Museo Civico d'Arte

Mostra "Centazzo. Friuli terra d'amare"

Un viaggio pittorico attraverso i paesaggi del Friuli, passando dal Tagliamento alla Livenza, da Cividale e le sue Valli del Natisone, da Marano Lagunare fino a Trieste e al Carso.
Con il patrocinio del Comune di Pordenone Con il patrocinio del Comune di Pordenone

Il Friuli è un piccolo compendio dell'universo, alpestre piano e lagunoso in sessanta miglia da tramontana a mezzodì” così scriveva Ippolito Nievo ne “Le confessioni di un italiano”. Una frase dal sapore letterario alla quale sembrano fare da perfetto contraltare in immagini le opere di Giovanni Centazzo.

Con immenso amore per questa terra, Centazzo l’ha ritratta nei tanti suoi volti: le montagne aspre e severe, il carso dal sapore selvaggio, il mare con le sue atmosfere sospese, i fiumi, le brughiere dei magredi. Una natura trasfigurata attraverso il colore; paesaggi naturali, ma anche dell’anima. Dal territorio Centazzo traeva ispirazione e al territorio restituiva emozioni portando la sua arte in tutto il Friuli.

Un legame indissolubile, quello tra Centazzo, la sua terra e la sua arte, che si rinnova ancora dopo la sua morte, con questo omaggio.

Dopo le mostre dedicate a Florian, Missinato, De Carli, nelle sale del Museo Civico d’Arte, quella di Centazzo è una ulteriore esposizione che si inserisce nel filone degli artisti legati alla nostra comunità. Una scelta precisa del Comune per dare spazio, oltre agli artisti di respiro nazionale e internazionale, anche a chi ha fatto della terra pordenonese la sua fonte di lavoro e ispirazione, contribuendo alla sua valorizzazione. E ancora una volta, dunque, i colori dei paesaggi di Centazzo penetrano il nostro sguardo, che poi torna al territorio ebbro di emozioni.

Orario

Da mercoledì a domenica dalle 15:00 alle 19:00

Costo

Ingresso gratuito

Allegati

ultima modifica 2019-05-08T18:34:45+02:00
Valuta sito

Valuta questo sito