Sezioni

Punti Verdi Bilancio

Attività apprezzate
  • Data 10 settembre 2020

Il comune di Pordenone e la Fondazione Friuli

 

Punti verdi  a sostegno delle famiglie

 

Bilancio positivo e attività apprezzate

 

Anche quest’anno, nonostante le difficoltà dovute all’emergenza sanitaria da Covid-19 sono stati organizzati, con esito positivo, i Punti Verdi organizzati dal Comune di Pordenone  e realizzati grazie all’importante contributo della Fondazione Friuli, da sempre sensibile ai progetti per la prima infanzia del nostro territorio.

I Punti Verdi,  allestiti nelle scuole d’infanzia  delle vie  Ada Negri,  Beata Domicilla,  Fiamme Gialle e  viale della Libertà,  sono iniziati il 29 giugno, con piena e soddisfacente operatività e si sono conclusi il 7 agosto 2020.   Dedicati ai  minori con un’età compresa tra i 3 e i 6 anni sono stati frequentati da 174 bambini, di cui 114 nelle prime quattro settimane e 60 nel secondo periodo. Sono stati  intrattenuti   e stimolati con diverse attività  dal lunedì al venerdì, dalle 7:45 alle 15:45. Il progetto, necessario e prezioso, è stato organizzato dall’Amministrazione Comunale  che si è particolarmente attivata per individuare gli spazi e le modalità di  erogazione del servizio  per garantire il rispetto di tutte le misure di prevenzione per il Covid-19  al fine di provvedere  alla riapertura delle attività educative, ludiche e ricreative per minori.

Il sindaco Alessandro Ciriani sottolinea che nonostante i costi organizzativi siano inevitabilmente aumentati, l’investimento economico dell’Amministrazione ed il prezioso intervento di Fondazione Friuli, hanno reso il servizio accessibile a tutti, anche per le famiglie in difficoltà economiche, senza introdurre aggravi di spesa.

Fondamentale, secondo il consigliere Alessandro Basso, anche la virtuosa collaborazione con il Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria che ha permesso di sperimentare e collaudare misure e disposizioni, utili anche per l’avvio del nuovo anno scolastico.

            Quest’anno, inoltre, il periodo di apertura è stato prolungato di due settimane proprio per venire incontro alle esigenze lavorative ed organizzative delle famiglie ma, soprattutto per dare la possibilità ai bambini di recuperare momenti di socializzazione e condivisione dopo un lungo periodo di lockdown.

Giornate ricche di giochi, di esperienze, di attività creative e di educazione al movimento, oltre alla possibilità di socializzare, integrarsi, comunicare ed essere coinvolti in dinamiche di gruppo sotto la guida e l’apporto educativo di operatori esperti e capaci.

L’attività dei Punti verdi è stata particolarmente apprezzata dagli utenti che hanno sottolineato l’ottima organizzazione, la disponibilità, la competenza e la preparazione del personale, che si è dedicato con cura ai piccoli ospiti, anche con disabilità. Il tutto in un ambiente sereno e controllato, dove i bambini hanno potuto partecipare con gioia a molteplici attività alternando  istruzione, divertimento, psicomotricità ed educazione.

I Punti verdi comunali si sono rivelati ancora una volta, una grande risorsa, sia per l’importante valenza educativa che per l’indispensabile sostegno alle famiglie.

ultima modifica 2020-09-10T10:10:38+01:00
Valuta sito

Valuta questo sito