Associazioni online

Il canto della caduta – Evento concluso

di e con Marta Cuscunà

In collaborazione con il Centro Antiviolenza Voce Donna Onlus - Pordenone

Al centro dello spettacolo è il mito di Fanes, tradizione popolare ladina ancora diffusa nelle valli centrali delle Dolomiti. Racconta di un'età dell'oro in cui esseri umani e natura vivevano un rapporto di alleanza che permetteva di vivere in pace e prosperità. In questa età dell'oro la guida del popolo era compito femminile. Poi arrivò un re straniero e le cose cambiarono per sempre: con lui arrivarono guerra e distruzione.

L'autrice/attrice si chiede: la guerra è incancellabile? Il dominio dell'uomo sulla donna è inevitabile? Quel mondo è esistito nell'Europa neolitica e il mito di Fanes ne è testimonianza. Ciò che è stato può ritornare. Come? Attraverso l'intreccio tra presenza del femminile, visione del sacro e struttura sociale.

La realizzazione scenica utilizza modalità tecniche innovative ispirate alla street art di herakut: uno stormo di corvi meccanici dotati di movimento, grazie all’utilizzo di componenti elettronici e robotici e una piccola comunità di bambini-pupazzo superstiti sono i compagni di scena dell’attrice.

Orario

dalle ore 20.30

ultima modifica 2021-09-09T15:41:54+02:00
Valuta sito

Valuta questo sito