Sezioni

Visite guidate Il Pordenone nel pordenonese

Fare rete per un nuovo modello di turismo evoluto
  • Data 30 maggio 2019

IL PORDENONE NEL PORDENONESE


 Assessore Cucci  “Fare rete  con il territorio per scoprirne le eccellenze e sviluppare un nuovo modello di turismo evoluto”

 

 Visite guidate de Il Pordenone nel pordenonese

 

 Assessore Tropeano  “Il 21 giugno si riunisce il comitato scientifico della mostra  sul Pordenone”

 

            Presentato al Museo civico di palazzo Ricchieri nella  splendida cornice della sala  dove sono  esposte le tavolette raffigurtanti diverse scene di vita tardomedievale,  il nuovo programma delle visite guidate   che da  giugno a novembre   consentiranno ai partecipanti di   scoprire, riscoprire e approfondire la conoscenza del percorso artistico di  Giovanni De Sacchis  detto Il Pordenone.    In bus messo a disposizione dell’ATAP verranno visitati  i siti dei  comuni del territorio dove sono presenti le opere  del pittore considerato il più grande del Rinascimento friulano; Pordenone, Vacile, Valeriano, Travesio,  Tauriano Spilimbergo, Valvasone Arzene, Lestans, Pinzano e San Martino al Tagliamento.  Il primo appuntamento è fissato per sabato 15 giugno  cui seguiranno  gli incontri il 20 luglio, 17 agosto, 14 e 28 settembre, 12 e 26 ottobre 16 e 30 novembre.  Partenza alle 9.30 dal parcheggio della Fiera  costo 10 euro e possibilità di  pranzare a  15 euro  in vari ristoranti del territorio.

E’ un’iniziativa  che da sperimentale dello scorso anno diventa strutturata – ha  commentato l’assessora Guglielmina Cucci – che  coniuga gli aspetti turistici, culturali ed enogastronomici, ideata  e progettata per  sviluppare un turismo integrato e sovracomunale  in grado di  generare ricadute positive sia per la città che per il territorio. Abbiamo pensato di  far  rivivere un percorso esperienziale completo a coloro che si avvicineranno alla mostra del Pordenone, non limitando il soggiorno ad una visita in città ma distribuendo sul territorio i turisti alla scoperta dei luoghi del Pordenone e altresì della peculiarità e delle straordinarie eccellenze locali.

             L’assessore Pietro Tropeano illustrando le finalità  artistico/culturali delle visite  ha detto che con questa iniziativa  si apre l’anno del Pordenone che culminerà con l’apertura della mostra, immersiva e multimediale, il prossimo 26ottobre. Ha aggiunto che  il 21 giugno si riunirà il Comitato scientifico  composto dai massimi esperti  del Pordenone fra i quali Vittorio Sgarbi e la Caterina Furlan, per  fare il punto  sull’organizzazione dell’esposizione e per presentare  il manifesto.

            Alessandra Fogar di Promoturismo FVG ha illustrato operativamente  le visite e le finalità  comunicando che per la promozione dell’evento su un territorio più vasto sono sensibilizzati  anche gli  operatori turistici che chiedono sempre più  novità da proporre ai propri clienti. 

            “Il Pordenone nel pordenonese” ha creato di per se già una “rete” a cui aderiscono diverse realtà, infatti in  conferenza stampa sono  intervenuti  i sindaci dei comuni di  Sequals  e di San Martino al Tagliamento, gli assessori alla cultura di Spilimbergo e Travesio e virtualmente di Pinzano al Tagliamento  con  la  Diocesi Concordia/Pordenone,   rappresentati di Sviluppo e Territorio/Unindustria, dell’Atap, del Consorzio Pordenone Turismo, dell’Ascom, di Federalberghi e dell’Ass naz. Le donne del vino  che tutti ha vario titolo collaborano all’iniziativa.

ultima modifica 2019-06-04T10:51:37+01:00
Valuta sito

Valuta questo sito