Sezioni

Contributi a favore di mutilati, invalidi del lavoro e audiolesi (ex Anmil)

Raccolta istanze per quantificazione del fabbisogno ed erogazione del contributo
Responsabile dell'ufficio competente all'adozione del provvedimento
  • Romano Gemma – Funzionario amministrativo contabile - Posizione organizzativa
    • tel.: 0434392601
Responsabile del procedimento
  • Romano Gemma – Funzionario amministrativo contabile - Posizione organizzativa
    • tel.: 0434392601
Responsabili dell'istruttoria

Per l'erogazione dei contributi a favore di mutilati e di invalidi del lavoro, deve essere presentata la domanda redatta sull'apposito modulo da inoltrare agli uffici amministrativi competenti, anche per il tramite delle associazioni di categoria.

I contributi economici vengono erogati per le seguenti finalità:

  1. contributo una tantum per spese scolastiche a favore di mutilati e invalidi del lavoro studenti;
  2. contributo una tantum per spese scolastiche a favore di figli e orfani di mutilati e invalidi al lavoro fiscalmente a carico;
  3. assegno di incollocamento a favore di mutilati ed invalidi del lavoro disoccupati con invalidità non inferiore al 34%. La domanda dovrà riguardare l'anno precedente a quello di presentazione;
  4. contributo straordinario una tantum a favore di mutilati e invalidi del lavoro che intraprendono una attività in proprio;
  5. contributo straordinario a favore di mutilati ed invalidi del lavoro disoccupati;
  6. assegno a favore di mutilati e invalidi del lavoro ex titolari di assegno di incollocabilità ultra65enni;
  7. contributo per soggiorni climatici a favore di mutilati e invalidi disoccupati con invalidità non inferiore al 34%, per un periodo non superiore ai 15 giorni nel corso dell'anno.

Per gli interventi a favore di audiolesi (minorati dell'udito e della parola), l'utente deve rivolgersi al Servizio Sociale territoriale per la redazione di un progetto personalizzato.

Riferimenti normativi

  • Legge Regionale 1/2007 - articolo 4 – commi da 22 a 25

Documenti da presentare

  • Copia del documento di identità
  • Se l'utente non appartiene all'Unione Europea, copia del documento di soggiorno

Termini per la presentazione della domanda

Presentazione istanze entro il 10 settembre di ogni anno.

Le domande che dovessero pervenire dopo tale data saranno valutate per la concessione degli interventi dell'anno successivo.

Termini per l'adozione del provvedimento

L'erogazione del contributo avviene di norma entro 30 giorni dalla concessione ed erogazione del trasferimento regionale.

Tutela amministrativa e giurisdizionale

Ricorso al TAR: entro 60 giorni dalla conoscenza del provvedimento

Ricorso straordinario al Presidente della Repubblica: entro 120 giorni dalla conoscenza del provvedimento

Potere sostitutivo

Moduli

  • Modalità di accesso ai contributi — scarica: PDF document 225 KB
  • Richiesta per l’accesso a prestazioni assistenziali a favore di audiolesi (minorati dell’udito e della parola) — scarica: PDF document 67 KB
  • Istanza di accesso alle prestazioni a favore di soggetti mutilati e invalidi del lavoro — scarica: PDF document 85 KB
pubblicato il 2012/09/11 12:40:00 GMT+1 ultima modifica 2018-10-24T09:11:40+01:00

Valuta sito

Valuta questo sito