Sezioni

Attività sospesa della Ballet school

L'assessore Walter De Bortoli visita la sede
  • Data 6 novembre 2020

  Sport ma anche finzione sociale

 

Assessore De Bortoli visita la sede  della Ballet school  

 

 

     All' Asd Ballet school di Pordenone si insegna danza classica e moderna. Condotta dalla presidente  Stefania Sandrin e dal marito Salvatore Gagliardi, con quattro insegnati,  opera da 13 anni in città ed attualmente ha sede di Via Tintoretto.  Per 20 anni  ballerini professionisti, abilitati e in possesso di diplomi  per l’insegnamento,  introducono e formano  minori ed adolescenti dai 4 ai 19 anni   nelle due discipline. Nella loro scuola, insignita di premi nazionali ed internazionali,  si formano  ballerini che poi proseguono gli studi in Accademie   ma anche  danzatori professionisti che hanno calcato e lo fanno tuttora palcoscenici  in Italia (Milano,  Roma…..) e all’estero, (Parigi, Hannover…)

Ad oggi ci sono 180 iscritti, il 60% provenienti dalla città e il rimanente 40% da altre cittadine anche fuori regione. La sede  è costituita da 4 sale di complessivi 1000 mq circa,  attrezzate con le  classiche sbarre a muro e grandi vetrate,   con spogliatoi e  servizi, ma è stata creata  anche di una  sala studio, dove gli allievi in attesa delle lezioni possono  studiare.

Purtroppo il proseguimento delle lezioni è  stato interrotto dal DPCM in vigore.  “E’ un vero peccato tenere  chiusa questa struttura, - commenta la presidente Sandrin - dove formiamo  ballerini  professionisti. In questi  tempi di emergenza sanitaria, rispettiamo  tutti i protocolli di sicurezza per tutelare la salute  degli allievi,  provvediamo all’ igienizzazione di ogni sala e  attuiamo il distanziamento durante le lezioni poiché i grandi spazi della nostra sede lo consentono. Inoltre  per terra abbiamo tracciato  dei segni  per mantenere le distanze fra gli allievi che sono seguiti a vista dal personale ed è sospeso  l’insegnamento delle coreografie di coppia.    “Speriamo di tornare presto”, “maestra tenete duro” sono solo alcuni dei SMS che la presidente riceve sul suo cellulare da parte  di allievi e famiglie, da cui   emerge un disorientamento generalizzato   poiché manca loro un punto e un luogo di riferimento, considerato  sicuro e  formativo.

 Queste sono alcune delle  considerazioni  manifestate all’assessore allo sport  Walter De Bortoli che si è recato nella sede per rendersi personalmente  conto della struttura e delle  attività che si praticano.  “Sono particolarmente perplesso - dichiara l’assessore – nel constatare che si  blocca una  valida  e meritoria  attività sportiva perché tale è,   che potrebbe proseguire poiché rispetta tutti i protocolli di sicurezza. Sport è salute, è insegnamento del rispetto delle regole, è integrazione, solidarietà  ed amicizia e tutto questo viene bruscamente interrotto. Auspico e con me lo stesso sindaco Alessandro Ciriani, che i provvedimenti in questo campo siano rivisti e che si presti più attenzione alle associazioni private come Asd Ballet school,   poiché pur tra sacrifici e non  sono secondari quelli  di rilevanza  economica,  rivestono anche un’importante funzione sociale ed educativa.

 

ultima modifica 2020-11-06T16:38:14+01:00
Valuta sito

Valuta questo sito