Sezioni

Consiglio Comunale di martedi 11 giugno

Approvato Regolamento Protezione civile
  • Data 12 giugno 2019

Consiglio Comunale di martedì 11 giugno.

 

 

Il Consiglio Comunale di  Pordenone nella seduta di martedì sera ha approvato all’unanimità  il nuovo regolamento per la costituzione ed il funzionamento del Gruppo comunale di volontari di Protezione civile.

L’assessore proponente Emanuele Loperfido  ha ricordato che si è reso necessario intervenire  sul documento   introducendo riferimenti a norme legislative e regolamentari vigenti in materia di protezione civile, nonché alle circolari e alle direttive emanate dagli organi comunali, provinciale e nazionali di Protezione civile. Una ulteriore necessità era quella di  articolare nel dettaglio i provvedimenti disciplinari  legati alle gravi e reiterate infrazioni e inadempimenti. L’esponente della Giunta Ciriani ha quindi commentato il nuovo testo che disciplina   l’entrata nel gruppo  comunale  previo il superamento di un periodo di prova. Fra le altre disposizioni  previste dal regolamento, ai volontari  è richiesto  l’impegno a seguire i corsi di addestramento ed aggiornamento, partecipare alle esercitazioni e collaborare alle operazioni di previsione, prevenzione, soccorso ed assistenza alla popolazione secondo le disposizioni del Sindaco. Sul fronte dei diritti il volontario può esimersi  dall’eseguire operazioni giudicate rischiose per la propria incolumità fisica,  nel caso  di interventi  emergenziali autorizzati  viene garantito il mantenimento del posto di lavoro e il trattamento economico e ai datori di lavoro è garantito il rimborso per le spese sostenute in occasione  di attività ed interventi autorizzati.   Il coordinatore  comunale  ing Fabio Braccini ha illustrato  l’attività del gruppo costituito da una ottantina di volontarie divisi in quattro squadre che  svolgono alternativamente una turnazione di reperibilità.   Si interviene  con attività di prevenzione  sul territorio  come la pulizia dei presidi idraulici,  interventi si eseguono sulle sponde del  Noncello,  sono attive le collaborazioni con le associazioni del territorio e si fa opera di  sensibilizzazione nelle scuole. Tra  esercitazioni, addestramenti,  aggiornamenti, interventi per emergenze  e collaborazione  per varie manifestazioni   i volontari hanno  donato alla città quasi 10 mila ore di lavoro gratuito.

Gli esponenti della  Giunta  hanno   risposto ad alcune interrogazione.  Al gruppo consiliare del Pd l’assessore Emanuele  Loperfido ha  comunicato che in merito all’affissione di  cartelli di Casa Pound, l’Amministrazione non può   accedere agli atti della Questura   ma che ha svolto delle indagini per risalire  all’autore o gli autori materiali, con esito negativo. Ha comunque provveduto a notificare la sanzione  pecuniaria  nei confronti dell’obbligato in solido informando dell’esistenza del regolamento che  vieta  l’affissione abusiva.  Sul contrasto al bullismo  omofobico il sindaco Alessandro Ciriani ha risposto che le sue considerazioni sul progetto alla Lozern  erano  personali  poiché non ne conosceva i contenuti,  progetto  presentato peraltro senza la presenza di  insegnati in aula.  Sull’ex cartiera  Galvani l’assessora  Cristina Amirante  ha  illustrato il programma degli interventi, in particolare per quanto riguarda il Parco Inclusivo,  ricordando che  tutti gli iter temporali sono stati rispettati  e che si tratta di un lavoro privato  finanziato dalla Fondazione Pierantonio Locatelli  e di pubblico interesse  che ha delle sue precise regole di esecuzione.  Per consentire ai professionisti di effettuare  i necessari rilievi  le associazioni  sono state spostate in altre sedi come  ha precisato l’assessore al patrimonio  Walter De Bortoli  in via Rovereto e in Largo Cervignano, con soddisfazione dei vari sodalizi.. In estate il  parco rimane aperto  e i lavori per i giochi si faranno tra settembre ed ottobre.  L’assessore Cristina Amirante  è quindi intervenuta su Via Mazzini chiarendo che le fasi attuative del Pums non sono intercambiabili  ma frutto di  continui step, mentre l’assessore Emanuele Loperfido ha illustrato le attività e i progetti dei pedibus e dei ciclobus  che crescono  in città  grazie alla collaborazione con l’Ass Piccoli  passi , sostenuta dal Comune ,  i cui componenti si occupano operativamente dei servizi  di accompagnamento e tutela dei bambini .

L’Assemblea ha inoltre affrontato alcune  mozioni. In particolare   il gruppo proponente del Pd ha  ritirato il documento sull’estensione dei diritti, previsti  della legge 104, ai dipendenti comunali conviventi e in unione civile e  sulla necessità di   affrontare la tematica sulla legge  di fine vita   poiché   sono superate dai provvedimenti già adottati e così pure  sulla strumentazione  per la proton-terapia  per il Cro  acquistata dalla Regione. 

Immagini

ultima modifica 2019-06-12T13:05:42+02:00
Valuta sito

Valuta questo sito