Sezioni

Progetti PISUS

Tutto quello che c'è da sapere sul Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile e sui progetti che il Comune di Pordenone sta realizzando per rivitalizzare e potenziare l'attrattività del centro cittadino utilizzando i fondi europei
In sintesi

PisusIl Comune di Pordenone ha partecipato al bando PISUS per accedere a fondi europei destinati alla riqualificazione dei centri urbani.

Il progetto presentato dal Comune, «Pordenone in Rete» si è calssificato terzo in regione - dopo i comuni di Tarvisio e Trieste.

L'investimento è così suddiviso:

    Lavori. Riqualificazione e infrastrutturazione urbana
    € 5.377.253,10

    Marketing. Rigenerazione urbana
    € 835.000,00

    Contributi alle imprese. Opere, acquisizioni, servizi
    € 1.200.000,00

    Totale progetto € 8.032.253,10

    L'amministrazione comunale di Pordenone ha illustrato i progetti che sono stati selezionati e il relativo finanziamento ottenuto in una conferenza stampa il 16 maggio 2013.

    Documenti disponibili
      Cos'è il PISUS

      L’acronimo PISUS significa PIANO INTEGRATO DI SVILUPPO URBANO SOSTENIBILE.

      Si tratta di un finanziamento europeo con l’obbiettivo di aumentare l’attrattività del territorio urbano, stimolandone lo sviluppo, attraverso un’efficiente ed efficace utilizzo delle sue risorse.

      La Regione nell’estate del 2011 ha emesso un bando al quale il Comune di Pordenone ha risposto presentando domanda di finanziamento europeo con un progetto denominato PORDENONE_IN RETE

      Per approfondire consulta il bando regionale

      Cos'è il progetto Pordenone in rete

      “Pordenone_in rete”, frutto di un’ampia concertazione delle strategie di intervento con i soggetti economici, culturali e sociali del territorio sviluppa  una logica di miglioramento complessivo dell’attrattività del territorio con interventi di riqualificazione e di rifunzionalizzazione di alcuni assi portanti dell’economia cittadina avendo come elemento fondamentale e prioritario l’utilizzo massivo delle nuove tecnologie dell’informazione (ICT) realizzando per il territorio una serie di servizi telematici che consentirà di far conoscere le eccellenze turistiche, artistiche, naturalistiche ed economiche del proprio territorio al mondo intero. Privilegierà la mobilità lenta collegandola alla rete museale e alle principali istituzioni del territorio permettendo una fruibilità ecosostenibile che migliori i già buoni indicatori di riferimento, rivitalizzando  l’area fluviale del Noncello, di pregio naturalistico.

      “Pordenone in rete” attiverà una strategia condivisa di sviluppo territoriale locale per riequilibrare il territorio, migliorando la qualità urbana per un utilizzo razionale, economico ed ecocompatibile degli spazi e dei contesti locali, favorendo la vivibilità e l’attrattività delle aree con azioni orientate al rispetto dell’ambiente e all’utilizzo razionale delle risorse energetiche, erogando servizi avanzati “citizen oriented” e per lo sviluppo economico territoriale; stimolando la crescita economica e lo sviluppo occupazionale; favorendo la mobilità pulita, lo sviluppo dei servizi e le potenzialità economiche della società dell’informazione.

      Scopri di più sul progetto «Pordenone in rete»

      Come è stato finanziato il progetto

      In data 2 maggio 2013 è stata pubblicata la graduatoria dei progetti PISUS presentati da 19 Comuni del FVG.

      Pordenone è al 3° posto della graduatoria.

      Nel prospetto allegato potete vedere lo sviluppo del progetto in termini finanziari.

      Scarica il prospetto degli importi finanziati

      Valuta sito

      Valuta questo sito