Sezioni

Pordenone scrive la candidatura

Pordenone candidata a Capitale italiana della Cultura 2027. A fine giugno un evento di tre giorni dedicato all’ascolto e alla co-progettazione assieme a cittadini, associazioni, imprese e Istituzioni. Il Comune ha predisposto una sezione del sito web dedicata al percorso di candidatura, con tutte le informazioni, i contatti e i moduli per iscriversi e partecipare in prima persona.
  • Data 17 giugno 2024

Pordenone, con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, si è candidata ufficialmente a Capitale italiana della Cultura per il 2027. Un traguardo ambizioso, ancora mai raggiunto da una città del Nord Est, a cui l’Amministrazione comunale vuole arrivare insieme a tutta la cittadinanza.

Prosegue infatti ormai da mesi un intenso programma di incontri fra il Comune di Pordenone e i diversi interlocutori del territorio, per la costruzione di un percorso condiviso e partecipato assieme a società civile, Terzo Settore, operatori culturali, imprese, mondo sanitario, Università e Istituzioni.

A fine giugno è in programma un nuovo importante appuntamento: una tre giorni interamente dedicata all'ascolto, al coinvolgimento e soprattutto alla co-progettazione del dossier. L’evento si intitola “Pordenone scrive la candidatura!” e si terrà il 25, 26 e 27 giugno all’ex Convento di San Francesco, in piazza della Motta.

In questa occasione, l’Amministrazione comunale, coadiuvata da Itinerari Paralleli, agenzia incaricata di supportare il comune in questo percorso, illustrerà ai diversi interlocutori le linee guida della candidatura. Chi lo desidera (cittadini, associazioni e operatori socio-culturali) potrà partecipare ai tavoli di lavoro tematici per formulare proposte, idee, suggerimenti progettuali da inserire nel dossier di candidatura.

Tutte le informazioni e i form per iscriversi agli incontri sono disponibili online all’indirizzo comune.pordenone.it/capitalecultura.

«La Regione crede molto alla candidatura di Pordenone a Capitale italiana della Cultura -dichiara il vice presidente della Regione Fvg e assessore regionale alla Cultura, Mario Anzil-, non solo per la sua indiscutibile vivacità culturale ma anche perché consentirebbe di rafforzare la nostra visione di cultura di frontiera e per questo la Regione intende sostenerla con tutte le sue energie e con un importante apporto economico».

«Sarà una tre giorni operativa – spiega il vice sindaco Alberto Parigi – in cui si stileranno le schede sintetiche dei progetti che verranno inseriti nel dossier di candidatura. Partecipiamo tutti a questa grande sfida – è l’invito – con un obiettivo comune: offrire alla nostra città un’opportunità unica di crescita e sviluppo, oltre che di riconoscimento sul piano nazionale».

Il Programma

Questo il programma delle tre giornate.

Il primo incontro pubblico si terrà martedì 25 giugno alle 18:30 ed è dedicato ai cittadini: tutte le persone interessate a dare il proprio contributo al progetto di candidatura sono invitate a partecipare. In questa occasione i partecipanti potranno conoscere meglio il progetto di candidatura, contribuire con le proprie idee e chi vorrà potrà lasciare un proprio video messaggio. Per partecipare è sufficiente iscriversi tramite il modulo disponibile online nel sito del comune.

Mercoledì 26 giugno in programma due iniziative.

Si comincia alle 15:00 con un tavolo di lavoro dedicato alla co-progettazione assieme agli operatori socio culturali del nostro territorio. L'incontro proseguirà anche il giorno dopo, dalle 14:30 alle 17:30. Chi desidera partecipare deve iscriversi compilando il form online dedicato.

Alle 15:30 un incontro pubblico con i rappresentanti di alcune città già Capitali della Cultura (italiane ed europee) negli anni precedenti, per un utile confronto e scambio di esperienze. Il valore di questo incontro sta nel messaggio di impulso, esempio e stimolo che può provenire dall’incontro con chi ha già affrontato questa sfida in passato, vincendola. Tra gli ospiti ci sarà anche L'Aquila, che sarà capitale nel 2026. L’ingresso è libero senza prenotazione.

Giovedì 27 giugno sono in programma tre appuntamenti.

Il primo, dalle 9:30 alle 12:30, è rivolto ai sindaci dei comuni del territorio e i componenti del “Tavolo del turismo”.

Il secondo appuntamento vede la prosecuzione del tavolo di co-progettazione con gli operatori socio culturali iniziato il giorno precedente.

La giornata si conclude con un incontro serale, dalle 19:00 alle 20:00, dedicato alle imprese e ai soggetti economici del territorio interessati a supportare la candidatura. Chi desidera partecipare può iscriversi tramite il form dedicato.

Una parte fondamentale di questa tre giorni è inoltre rappresentata dalla presenza di volontari, giovani dai 18 ai 30 anni, a cui verrà data la possibilità di partecipare sia nell'organizzazione che ai diversi tavoli di lavoro. In questi momenti i volontari potranno portare anche la propria voce di giovani abitanti del pordenonese, arricchendo le progettazioni e contribuendo a disegnare insieme la Pordenone del futuro.

Il Sito Web

Tutti coloro che desiderano partecipare agli incontri (cittadini, operatori socio culturali, imprese) trovano i moduli di iscrizione ai rispettivi eventi nel sito web del Comune di Pordenone, dove è attiva da oggi una sezione dedicata al percorso di candidatura, che risponde all’indirizzo comune.pordenone.it/capitalecultura. Per ulteriori informazioni è disponibile anche l’indirizzo email candidatura.capitalecultura@comune.pordenone.it.

Il sito web è dedicato a chiunque desideri conoscere meglio i dettagli della candidatura di Pordenone a Capitale della cultura 2027 e a chi vuole seguire da vicino il percorso della nostra città in questa sfida virtuosa con altri territori.

Con lo stesso obiettivo è in programma a breve anche l’apertura di un profilo Instagram dedicato alla candidatura, mentre al momento le informazioni principali vengono già diffuse attivamente dal comune tramite i suoi canali social esistenti.

ultima modifica 2024-06-17T14:13:21+02:00
Valuta sito

Valuta questo sito