Museo Civico di Storia Naturale Silvia Zenari

CHIUSO PER GUASTO TECNICO
Il museo è temporaneamente chiuso per consentire le operazioni di riparazione e ripristino in seguito a un guasto all'impianto idraulico. La data di riapertura sarà comunicata a breve.

 

MIRABILIA. Attività per le scuole anno scolastico 2018-19

» Scarica il programma (pdf)

Museo Civico di Storia Naturale Silvia Zenari

Sede e contatti

Via della Motta, 16 [MAPPA]

Telefono 0434 392950 - Fax 0434 26396

Email museo.storianaturale@comune.pordenone.it
 

Orario di apertura

da mercoledì a domenica 15.00-19.00

Gruppi organizzati e scolaresche possono accedere alle sale espositive al mattino, da martedì a venerdì, su prenotazione.
 

Calendario chiusure e aperture in giornate festive

Il museo è chiuso: 1° gennaio Capodanno - Pasqua - 25 aprile Festa della Liberazione - 1° maggio Festa dei lavoratori - 2 giugno Festa della Repubblica - 8 settembre Festa patronale - 1° novembre Ognissanti - 25 dicembre Natale.
Il museo è aperto nelle altre giornate festive: lunedì di Pasqua, 15 agosto, 8 dicembre - 26 dicembre.
  

Biglietti

Ingresso al museo:

  • biglietto intero Euro 3,00
  • biglietto ridotto Euro 1,00
  • biglietto gratuito: giovani fino a 18 anni di età, gruppi scolastici e accompagnatori, persone con disabilità, giornalisti, guide turistiche e naturalistiche, possessori della FVG-Card.

Convenzioni e agevolazioni
 

    Il Museo Civico di Storia Naturale di Pordenone ha sede nel cinquecentesco Palazzo Amalteo situato nel centro storico della città. Conserva significative collezioni naturalistiche d’interesse locale e nazionale.

    Il Museo di Storia Naturale, nel cuore del centro cittadino, è uno spazio speciale, ricco di sorprese. Entrati, avrete subito il batticuore davanti al padrone di casa: una splendida ricostruzione di mammut lanoso, alto oltre tre metri, che vi darà il suo benvenuto dal giardino.

    Proseguendo nella visita alle sale, sarete catturati dalla sorprendente bellezza della natura, nella multiformità delle sue espressioni, funzioni, forme e colori: sono davvero varie e rilevanti le collezioni esposte.  Innanzitutto il mondo animale: insetti, uccelli e mammiferi, si collocano lungo un percorso espositivo privo di barriere, studiato appositamente per favorire ”l’incontro ravvicinato”del visitatore con veri esemplari, permettendo la conoscenza diretta e visiva di specie spesso viste solo in televisione. E la meraviglia continua nel Theatrum naturae, autentico scrigno di stranezze, con creature misteriose, a volte mostruose, al limite tra verità e leggenda, oppure nell’autentico studio di un ornitologo dell’Ottocento. Tanti ancora gli elementi d’interesse e novità, vagando tra scheletri candidi, uccelli esotici e farfalle coloratissime, minerali dalle mille origini e consistenze, cristalli e gemme iridescenti.

    pubblicato il 2010/09/06 15:20:00 GMT+1 ultima modifica 2019-03-08T16:18:57+01:00
    Valuta sito

    Valuta questo sito