • tra non molto è previsto anche un nuovo sottopasso con relativa bretella che consentirà l'accesso al centro commerciale anche a chi proviene da est (Udine / Cordenons)
  • il centro commerciale dispone di ampi spazi di parcheggio e risulterebbe un terminal ideale per un sistema integrato “parcheggio auto-mezzo pubblico” (con relativo biglietto integrato ar, anche acquistabile on line)
  • l'utilizzo dei binari da parte di Trenitalia durante il giorno si limita ai tempi di passaggio di treni passeggeri (più o meno due all'ora per direzione nelle ore di punta) e ai treni merci
  • nel centro commerciale è già presente uno scambio deviatore dei binari del treno che consente la creazione di una piccola stazione/fermata a basso costo
  • la stazione di Pordenone dispone di un terzo binario servito da marciapiedi e pensilina che può servire per accogliere il servizio di collegamento con il centro commerciale


Da verificare:

  • le modalità di convenzionamento con le Ferrovie dello Stato per l'utilizzo della tratta
  • l'attivazione di sistemi di controllo per consentire al sistema di operare in assoluta sicurezza
  • i costi da fare pagare all'utenza per il servizio
  • la frequenza del servizio per le diverse fasce orarie
  • le modalità per disincentivare l'utilizzo dell'auto per accedere al centro (ad es. limite di velocità a 30kmh esteso a tutto il centro) e per pubblicizzare adeguatamente l'iniziativa (valorizzando l'attenzione per l'ambiente di chi utilizza il servizio e i risparmi di tempo)


Ulteriori considerazioni:

  • nel periodo della Fiera il servizio potrebbe prevedere anche una fermata in prossimità dei Padiglioni Fieristici, attrezzando ovviamente l'area in modo da consentire un facile accesso alla Fiera e ai binari
  • potrebbe anche essere previsto – nei casi di elevata affluenza - un servizio di bike sharing che può sfruttare il tracciato che già ora collega la Stazione al sottopasso di via Nuova di Corva e che potrebbe essere adeguatamente prolungato fino al centro commerciale (correndo sempre a fianco della ferrovia)


Piergiorgio Qualizza

Sui giornali del 28 dicembre

28 dicembre 2012Rassegna stampa

121228messaggero22.jpg
Messaggero Veneto, ed. Pordenone, pag. 22

Il contributo del cittadino

27 dicembre 2012Idee per la città

I contenuti pubblicati in questa sezione, chiamata Idee per la città, sono proposte, provocazioni o esplorazioni condivise spontaneamente dai cittadini, che l'amministrazione comunale raccoglie e rilancia in modo trasparente perché siano spunto di analisi nel corso del percorso partecipato Pordenone più facile. Questo spazio è aperto: tutti sono invitati a condividere le loro idee (scopri come). La pubblicazione del materiale non costituisce in alcun modo giudizio di valore da parte del Comune di Pordenone, né implica assunzione di impegni da parte dell'amministrazione.

Elisa Delli Zotti e Federica Vaglio, Quale contributo dal cittadino e dalla pubblica amministrazione

Intervento registrato durante il simposio conclusivo della I fase di Pordenone più facile (Palazzo Badini, 15 dicembre 2012)

La strada, luogo ma soprattutto percorso

24 dicembre 2012Idee per la città

I contenuti pubblicati in questa sezione, chiamata Idee per la città, sono proposte, provocazioni o esplorazioni condivise spontaneamente dai cittadini, che l'amministrazione comunale raccoglie e rilancia in modo trasparente perché siano spunto di analisi nel corso del percorso partecipato Pordenone più facile. Questo spazio è aperto: tutti sono invitati a condividere le loro idee (scopri come). La pubblicazione del materiale non costituisce in alcun modo giudizio di valore da parte del Comune di Pordenone, né implica assunzione di impegni da parte dell'amministrazione.

Chiara Zorzi, La strada: luogo, ma soprattutto percorso

Intervento registrato durante il simposio conclusivo della I fase di Pordenone più facile (Palazzo Badini, 15 dicembre 2012)

Sistema acque culture

24 dicembre 2012Idee per la città

I contenuti pubblicati in questa sezione, chiamata Idee per la città, sono proposte, provocazioni o esplorazioni condivise spontaneamente dai cittadini, che l'amministrazione comunale raccoglie e rilancia in modo trasparente perché siano spunto di analisi nel corso del percorso partecipato Pordenone più facile. Questo spazio è aperto: tutti sono invitati a condividere le loro idee (scopri come). La pubblicazione del materiale non costituisce in alcun modo giudizio di valore da parte del Comune di Pordenone, né implica assunzione di impegni da parte dell'amministrazione.

Elisa Monte (con Stefano Tessadori), Sistema acque culture

Intervento registrato durante il simposio conclusivo della I fase di Pordenone più facile (Palazzo Badini, 15 dicembre 2012)

La finestra

24 dicembre 2012Idee per la città

I contenuti pubblicati in questa sezione, chiamata Idee per la città, sono proposte, provocazioni o esplorazioni condivise spontaneamente dai cittadini, che l'amministrazione comunale raccoglie e rilancia in modo trasparente perché siano spunto di analisi nel corso del percorso partecipato Pordenone più facile. Questo spazio è aperto: tutti sono invitati a condividere le loro idee (scopri come). La pubblicazione del materiale non costituisce in alcun modo giudizio di valore da parte del Comune di Pordenone, né implica assunzione di impegni da parte dell'amministrazione.

Antonio Stefanuto, La finestra

Intervento registrato durante il simposio conclusivo della I fase di Pordenone più facile (Palazzo Badini, 15 dicembre 2012)

Essere smart è saper copiare bene

24 dicembre 2012Idee per la città

I contenuti pubblicati in questa sezione, chiamata Idee per la città, sono proposte, provocazioni o esplorazioni condivise spontaneamente dai cittadini, che l'amministrazione comunale raccoglie e rilancia in modo trasparente perché siano spunto di analisi nel corso del percorso partecipato Pordenone più facile. Questo spazio è aperto: tutti sono invitati a condividere le loro idee (scopri come). La pubblicazione del materiale non costituisce in alcun modo giudizio di valore da parte del Comune di Pordenone, né implica assunzione di impegni da parte dell'amministrazione.

Linda Rossetto, Essere smart = saper copiare bene

Intervento registrato durante il simposio conclusivo della I fase di Pordenone più facile (Palazzo Badini, 15 dicembre 2012)

La città policentrica

24 dicembre 2012Idee per la città

I contenuti pubblicati in questa sezione, chiamata Idee per la città, sono proposte, provocazioni o esplorazioni condivise spontaneamente dai cittadini, che l'amministrazione comunale raccoglie e rilancia in modo trasparente perché siano spunto di analisi nel corso del percorso partecipato Pordenone più facile. Questo spazio è aperto: tutti sono invitati a condividere le loro idee (scopri come). La pubblicazione del materiale non costituisce in alcun modo giudizio di valore da parte del Comune di Pordenone, né implica assunzione di impegni da parte dell'amministrazione.

Ferruccio Merisi e Claudia Contin, La città policentrica

Intervento registrato durante il simposio conclusivo della I fase di Pordenone più facile (Palazzo Badini, 15 dicembre 2012)

Polo nautico sul Noncello

24 dicembre 2012Idee per la città

I contenuti pubblicati in questa sezione, chiamata Idee per la città, sono proposte, provocazioni o esplorazioni condivise spontaneamente dai cittadini, che l'amministrazione comunale raccoglie e rilancia in modo trasparente perché siano spunto di analisi nel corso del percorso partecipato Pordenone più facile. Questo spazio è aperto: tutti sono invitati a condividere le loro idee (scopri come). La pubblicazione del materiale non costituisce in alcun modo giudizio di valore da parte del Comune di Pordenone, né implica assunzione di impegni da parte dell'amministrazione.

Alvio Lurgo, Polo nautico sul Noncello

Intervento registrato durante il simposio conclusivo della I fase di Pordenone più facile (Palazzo Badini, 15 dicembre 2012)

Riuso di spazi

24 dicembre 2012Idee per la città

I contenuti pubblicati in questa sezione, chiamata Idee per la città, sono proposte, provocazioni o esplorazioni condivise spontaneamente dai cittadini, che l'amministrazione comunale raccoglie e rilancia in modo trasparente perché siano spunto di analisi nel corso del percorso partecipato Pordenone più facile. Questo spazio è aperto: tutti sono invitati a condividere le loro idee (scopri come). La pubblicazione del materiale non costituisce in alcun modo giudizio di valore da parte del Comune di Pordenone, né implica assunzione di impegni da parte dell'amministrazione.

Sara Florian, Riuso di spazi

Intervento registrato durante il simposio conclusivo della I fase di Pordenone più facile (Palazzo Badini, 15 dicembre 2012)

Smart subito a costo quasi zero

24 dicembre 2012Idee per la città

I contenuti pubblicati in questa sezione, chiamata Idee per la città, sono proposte, provocazioni o esplorazioni condivise spontaneamente dai cittadini, che l'amministrazione comunale raccoglie e rilancia in modo trasparente perché siano spunto di analisi nel corso del percorso partecipato Pordenone più facile. Questo spazio è aperto: tutti sono invitati a condividere le loro idee (scopri come). La pubblicazione del materiale non costituisce in alcun modo giudizio di valore da parte del Comune di Pordenone, né implica assunzione di impegni da parte dell'amministrazione.

Daniela Favot, Smart subito a costo quasi zero

Intervento registrato durante il simposio conclusivo della I fase di Pordenone più facile (Palazzo Badini, 15 dicembre 2012)

L'eredità per un futuro sostenibile

24 dicembre 2012Idee per la città

I contenuti pubblicati in questa sezione, chiamata Idee per la città, sono proposte, provocazioni o esplorazioni condivise spontaneamente dai cittadini, che l'amministrazione comunale raccoglie e rilancia in modo trasparente perché siano spunto di analisi nel corso del percorso partecipato Pordenone più facile. Questo spazio è aperto: tutti sono invitati a condividere le loro idee (scopri come). La pubblicazione del materiale non costituisce in alcun modo giudizio di valore da parte del Comune di Pordenone, né implica assunzione di impegni da parte dell'amministrazione.

Alberto Del Panta, L'eredità per un futuro sostenibile

Intervento registrato durante il simposio conclusivo della I fase di Pordenone più facile (Palazzo Badini, 15 dicembre 2012)

Sui giornali del 22 dicembre

22 dicembre 2012Rassegna stampa

121222gazzettino.jpg
Il Gazzettino, ed. Pordenone, pag. VII

Annotazioni:

  • L'incontro, un Consiglio comunale dei ragazzi speciale e dedicato al nuovo Piano regolatore, si è in realtà tenuto il 22 novembre scorso. Vedi i video, il report e le foto.

La città intergenerazionale

21 dicembre 2012Idee per la città

I contenuti pubblicati in questa sezione, chiamata Idee per la città, sono proposte, provocazioni o esplorazioni condivise spontaneamente dai cittadini, che l'amministrazione comunale raccoglie e rilancia in modo trasparente perché siano spunto di analisi nel corso del percorso partecipato Pordenone più facile. Questo spazio è aperto: tutti sono invitati a condividere le loro idee (scopri come). La pubblicazione del materiale non costituisce in alcun modo giudizio di valore da parte del Comune di Pordenone, né implica assunzione di impegni da parte dell'amministrazione.

Alessandro Del Frate, La città intergenerazionale

Intervento registrato durante il simposio conclusivo della I fase di Pordenone più facile (Palazzo Badini, 15 dicembre 2012)

La ricerca della qualità del vivere

21 dicembre 2012Idee per la città

I contenuti pubblicati in questa sezione, chiamata Idee per la città, sono proposte, provocazioni o esplorazioni condivise spontaneamente dai cittadini, che l'amministrazione comunale raccoglie e rilancia in modo trasparente perché siano spunto di analisi nel corso del percorso partecipato Pordenone più facile. Questo spazio è aperto: tutti sono invitati a condividere le loro idee (scopri come). La pubblicazione del materiale non costituisce in alcun modo giudizio di valore da parte del Comune di Pordenone, né implica assunzione di impegni da parte dell'amministrazione.

Walter Coletto, Il Piano come occasione di valorizzazione e ricerca della qualità

Intervento registrato durante il simposio conclusivo della I fase di Pordenone più facile (Palazzo Badini, 15 dicembre 2012)

Competitività e struttura distributiva

21 dicembre 2012Idee per la città

I contenuti pubblicati in questa sezione, chiamata Idee per la città, sono proposte, provocazioni o esplorazioni condivise spontaneamente dai cittadini, che l'amministrazione comunale raccoglie e rilancia in modo trasparente perché siano spunto di analisi nel corso del percorso partecipato Pordenone più facile. Questo spazio è aperto: tutti sono invitati a condividere le loro idee (scopri come). La pubblicazione del materiale non costituisce in alcun modo giudizio di valore da parte del Comune di Pordenone, né implica assunzione di impegni da parte dell'amministrazione.

Aldo Biscontin (Ascom), Competitività e struttura distributiva

Intervento registrato durante il simposio conclusivo della I fase di Pordenone più facile (Palazzo Badini, 15 dicembre 2012)

Paesaggi dell'accoglienza

21 dicembre 2012Idee per la città

I contenuti pubblicati in questa sezione, chiamata Idee per la città, sono proposte, provocazioni o esplorazioni condivise spontaneamente dai cittadini, che l'amministrazione comunale raccoglie e rilancia in modo trasparente perché siano spunto di analisi nel corso del percorso partecipato Pordenone più facile. Questo spazio è aperto: tutti sono invitati a condividere le loro idee (scopri come). La pubblicazione del materiale non costituisce in alcun modo giudizio di valore da parte del Comune di Pordenone, né implica assunzione di impegni da parte dell'amministrazione.

Monica Bianchettin Del Grano (con Giovanni De Roia), Paesaggi dell'accoglienza

Intervento registrato durante il simposio conclusivo della I fase di Pordenone più facile (Palazzo Badini, 15 dicembre 2012)

Più facile (secondo gli studenti del Pertini)

21 dicembre 2012Idee per la città

I contenuti pubblicati in questa sezione, chiamata Idee per la città, sono proposte, provocazioni o esplorazioni condivise spontaneamente dai cittadini, che l'amministrazione comunale raccoglie e rilancia in modo trasparente perché siano spunto di analisi nel corso del percorso partecipato Pordenone più facile. Questo spazio è aperto: tutti sono invitati a condividere le loro idee (scopri come). La pubblicazione del materiale non costituisce in alcun modo giudizio di valore da parte del Comune di Pordenone, né implica assunzione di impegni da parte dell'amministrazione.

Paolo Battistella (e gli studenti della Ve dell'ITS per Geometri "Sandro Pertini"), Più facile

Intervento registrato durante il simposio conclusivo della I fase di Pordenone più facile (Palazzo Badini, 15 dicembre 2012)

Sui giornali del 20 dicembre

20 dicembre 2012Rassegna stampa

121220messaggero15.jpg
Messaggero Veneto, ed. Pordenone, pag. 15

121220gazzettinoV.jpg
Il Gazzettino, ed. Pordenone, pag. V

Coworking da privato a pubblico

20 dicembre 2012Idee per la città

I contenuti pubblicati in questa sezione, chiamata Idee per la città, sono proposte, provocazioni o esplorazioni condivise spontaneamente dai cittadini, che l'amministrazione comunale raccoglie e rilancia in modo trasparente perché siano spunto di analisi nel corso del percorso partecipato Pordenone più facile. Questo spazio è aperto: tutti sono invitati a condividere le loro idee (scopri come). La pubblicazione del materiale non costituisce in alcun modo giudizio di valore da parte del Comune di Pordenone, né implica assunzione di impegni da parte dell'amministrazione.

Gianni Barbon, Coworking da privato a pubblico

Intervento registrato durante il simposio conclusivo della I fase di Pordenone più facile (Palazzo Badini, 15 dicembre 2012)

La capacità evocatrice dell'architettura

20 dicembre 2012Idee per la città

I contenuti pubblicati in questa sezione, chiamata Idee per la città, sono proposte, provocazioni o esplorazioni condivise spontaneamente dai cittadini, che l'amministrazione comunale raccoglie e rilancia in modo trasparente perché siano spunto di analisi nel corso del percorso partecipato Pordenone più facile. Questo spazio è aperto: tutti sono invitati a condividere le loro idee (scopri come). La pubblicazione del materiale non costituisce in alcun modo giudizio di valore da parte del Comune di Pordenone, né implica assunzione di impegni da parte dell'amministrazione.

Moreno Baccichet, La capacità evocatrice dell'architettura: socializzare l'arte e l'arte della socialità

Intervento registrato durante il simposio conclusivo della I fase di Pordenone più facile (Palazzo Badini, 15 dicembre 2012)

Sui giornali del 19 dicembre

19 dicembre 2012Rassegna stampa

121219gazzettinoII.jpg
Il Gazzettino, ed. Pordenone, pag. II

Sui giornali del 18 dicembre

18 dicembre 2012Rassegna stampa

121218gazzettinoII.jpg
Il Gazzettino, ed. Pordenone, pag. II

Annotazioni:

  • La determina dirigenziale (consultabile nell'albo pretorio) dice l'esatto contrario di quanto sostenuto nell'articolo. Non prevede affatto l'affidamento diretto, bensì apre una procedura di gara e impegna la spesa necessaria.
  • La Valutazione ambientale strategica non viene affatto «spacchettata»: è un processo autonomo di controllo sulle scelte contenute nel nuovo Piano regolatore, che evidentemente non può essere svolto da chi redige il Piano stesso.

Sui giornali del 17 dicembre

17 dicembre 2012Rassegna stampa

121217messaggero10.jpg
Messaggero Veneto, ed. Pordenone, pag.10

121217gazzettinoII.jpg
Il Gazzettino, ed. Pordenone, pag. II

Le foto del simposio conclusivo

17 dicembre 2012Come procede

121215simposio01p.jpg
I contributi dei cittadini nei laboratori in mostra a Palazzo Badini (Foto Cozzarini)

121215simposio03p.jpg
I piani regolatori del passato (Foto Cozzarini)

121215simposio07p.jpg
Monia Guarino presenta la sintesi dei contenuti e le tappe future (Foto Cozzarini)

121215simposio09p.jpg
Idee e spunti testimoniati dagli stessi cittadini (Foto Cozzarini)

121215simposio11p.jpg
La sala segue con attenzione le presentazioni dei cittadini (Foto Cozzarini)

121215simposio18p.jpg
Gli studenti della V E dell'ITSG Pertini al lavoro sulla mappa della città (Foto Cozzarini)

121215simposio30p.jpg

Il sindaco Pedrotti e l'assessore Toffolo rispondono ai dubbi dei cittadini


Vedi anche l'album su Facebook

Sui giornali del 16 dicembre

16 dicembre 2012Rassegna stampa

121216messaggero18.jpg
Messaggero Veneto, ed. Pordenone, pag. 18

121216messaggero19.jpg
Messaggero Veneto, ed. Pordenone, pag. 19

121216gazzettinoIII.jpg
Il Gazzettino, ed. Pordenone, pag. III

Annotazioni:

  • È disponibile la registrazione integrale delle dichiarazioni del sindaco Claudio Pedrotti e dell'assessore Martina Toffolo
pubblicato il 2012/06/21 09:05:00 GMT+1 ultima modifica 2018-11-30T12:52:31+01:00
Valuta sito

Valuta questo sito