NEWSLETTER DI EUROPE DIRECT PORDENONE

NEWSLETTER DI EUROPE DIRECT PORDENONE

N. 11/2019

Cosa pensi del nostro centro Europe Direct? Rispondi a questo brevissimo questionario e aiutaci a migliorare il servizio» http://bit.ly/2E4HyhA

NL - Banner - Novità dall'Uniopne Europea

Bilancio UE 2020: lavoro, ricerca, giovani e ambiente

Il PE ha adottato il 23 ottobre la sua posizione sul bilancio del prossimo anno: “un punto di partenza solido per l'avvio della nuova generazione di programmi e di politiche dell'Unione”.
Nel progetto di risoluzione, approvato con 529 voti a favore, 130 contrari e 43 astensioni, i deputati sottolineano come il bilancio UE 2020 sia l’ultimo del Quadro Finanziario Pluriennale (QFP) corrente e rappresenti quindi “l'ultima opportunità per l'Unione di realizzare gli impegni politici assunti per tale periodo, anche per quanto riguarda il raggiungimento dell'obiettivo climatico dell'UE”. Inoltre, il bilancio del 2020 dovrebbe preparare la strada per quello per il prossimo QFP 2021-2027.
Il Parlamento ha rafforzato la proposta di bilancio presentata dalla Commissione, aggiungendo, complessivamente, più di 2 miliardi di euro per la tutela del clima.
In più, ha previsto un aumento dei fondi per l’Iniziativa per l’occupazione giovanile (YEI - Youth Employment Initiative), Erasmus+, le piccole e medie imprese (PMI), la ricerca, la digitalizzazione, la migrazione, la politica estera e gli aiuti umanitari.
I deputati si sono impegnati a stanziare circa 171 miliardi di euro di bilancio (ciò che l'UE si impegna a investire nel 2020 o negli anni successivi, dato che i progetti e i programmi durano diversi anni), ossia un aumento di circa 2,7 miliardi di euro rispetto al progetto di bilancio della Commissione. Gli stanziamenti di pagamento per il 2020, invece, ossia ciò che sarà speso concretamente il prossimo anno, sono fissati a 159 miliardi di euro. Il voto in Plenaria dà il via a tre settimane di colloqui “conciliativi” con il Consiglio, con l’obiettivo di raggiungere un accordo in tempo utile affinché il bilancio dell'anno prossimo possa essere votato dal Parlamento e firmato dal Presidente nel corso della sessione plenaria di novembre II (25-28 novembre). Se non si raggiunge un accordo, la Commissione deve presentare un nuovo progetto di bilancio.
Il bilancio UE è unico nel suo genere. A differenza dei bilanci nazionali, che sono utilizzati in gran parte per i servizi pubblici e i sistemi di sicurezza sociale, è principalmente un bilancio di investimenti e, a differenza dei bilanci nazionali, non può registrare un disavanzo.

Per ulteriori informazioni: http://bit.ly/2JiZrPe

 

7 novembre: primo incontro delle Università Europee

 Il 7 novembre, gli istituti di istruzione superiore che formano le prime European Universities si riuniranno per la prima volta per approfondire i vantaggi e le opportunità creati da questa nuova iniziativa. L'evento, organizzato dalla Commissione europea, sarà aperto anche ad altre università e offrirà un forum aperto per il dibattito sul panorama dell'istruzione superiore del futuro. I partecipanti ascolteranno i rappresentanti delle prime alleanze delle università europee che presenteranno le loro strategie, conosceranno l'imminente secondo invito a presentare proposte in questa fase pilota e avranno l'opportunità di condividere le loro opinioni sul futuro dell'iniziativa.

Questo evento segnerà quasi due anni da quando il Consiglio europeo ha invitato gli Stati membri e le istituzioni dell'UE a iniziare a costruire un vero Spazio europeo dell'istruzione. L'iniziativa delle Università Europee è un pilastro chiave di questo progetto. Alla fine di giugno di quest'anno, la Commissione ha selezionato le prime 17 università europee, che hanno iniziato le loro attività congiunte questo autunno. Il secondo invito a presentare proposte dovrebbe essere lanciato entro la fine dell'anno.

Il programma dell’iniziativa è disponibile qui e l’evento sarà trasmesso anche in streaming.

https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/it/AGENDA_19_6161

  

Lancio del nuovo fondo EaSI

Il nuovo fondo chiamato EaSI Funded Instrument è stato lanciato con un fondo di prestito di € 200 milioni per potenziare la capacità di prestito degli istituti di microfinanza e delle imprese sociali in Europa.

Il programma per l’occupazione e l’innovazione sociale EaSI - che riunisce tre programmi dell'UE, PROGRESS, EURES e Progress Microfinance - è uno strumento finanziario europeo che punta a promuovere un elevato livello di occupazione sostenibile e di qualità, garantire una protezione sociale adeguata e dignitosa, combattere l'emarginazione e la povertà e migliorare le condizioni di lavoro.

Al fine di sostenere la creazione di posti di lavoro e l'inclusione sociale, lo strumento finanziato EaSI mira a migliorare l'accesso ai finanziamenti per:

  • microimprese, compresi i lavoratori autonomi e quelli che impiegano persone vulnerabili
  • imprese sociali

Il fondo di prestito è un partenariato tra l'UE, la Banca europea per gli investimenti e il Fondo europeo per gli investimenti.

Per ulteriori informazioni: http://bit.ly/2qWmNnC

 

Rapporto sull’Anno europeo del patrimonio culturale 2018

La Commissione europea ha pubblicato una relazione che offre una panoramica dello svolgimento e dei risultati dell'Anno europeo del patrimonio culturale 2018, concentrandosi sui suoi quattro pilastri principali: impegno per il patrimonio, sostenibilità, protezione e innovazione. La relazione sottolinea l'impatto positivo dell'Anno europeo sulla percezione del patrimonio culturale dell’Europa come risorsa importante per il continente. Durante l'Anno europeo oltre 12,8 milioni di persone hanno partecipato a più di 23 000 eventi organizzati in 37 paesi.

Per ulteriori informazioni: http://bit.ly/36mKx4H

 

SELFIE per l’insegnamento e l’apprendimento nell'era digitale

E’ passato un anno dal lancio di SELFIE (acronimo che significa "autoriflessione su un apprendimento efficace mediante la promozione dell'innovazione attraverso le tecnologie per la didattica"), lo strumento online gratuito, promosso dalla Commissione europea, che aiuta le scuole a valutare e migliorare il loro modo di utilizzo delle tecnologie digitali per l'insegnamento e l'apprendimento. Finora oltre 450 000 studenti, insegnanti e dirigenti scolastici in 45 paesi hanno utilizzato questo strumento e si prevede che entro la fine del 2019 saranno più di 500 000. SELFIE viene costantemente migliorato grazie ai test con gli utenti e al feedback raccolto nelle scuole. Sono state aggiunte nuove funzionalità, tra cui una guida audiovisiva per assistere le scuole nella configurazione e nella personalizzazione dello strumento e la possibilità per le scuole di confrontare i propri risultati SELFIE con quelli precedentemente ottenuti. Per accrescere l'utilizzo di SELFIE la Commissione europea promuove anche l'informazione e la sensibilizzazione delle scuole, ad esempio attraverso eTwinning, la più grande piattaforma per insegnanti al mondo, e la Settimana UE della programmazione. Nel 2020 verranno sviluppati altri materiali di sostegno e di formazione, compreso un corso MOOC per le scuole su SELFIE e su come gli insegnanti possono utilizzarne i risultati per migliorare l'insegnamento e l'apprendimento con il supporto delle tecnologie digitali. A gennaio 2020 è previsto anche il lancio di una versione di SELFIE destinata all'istruzione e formazione professionale basata sul lavoro.

Per ulteriori informazioni: https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/it/ip_19_6144

 

Indice UE sull'uguaglianza di genere 2019

L’ Istituto europeo per l'uguaglianza di genere (EIGE) ha pubblicato l’edizione 2019 dell’indice sull'uguaglianza di genere 2019. L’edizione di quest’anno indica che malgrado i risultati ottenuti negli scorsi decenni e le misure adottate dalla Commissione nel corso del suo mandato, i progressi verso un’effettiva uguaglianza sono molto lenti. Secondo l’indice il punteggio dell’UE per quanto riguarda l’uguaglianza di genere è salito al 67,4, aumentando di un punto rispetto al 2017.

L’indice misura l’uguaglianza di genere negli Stati membri dell’UE, evidenziando i settori in cui occorrono miglioramenti e si concentra su sei aspetti principali: lavoro, denaro, conoscenza, tempo, potere e salute e due aggiuntivi: la violenza contro le donne e le disuguaglianze intersezionali. L’indice di quest’anno riserva inoltre speciale attenzione all’equilibrio tra lavoro e vita familiare e al suo impatto sull’uguaglianza di genere.

Per ulteriori informazioni: https://eige.europa.eu/news/gender-equality-index-2019-still-far-finish-line

NL - Banner - Eventi sul territorio

Fiera Punto di Incontro a Pordenone

6 e 7.11.2019

Il Centro Europe Direct in collaborazione con l’Informagiovani del Comune di Pordenone saranno presenti alla Fiera Punto di Incontro a Pordenone con un proprio stand per dare ampio spazio e risalto ai progetti in corso, alle politiche giovanili in tema di scambi e mobilità per studio all'estero, oltre che agli aspetti legati alla formazione e all'orientamento.

 

Workshop: La Mobilità Educativa Transnazionale dei giovani: più opportunità  di una migliore occupabilità

7.11.19 ore 10.30 e ore 11.40

Nell’ambito della Fiera Punto di Incontro, il Centro Europe Direct - Eurodesk e Informagiovani di Pordenone organizzano un workshop sul tema della Mobilità Educativa Transnazionale dei giovani. L’incontro prevede un approfondimento sull’importanza di offrire ai giovani opportunità di mobilità educativa-formativa transnazionale, al fine di promuovere l’apprendimento di skills grazie alle quali risulta più facile conciliare le aspettative dei giovani in termini di studio, formazione o lavoro. Obiettivo atteso dai programmi europei per la mobilità transnazionale è difatti quello di rafforzare l’occupabilità dei cittadini e, in particolare dei giovani.

Relatore: Ramon G. M. Magi, Presidente di Eurodesk Italy

Luogo: Sala workshop 4

Per partecipare è necessario registrarsi al link: http://www.incontropordenone.it/workshop-2019 , alla voce “Iscrizioni a workshop e convegni”.

 

Workshop: Silicon Alps Cluster -  High Tech Network in the South of Austria

7.11.19 ore 14.00

Nell’ambito della Fiera Punto di Incontro, il workshop si inserisce nel progetto presentato e finanziato da AICCRE FVG grazie al quale prosegue il rapporto di collaborazione istituzionale tra il Comune di Pordenone e la Carinzia ed in particolare con Villach.

L'obiettivo del workshop è quello di presentare il Silicon Alps Cluster carinziano ed effettuare attività di recruiting. Il Silicon Alps Electronic Cluster è un partenariato pubblico-privato che riunisce operatori austriaci dell'industria, della scienza e delle autorità pubbliche per sviluppare e posizionare il settore dell'elettronica e della microelettronica con un focus regionale sulle località della Carinzia e della Stiria.

Relatrici: Christina Safratmüller BA MA e Mag. Veneta Ivanova

Luogo: Sala workshop FVG12

Per partecipare è necessario registrarsi al link: http://www.incontropordenone.it/workshop-2019 , alla voce “Iscrizioni a workshop e convegni”.

 

EYE Festival - European youth empowerment festival looking into Europe

26 e 27 novembre 2019

Il Comune di Pordenone è partner del progetto “EYE FESTIVAL” – European youth empowerment festival looking into Europe”, finanziato dalla Commissione europea attraverso il programma “Europa per i cittadini”.

Le attività di progetto si sviluppano tra il 2019 e il 2021 e coinvolgono Pordenone, la città finlandese di Kalajoki (capofila del progetto), il Comune di Kaunas (Lituania), il Comune di Jaice (Bosnia Erzegovina), il Comune di Herceg Novi (Montenegro) e l’associazione Artifactory (Grecia). Il progetto si propone di contribuire alla comprensione, da parte dei cittadini, della storia dell’Unione Europea e della diversità culturale che la caratterizza e di promuovere la cittadinanza europea e migliorare le condizioni per la partecipazione civica democratica a livello europeo.

Il progetto si concretizza in cinque festival che verranno organizzati nelle città partner del progetto nelle seguenti date che, tuttavia, possono essere suscettibili di variazioni dovute alla disponibilità dei partner:

  1. Pordenone (Italia), 26-27 novembre 2019
  2. Kaunas (Lituania), 9-12 marzo 2020
  3. Jaice (Bosnia-Herzegovina), 12-15 settembre 2020
  4. Kalajoki (Finlandia), 15-18 febbraio 2021
  5. Herceg Novi (Montenegro), 17-20 maggio 2021

Il Comune di Pordenone ha, quindi, il compito di organizzare il primo Festival del progetto EYE Festival il 26 e 27 novembre 2019. Le attività si concentreranno sulla tematica del dialogo tra giovani sul futuro dell’Europa. Nel corso della prima giornata verrà organizzato un dibattito in plenaria sull’Europa, mentre la seconda giornata prevede l’elaborazione di workshop con la metodologia LARP.

Per partecipare alle due giornate del Festival di Pordenone è necessaria l’iscrizione  al seguente link: http://bit.ly/EYEreg entro il 14 novembre.

Programma e dettagli al link: https://www.comune.pordenone.it/it/comune/progetti/progetti-europei/201ceye-festival201d-2013-european-youth-empowerment-festival-looking-into-europe 

NL - Banner - News bandi europei

Denominazione bando: Sostegno a misure di informazione relative alla politica di coesione dell’UE

Promotore: Commissione Europea DG Politica Regionale

Link al bando: https://ec.europa.eu/regional_policy/it/newsroom/funding-opportunities/calls-for-proposal/

Obiettivi: Gli obiettivi specifici del presente invito a presentare proposte sono i seguenti: promuovere e agevolare una migliore comprensione del ruolo della politica di coesione nel fornire sostegno a tutte le regioni dell’UE; approfondire la conoscenza dei progetti finanziati dall’UE, in particolare mediante la politica di coesione, e del loro impatto sulla vita dei cittadini; diffondere informazioni e incoraggiare un dialogo aperto sulla politica di coesione, sui suoi risultati, sul suo ruolo nel realizzare le priorità politiche dell’UE e sul suo futuro; incoraggiare la partecipazione civica alle questioni relative alla politica di coesione e promuovere la partecipazione dei cittadini alla definizione delle priorità per il futuro di questa politica.

Attività: Attività finanziabili, sono previste due azioni principali, Azione 1 – Sostegno alla produzione e alla diffusione di informazioni e contenuti relativi alla politica di coesione dell’UE da parte dei media e di altri soggetti ammissibili Azione 2 – Promozione della politica di coesione dell’UE da parte di università e altri istituti d’istruzione. Le proposte dovranno illustrare e valutare il ruolo della politica di coesione nel realizzare le priorità politiche della Commissione europea e nell’affrontare le sfide attuali e future incontrate dall’UE, dagli Stati membri, dalle regioni e dalle amministrazioni locali. Più specificamente dovrebbero riguardare il contributo della politica di coesione ai seguenti fini:

- stimolare la creazione di posti di lavoro, la crescita e gli investimenti a livello regionale e nazionale, e migliorare la qualità di vita dei cittadini;

- contribuire alla realizzazione delle priorità principali dell’UE e degli Stati membri, che comprendono, oltre alla creazione di posti di lavoro e di crescita, anche far fronte ai cambiamenti climatici, proteggere l’ambiente e stimolare la ricerca e l’innovazione;

- migliorare la coesione economica, sociale e territoriale nell’UE riducendo al contempo le disparità interne ed esterne tra i paesi e le regioni dell’UE;

- aiutare le regioni a gestire correttamente la globalizzazione trovando la propria collocazione nell’economia mondiale;

- rafforzare il progetto europeo, in quanto la politica di coesione è direttamente al servizio dei cittadini dell’UE.

I richiedenti possono presentare una sola domanda per un’azione nell’ambito di questo invito a presentare proposte.

Chi può partecipare Organizzazioni attive nel settore dei mezzi di comunicazione; organizzazioni senza scopo di lucro; università e istituti d’istruzione; centri di ricerca e gruppi di riflessione; associazioni di interesse europeo; soggetti privati; autorità pubbliche (nazionali, regionali e locali),

Finanziamenti: Il contributo UE sarà di minimo 70.000 euro e massimo 300.000 euro. La sovvenzione dell’UE assumerà la forma di un rimborso fino all’80 % dei costi effettivi ammissibili dell’azione. I richiedenti devono garantire il cofinanziamento dell’importo rimanente con risorse proprie. La durata massima dei progetti è di 12 mesi.

Scadenza: 10 dicembre 2019

NL - Banner - Mobilità giovanile in europa

DiscoverEU: pronti per la prossima tornata!

DiscoverEU, è la nuova iniziativa che dall'estate 2018 offre ai cittadini dell'UE di 18 anni l'opportunità di scoprire il loro continente. Questa azione, basata su una proposta del Parlamento europeo, offre a migliaia di giovani l'opportunità di viaggiare in Europa per riuscire a scoprirne il ricco patrimonio culturale.

Chi può presentare domanda: giovani nati tra il 1 gennaio 2001 (incluso) e il 31 dicembre 2001 (incluso), con nazionalità di uno dei 28 Stati membri dell'Unione europea.

Come presentare domanda:

  • inserire il proprio numero di carta d’identità o passaporto sul modulo di domanda online;
  • pianificare il viaggio in almeno uno dei 28 Stati membri dell'UE tra il 1o aprile 2020 e il 31 ottobre 2020;
  • pianificare di viaggiare da 1 giorno e fino a 30 giorni inclusi;
  • pianificare di viaggiare in almeno 1 paese UE;
  • pensare di diventare un Ambasciatore DiscoverEU e riportare le proprie esperienze di viaggio, ad esempio attraverso i social media come Instagram, Facebook o Twitter o fornendo una presentazione alla propria scuola.

I partecipanti possono candidarsi come singoli o come gruppo di massimo 5 persone. Per i gruppi, dovrebbe essere nominato un capogruppo. Il leader del gruppo dovrà compilare il modulo di candidatura e rispondere a cinque domande a scelta multipla e una domanda sussidiaria; riceverà quindi un codice al momento della presentazione della domanda, che comunicherà ai membri del gruppo per consentire la loro registrazione. Sulla base del codice fornito dal capogruppo, i restanti membri del gruppo potranno quindi registrarsi online e inserire i propri dati personali. Tutti i membri del gruppo devono avere ugualmente 18 anni.

I giovani con bisogni speciali sono invitati a partecipare a DiscoverEU. Saranno aiutati con informazioni e suggerimenti, e potrebbero vedere coperti i costi dell'assistenza speciale (accompagnatore, cane per i non vedenti, ecc.).

La prossima tornata avrà luogo dalle ore 12 (CEST) del 7 novembre 2019, alle ore 12 (CEST) del 28 novembre 2019.

Ulteriori informazioni: https://bit.ly/2kj5cQf

 

Sovvenzioni di viaggio per giovanissimi!

La Fondazione Zis invita giovani di tutte le nazionalità tra i 16 e i 20 anni a richiedere una sovvenzione di 600 euro per un viaggio di studio auto-gestito in un paese straniero. Possono presentare domanda giovani tra i 16 ei 20 anni di tutte le nazionalità, non ancora iscritti all'università.

Condizioni generali:

  • ricercare un tema per il viaggio (scelto dal partecipante);
  • viaggiare da soli;
  • il viaggio deve essere pagato solamente con la sovvenzione (600 euro);
  • la durata deve essere di almeno quattro settimane;
  • il viaggio deve svolgersi in un paese straniero;
  • il trasporto in aereo non è consentito;
  • i viaggi nelle regioni di guerra o violenti conflitti etnici non saranno sponsorizzati.

Ogni partecipante avrà un consulente personale (tutor) che aiuterà ad organizzare il viaggio via e-mail. I partecipanti devono consegnare un rapporto (almeno 8000 parole), un diario e una dichiarazione entro tre mesi dal rientro, in tedesco o inglese.

Come presentare la candidatura: i candidati devono compilare il modulo di domanda; ai genitori viene richiesto di compilare un modulo di consenso (anche se il candidato ha raggiunto la maggiore età).

https://www.zis-reisen.de/en/your-journey/

Scadenza: 15 febbraio 2020.

Tirocini curriculari Expo 2020 Dubai

E’ online il bando per 12 tirocini curriculari trimestrali da svolgere presso la sede di Dubai del Commissariato Generale per la partecipazione italiana a EXPO 2020 Dubai, nel periodo tra gennaio 2020 e aprile 2021.

I tirocinanti avranno il compito di elaborare studi o ricerche e potranno essere anche coinvolti nell’organizzazione di eventi ed assistere il personale del Commissariato nelle attività di proiezione esterna.

Il bando si rivolge a studenti iscritti presso Corsi di Laurea Triennale, Magistrale e a Ciclo Unico delle classi di laurea indicate nel bando. I candidati selezionati dovranno mantenere lo status di studenti presso il Corso di Laurea con cui ci si è candidati per l’intera durata del tirocinio.

Il Programma non prevede alcun rimborso spese a carico del Commissariato Generale Expo 2020 né delle Università, tuttavia le Università possono in autonomia individuare forme di supporto finanziario per gli studenti.

Per maggiori informazioni: https://www.tirocinicrui.it/tirocini-expo-2020-dubai/

Scadenza per la candidatura: 15 novembre 2019, h.17:00.

 

Borse di studio Marco Fanno 2019

La Unicredit Foundation, Fondazione d’Impresa del Gruppo Unicredit ha lanciato il bando di concorso Marco Fanno 2019 per 3 borse di studio.

La borsa di studio è rivolta a studenti in economia, scienze bancarie o finanza iscritti in Università europee del perimetro UniCredit (Austria, Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Germania, Italia, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Turchia e Ungheria) che desiderino iscriversi a un corso di dottorato di ricerca all'estero, a partire dall’anno accademico 2020-2021. Due delle tre borse saranno di preferenza assegnate a studenti di università italiane.

La borsa è annuale e rinnovabile per un secondo anno. L’importo globale della borsa ammonta a €65.000 (al lordo delle imposte) e include eventuali tasse universitarie.

Per maggiori informazioni https://www.unicreditfoundation.org/it/proposals/marco-fanno-scholarship-.html

Scadenza: 15 novembre 2019.

Borsa di studio “Wanted Talent in Automotive”

Giunta alla sua terza edizione, torna la borsa di studio promossa da automobile.it creata per gli studenti meritevoli che vogliono mettersi alla prova e dimostrare il proprio interesse e la propria passione per il mondo dell’automotive e per le innovazioni digitali che coinvolgono questo specifico settore.

Il mondo dell’automobile è particolarmente propenso alle continue evoluzioni e ai cambiamenti apportati dal digitale, che si è ormai inserito in ogni processo: dalla ricerca alla decisione di acquisto del consumatore, fino allo sviluppo di nuovi prodotti e servizi. Per questo motivo è fondamentale ascoltare i giovani e incentivarli a dare il loro contributo dopo aver compreso le dinamiche e le sfide della trasformazione digitale.

La partecipazione alla terza edizione della borsa di studio “Wanted Talent in Automotive, del valore di 3.000 euro, è aperta a tutti gli studenti iscritti alle facoltà di Architettura e Design Industriale, Economia, Ingegneria, Chimica, Scienze e Tecnologie, Informatica, Scienze Statistiche, Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali con sede sul territorio italiano.

Per maggiori informazioni: https://www.automobile.it/magazine/curiosita/borsa-di-studio-1683

Scadenza: 13 dicembre 2019.

 

Nuova Zelanda: Borsa di studio "I AM NEW"

Education New Zealand (ENZ) ha lanciato il bando per la borsa di studio “I AM NEW” che offre la possibilità ai vincitori di studiare in Nuova Zelanda per un trimestre scolastico (dieci settimane), a partire al più tardi da febbraio 2021.

Possono partecipare i cittadini di Germania, Francia o Italia o coloro ai quali sia stato riconosciuto lo stato di residente in tali paesi per almeno due anni (è previsto un vincitore per ciascun Paese), di età compresa tra i 14 e i 17 anni.

Per richiedere una borsa di studio I AM NEW è necessario inviare una lettera motivazionale abbinata a un blog online o a un breve video (max. 2 min). Nella propria presentazione si dovrà rispondere alle seguenti tre domande:

  1. How would a New Zealand education make you NEW?
  2. What NEW thinking could you do in New Zealand?
  3. What is NEW about studying in New Zealand?

Per maggiori informazioni: https://www.studyinnewzealand.govt.nz/it/i-am-new-scholarship  

Scadenza: 11 novembre 2019, mezzanotte.

Imprenditori 2.0: bando per under 40

La Federazione Nazionale delle Cooperative e Società lancia il bando Imprenditori 2.0, rivolto a giovani che desiderino realizzare una cooperativa o un altro ente no profit. Il bando prevede un vero e proprio programma di formazione, tutoraggio, accompagnamento e accelerazione di nuova impresa ed è orientato a favorire l’occupazione giovanile e lo sviluppo di idee innovative negli ambiti settoriali che l’Unione Europea considera prioritari per favorire una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva. I destinatari sono sia gruppi di giovani imprenditori di età inferiore ai 40 anni, sia singole persone che vogliano apportare le loro competenze ad un particolare settore (poiché in possesso di conoscenze specifiche). Al progetto vincitore verrà messa a disposizione la somma massima di 50.000 euro quale contributo a fondo perduto. Gli ambiti suggeriti per le proposte progettuali sono i seguenti: Salvaguardia e fruibilità del patrimonio storico, artistico, culturale, naturalistico e paesaggistico; Salute, cambiamenti demografici e benessere; Sicurezza alimentare, agricoltura sostenibile, ricerca marina e marittima e bioeconomia; Energia sicura, pulita ed efficiente; Trasporti intelligenti, ecologici e integrati; Azione per il clima, efficienza delle risorse e materie prime; Società inclusive, innovative e sicure; Promozione e valorizzazione turistica del territorio.

Per maggiori informazioni: http://bit.ly/2VZd9Mu  

Scadenza: 31 dicembre 2019.

 

Puoi trovare altre opportunità di lavoro, tirocinio, studio e mobilità in Europa nella pagina web di Eurodesk Pordenone! Scopri di più» bit.ly/Eurodesk-PN

 

 

Punto Europa Pordenone, corso Vittorio Emanuele II, 64

Telefono 0434 392577 o 0434 392566 - Email politiche.europee@comune.pordenone.it

Web www.comune.pordenone.it/puntoeuropa

Se non vedi correttamente questa newsletter, visualizza la pagina sul sito