Sezioni

Il Pordenone a Pordenone. Una collezione di immagini dalla sua città natale

Visita guidata nell'ambito dell'iniziativa "I luoghi di Giovanni Antonio De Sacchis, detto il Pordenone"

Ritrovo

Loggia del Municipio, Pordenone

Percorso

Museo Ricchieri > Duomo > Corso Vittorio Emanuele

Durata della visita 2 ore circa.

Le visite sono effettuate da Guide Turistiche Autorizzate per il Friuli Venezia Giulia.

Icona macchina fotografica  Pubblica le tue foto su Instagram usando #MyPordenone

Prenotazioni

Icona prenota Prenota online

In alternativa tramite email a visiteguidatepn@gmail.com oppure via cellulare al numero +39 339 8563043, preferibilmente con messaggio WhatsApp

IL PORDENONE A PORDENONE: UNA COLLEZIONE DI IMMAGINI DALLA SUA CITTÀ NATALE

“Grande fra i grandi”, Giovanni Antonio de Sacchis detto il Pordenone lascia nella sua città natale opere che toccano una buona parte dell’arco temporale della sua attività di artista.

Il suo notissimo autoritratto, dipinto ad affresco sotto le spoglie di San Rocco su uno dei pilastri del Duomo di San Marco, ci accoglie e idealmente ci accompagna nella visita. 

Oltre agli affreschi, all’interno della Chiesa sono conservati alcuni dipinti molto significativi: dal capolavoro della pala della Madonna della Misericordia (1515), magnifico esempio di arte veneta, all’ardita pala dell’altare maggiore, San Marco che consacra Sant’Ermacora, dipinta vent’anni dopo, che è una testimonianza visibile dell’evoluzione stilistica del maestro, e della giustezza dell’appellativo conferitogli già dai contemporanei di pictor modernus.

» Scopri di più sul Duomo di San Marco

Nel museo Ricchieri troviamo un’intera sezione dedicata al Pordenone; opere di diversa natura, oli su tela e su tavola, lacerti di affreschi, rivelano l’estrema ricchezza espressiva e la forza del suo genio. Alcune opere ospitate nel museo provengono da perduti edifici cittadini, esse offrono pertanto la possibilità di indagare aspetti inediti del rapporto tra l’artista e il luogo dove nacque e visse.

» Scopri di più su palazzo Ricchieri

Due ultime doverose tappe sono previste in Corso Vittorio Emanuele, davanti alla facciata affrescata di palazzo Mantica, e in prossimità di una delle case che Giovanni Antonio possedeva in città, ossia il palazzo quattrocentesco con il cosiddetto “studiolo” del Pordenone, impreziosito all’interno da affreschi di carattere mitologico, attribuiti alla mano del nostro illustre concittadino.

» Scopri di più su palazzo Mantica

Susi Moro

pubblicato il 2022/04/27 11:47:00 GMT+2 ultima modifica 2022-07-08T11:56:44+02:00
Valuta sito

Valuta questo sito