Biblioteca Civica di Pordenone

Mostra "Tethyshadros. Studi e visioni artistiche sul Tempo profondo"

Opere di Alberto Magri. Presentazione a cura di Alberto Magri e Fabio Marco Dalla Vecchia. In collaborazione con Associazione naturalistica sandonatese. #estateapordenone

La presentazione della mostra si terrà in Sala T. Degan giovedì 17 giugno alle ore 18.00.

La mostra di Alberto Magri, autore e artista pordenonese, allestita nella Sala esposizioni della Biblioteca civica di Pordenone, è una selezione di opere artistiche – tra cui schizzi, disegni e dipinti – tratte dal libro di prossima pubblicazione “Tethyshadros – Studi e visioni artistiche sul tempo profondo”, edito da Libreria Al Segno Editrice, di cui Magri è autore.

«Alberto vuole pagare un tributo alla sua passione di un tempo, realizzando una serie di opere artistiche che ricostruiscono il dinosauro Tethyshadros insularis e il suo mondo, svanito nel tempo.
Questa è indubbiamente un’opera meritoria, perché potrà portare direttamente alla gente, in una forma immediata e piacevole, i risultati della paleontologia. L’importanza scientifica di Tethyshadros e degli altri rettili fossili scoperti nella Regione Friuli Venezia Giulia negli ultimi decenni è un requisito fondamentale per il prosieguo degli studi e per la scoperta di ulteriori, fantastici organismi del passato che, al momento, aspettano ancora dentro la roccia che qualcuno li tolga dall’oblio del tempo.
La collaborazione tra il paleontologo e l'artista ha l'obiettivo di riscostruire in modo verosimile l'aspetto di questo animale estinto e del suo mondo oramai scomparso. È il primo di una serie di contributi alla ricostruzione della vita nel passato, soprattutto durante l'Era dei Grandi Rettili.»

Fabio Marco Dalla Vecchia

 

Il tetisadro – tethyshadros – è uno strano dinosauro vegetariano che viveva su di un’isola tropicale intorno a 70 milioni di anni fa e i cui resti fossili sono stati rinvenuti nell'odierno Carso triestino. Con meno di cinque metri di lunghezza – di cui più di metà coda – era una forma “nana”, probabilmente proprio a causa della sua condizione insulare nel mezzo dell'Oceano Tetide tra il grande continente Afro-Arabico e la massa continentale Nord Europea. Di questo dinosauro è stato scoperto, nel sito del Villaggio del Pescatore, uno scheletro articolato e pressoché completo, soprannominato “Antonio”.

Orario

Lunedì 14:30-18:30
Da martedì a sabato: 9:30-13:00 e 14:30-18:30

Costo

Ingresso gratuito su prenotazione.

Come prenotare

Nel rispetto delle misure di prevenzione anti Covid19, il numero di visitatori è contingentato, pertanto è necessaria la prenotazione telefonando in Biblioteca civica al numero 0434 392970.

Utile da sapere

Per accedere alla sala è necessario:

  • indossare mascherina o altra protezione che copra naso e bocca
  • sottoporsi alla misurazione della temperatura corporea
  • rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno 1 metro all’interno e all’esterno della sala
  • igienizzare le mani con il prodotto detergente posto all’entrata

 

Approfondimenti

pubblicato il 2021/06/11 15:40:00 GMT+2 ultima modifica 2021-06-17T11:50:32+02:00
Valuta sito

Valuta questo sito