Sezioni

Contributi per installazione sistemi di sicurezza

Quattro bandi sul sito del Comune - Domande da presentare entro 29 febbraio 2020
  • Data 4 dicembre 2019

 Bandi:  contributi per installazione sistemi di sicurezza

 

            Sono  stati pubblicati quattro specifici  bandi per la concessione di contributi  per l'acquisto, l’installazione, il potenziamento, l’ampliamento e l’attivazione di sistemi di sicurezza.

In qualità di comune capofila della gestione associata per la funzione di Polizia locale tra il comune di Pordenone e il comune di Cordenons di Pordenone  - precisa l’assessore alla sicurezza Emanuele Loperfido  -  lo scorso  settembre   avevamo  presentato in Regione  la domanda  di finanziamento e la Direzione Centrale autonomie locali, funzione pubblica, sicurezza e politiche dell’immigrazione,  accogliendo la richiesta  ci ha assegnato un contributo complessivo di 126.916,14 euro.   Pordenone - aggiunge – certificata da un’indagine a livello  nazionale, risulta  già ai vertici della classifica di sicurezza del territorio,  tuttavia con questi nuovi  bandi  vogliamo  proteggere ulteriormente i beni immobili  dei  cittadini  che  spesso sono stati costruiti con sacrifici e rinunce e quindi da ritenere inviolabili.

I contributi riguardano anche il comune di Cordenons - aggiunge  l'assessore Lucia Buna  e con l’assessore  Loperfido fa notare  che - quest'anno per la prima volta, grazie all'ascolto del territorio e alla collaborazione con la Regione, verranno concessi contributi   anche per le parti comuni nei condomini. A tal proposito c’è già stato  un incontro con una parte di amministratore di condomini ai quali è stato illustrato il bando.

Per la  diversità e la complessità delle installazioni previste  dal regolamento regionale,   le quote del  rimborso spese sono così ripartite;  il 50%, pari a 63.458,07 euro sono  destinati alle abitazione  occupate dai residenti da almeno 5 anni in via continuativa; il 20%, 25.383,23 euro   potranno  utilizzati  nelle parti comuni dei condomini ed infine  le due quote  di 19.037,42 euro pari al 15%  ciascuna,  sono  riservate agli immobili religiosi, di culto e di ministero pastorale  e  agli  edifici scolastici ed impianti sportivi che non sono di proprietà degli enti locali.

Sono  finanziabili  gli interventi relativi ai sistemi antifurto, antirapina, antintrusione e i

sistemi di videosorveglianza    mediante  l’installazione di fotocamere o cineprese collegate, anche con individuazione satellitare, con centrali di vigilanza privati, impianti di video-citofonia, apparecchi rilevatori di prevenzione antifurto e relative centraline, sistemi di allarme, rilevatori di apertura e di effrazione sui serramenti. A questi vanno aggiunti  l’ acquisto e la posa di porte e di persiane blindate o rinforzate, saracinesche e tapparelle metalliche con bloccaggi, porte e finestre con vetri antisfondamento, grate e inferriate su porte o finestre, serrature antieffrazione e spioncini su porte. Tutte le attrezzature  devono essere di nuova produzione con caratteristiche tecniche conformi alle norme vigenti e avere le garanzie di legge. Sono esclusi  dal finanziamento gli interventi di installazione, acquisto e posa di casseforti, cancelli di accesso e recinzioni poste a delimitazione della proprietà e i contratti stipulati con gli istituti di vigilanza.

Sul sito del comune all’indirizzo www.comune.pordenone.it/bandi  si trovano i dettagli e le specifiche dei quattro  bandi.

La domanda deve essere inoltrata  entro il  29 febbraio 2020 e per i residenti di Pordenone  vanno presentate a mano   all’URP - ufficio relazioni con il pubblico, nella sede nel palazzo Municipale  aperto dalle ore 8.30 alle ore 13  e dalle ore alle ore 17.30 dal lunedì al venerdì , oppure con raccomandata A/R  o ancora con posta elettronica certificata all’indirizzo: comune.pordenone@certgov.fvg.it.

ultima modifica 2019-12-04T11:19:56+01:00
Valuta sito

Valuta questo sito