Sezioni

Autorizzazione paesaggistica ordinaria

Ufficio competente Edilizia privata
Responsabile dell'ufficio competente all'adozione del provvedimento
Responsabile del procedimento
  • Brusadin Andrea – Funzionario tecnico idraulico - Posizione organizzativa
    • tel.: 0434392326
Responsabili dell'istruttoria
  • Beltrame Laura – Funzionario tecnico
    • tel.: 0434392286
  • Botteon Valeria – Esperto tecnico
    • tel.: 0434392321
  • Saccomano Annamaria – Funzionario tecnico
    • tel.: 0434392465
  • Togni Daniela – Funzionario tecnico
    • tel.: 0434392322
  • Tomasello Edoardo – Esperto tecnico Per i procedimenti già avviati, consulta STATO PRATICHE nel programma "pratiche edilizie on line" per conoscere il nominativo del responsabile
    • tel.: 0434392471

Negli ambiti di interesse paesaggistico l’esecuzione di qualunque intervento modificativo dello stato dei luoghi o dell’aspetto esteriore degli edifici è soggetta al preventivo ottenimento dell’autorizzazione paesaggistica (art.146 del D.lgs. n. 42/2004).

Sono esclusi dall’obbligo:

  • gli interventi elencati all’art. 149 del D.lgs. n. 42/2004;
  • gli interventi elencati all’art. 3 dell’allegato tecnico all’Accordo Regione/MiBAC;
  • gli interventi di cui all'Allegato A del D.P.R. 13 febbraio 2017 n. 31.

Gli interventi non ricompresi nell'elenco di cui all'Allegato A del D.P.Reg. 10 luglio 2012 n.149 sono assoggettati a procedimento ordinario.

L’autorizzazione paesaggistica è efficace per un periodo di 5 anni, scaduto il quale l’esecuzione dei lavori deve essere sottoposta a nuova autorizzazione. I lavori iniziati nel corso del quinquiennio di efficacia dell'autorizzazione possono essere conclusi entro, e non oltre, l'anno successivo la scadenza del quinquiennio medesimo. Il termine di efficacia dell'autorizzazione decorre dal giorno in cui acquista efficacia il titolo edilizio eventualmente necessario per la realizzazione dell'intervento, a meno che il ritardo in ordine al rilascio e alla conseguente efficacia di quest'ultimo non sia dipeso da circostanze imputabili all'interessato.

L’autorizzazione paesaggistica odinaria costituisce atto autonomo e presupposto rispetto al permesso di costruire o agli altri titoli legittimanti l’intervento urbanistico-edilizio.

É disponibile l'elenco delle autorizzazioni paesaggistiche ordinarie e semplificate rilasciate dal Comune di Pordenone, aggiornato mensilmente (D.lgs. n. 42/2004 art. 146 c.3).

Riferimenti normativi

Modalità di presentazione dell'istanza

L’istanza per il rilascio dell’autorizzazione paesaggistica ordinaria deve essere obbligatoriamente predisposta in via telematica (determinazione dirigenziale n.3 del 22.01.2007) e successivamente inoltrata in formato cartaceo all’U.O.C. Urbanistica - Edilizia Privata, previo appuntamento a mezzo agenda elettronica via web, corredata da tutta la documentazione necessaria.

Requisiti

La domanda per il rilascio dell’autorizzazione paesaggistica ordinaria può essere presentata dai proprietari, possessori o detentori a qualsiasi titolo di immobili ed aree di interesse paesaggistico.

Documenti da presentare

L’istanza di autorizzazione paesaggistica ordinaria deve essere corredata dalla seguente documentazione:

  • relazione paesaggistica, in triplice copia, redatta con i contenuti richiesti dal D.P.C.M. 12 dicembre 2005;
  • elaborati grafici, in triplice copia.
Accedi al servizio online (pratiche edilizie online)

Termini per l'adozione del provvedimento

Il procedimento di rilascio dell’autorizzazione paesaggistica ordinaria, nel corso del quale l’ufficio deve acquisire il parere della Commissione Locale per il Paesaggio ed il parere della competente Soprintendenza (di natura vincolante), deve essere concluso entro 100/105 giorni, al netto di eventuali richieste di integrazioni e del tempo intercorrente tra la trasmissione e la ricezione degli atti da parte del Comune e della Soprintendenza.

Tutela amministrativa e giurisdizionale

L’autorizzazione paesaggistica è impugnabile, con ricorso al tribunale amministrativo regionale o con ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, dalle associazioni portatrici di interessi diffusi individuate ai sensi delle vigenti disposizioni di legge in materia di ambiente e danno ambientale, e da qualsiasi altro soggetto pubblico o privato che ne abbia interesse. Le sentenze e le ordinanze del Tribunale amministrativo regionale possono essere appellate dai medesimi soggetti, anche se non abbiano proposto ricorso di primo grado.

Potere sostitutivo - eventuali precisazioni

Decorsi i termini per la conclusione del procedimento senza che l’Amministrazione si sia pronunciata, l’interessato può richiedere l’autorizzazione in via sostitutiva alla Regione, che vi provvede, anche mediante un commissario ad acta, entro sessanta gio

Costi

Diritti di segreteria: 75 Euro all’atto della presentazione dell’istanza di autorizzazione paesaggistica ordinaria.

marche da bollo: sulla domanda 1 marca da bollo da 16 Euro; sull'autorizzazione una o più marche da bollo da 16 Euro in relazione alla lunghezza del testo del provvedimento (1 marca da bollo ogni 100 righe).

I diritti di segreteria possono essere corrisposti o mediante bonifico sui conti correnti intestati alla Tesoreria comunale o direttamente presso l’Ufficio Amministrativo dell’U.O.C. Urbanistica - Edilizia Privata anche mediante servizio P.O.S. (bancomat, carta di credito).

pubblicato il 2013/09/03 11:20:00 GMT+2 ultima modifica 2018-10-24T10:13:53+02:00
Valuta sito

Valuta questo sito