Sezioni

Estate a Pordenone Musica, letture, teatro

La musica indica la via alle stelle cadenti
  • Data 9 agosto 2021

Letture, film e teatro

Estate a Pordenone: la musica guida le stelle cadenti  

Proseguono le “Letture in chiostro” condotte dalle  bibliotecarie della Sezione Ragazzi. Per i bambini dai 3 ai 6 anni l’appuntamento  è per MARTEDÌ  10  alle 17 per  una mezz’ora di letture di belle storie. Per informazioni e prenotazioni telefonare al numero 0434392971 (da martedì a sabato; dalle 15.00 alle 18.00) o inviare una e-mail all'indirizzo biblioteca@comune.pordenone.it.

Dalle 21 alle 23.30 nel parco del Castello di Torre il comitato della FITA di Pordenone  presenta la  Compagnia Cibìo di Chions (PN) che propone lo spettacolo  “ Il viaggio di messer Pietro Querini e la scoperta del baccalà “ su testo e regia di Aldo Presot.   Partito da Candia con malvagìe per ponente l’anno 1431, incorre in uno orribile e spaventoso naufragio, del quale alla fine, con diversi accidenti campato, arriva nella Norvegia e Svezia, regni settentrionali. Tratto dalla relazione che Pietro Querini fece al Doge Francesco Foscari al ritorno del suo viaggio (febbraio 1433) e  dalle relazioni di Cristoforo Fioravanti e Nicolò di Michiel pubblicate dal Ramusio nel 1559.

Nell'ambito di "UAU" nell'Arena Urbana  “Francesca Trombino” in via Brusafiera,  Cinemazero alle 21 presenta  “Honeyland - Il regno delle api” di Tamara Kotevska e Lijubo Stefanov. Ingresso libero. Hatidze l’ultima donna di una generazione di apicoltori,  vive in un villaggio remoto e abbandonato, raccogliendo il miele dai favi selvatici, che poi vende al mercato di Skopje, dopo quattro ore di cammino. La sua pacifica esistenza viene sconvolta dall’arrivo di una famiglia nomade con cento mucche e sette bambini scatenati. Interverranno Fabrizio Giraldi e Manuela Schirra, fotografi e artisti, per presentare il loro nuovo progetto "Il Piano della Foresta Carso. Il deserto roccioso". Duecento anni or sono milioni di pini neri sono stati piantati su roccia viva grazie a un progetto ambientale, sviluppato dall’amministrazione austriaca. Il pino era l'unica specie arborea capace di resistere con un apparato radicale ridotto e in totale assenza di terra, ora questi alberi muoiono e lasciano spazio alla vegetazione autoctona e spontanea che si è sviluppata sotto la loro protezione. La storia incredibile di un progetto modernissimo, in cui l’uomo trasforma in positivo l’ambiente.

La “Notte magica di San Lorenzo”   si rivive  dalle 21  nell’arena  Bertilla Fantin in piazza XX Settembre con la serata animata  dall’Accademia Musicale Naonis  che propone  composizioni sudamericane, spaziando da arie operistiche a celebri melodie pop,  rivisitate e arrangiate per orchestra.  Prenotazioni su   eventbrite   oppure presso il negozio Musicatelli in piazza XX Settembre, 7.

MERCOLEDI 11  alle 10.30  nel chiostro della Biblioteca di piazza XX Settembre l’ennesimo appuntamento con “Chi ben comincia”, la lettura  di divertenti storie per bambini dai  3 ai 6 anni.  La partecipazione è gratuita, saranno accolti un massimo di 5 bambini accompagnati da un adulto per cui è consigliata la prenotazione. Per informazioni telefonare al numero 0434392971 (da martedì a sabato; dalle 15.00 alle 18.00) o inviare una e-mail all'indirizzo biblioteca@comune.pordenone.it.

Nell'ambito della rassegna "Teatri nei Giardini del Mondo"  alle 19 nel parco della Madonna Pellegrina  nell’omonima via al n.11 , la Scuola sperimentale dell’attore propone  “Aspettando Godot, raccontato dai clown”. Il testo di Beckett è rispettato fino in fondo anche se  mancano pagine intere, ma ciò è dovuto per rispettare il bioritmo dei clowns. Tutta l'essenza di uno dei più grandi testi del '900 riesce ad arrivare a tutti, anche ai bambini. Ingresso libero. Prenotazione al numero 351 839242 Prima dello spettacolo alle ore 17.45 ci sarà una chiacchierata a partire dai Pensieri Positivi post lockdown.

“Ritorno sui monti naviganti"  è il film in programmazione nell’ambito della rassegna “Cinema sotto le stelle” che sarà proiettato in anteprima  di Dedica Festival, alle 21 in piazzetta Calderari frutto della collaborazione    con CAI Pordenone e Bottega Errante. Il regista Alessandro Scillitani  accompagna da Genova all’Aspromonte in un viaggio su una topolino blu Paolo Rumiz, il giornalista che a queste strade aveva già dedicato un libro nel 2006, (La leggenda dei monti naviganti)  e che ritorna in quei luoghi alla scoperta di atmosfere, racconti e immagini di un’Italia della quale dobbiamo imparare a conservare e riscoprire la bellezza.

ultima modifica 2021-08-09T14:43:42+01:00
Valuta sito

Valuta questo sito