Un processo decisionale articolato

Intervento dell'assessore all'urbanistica e alla pianificazione del territorio Martina Toffolo in apertura dell'incontro di Pordenone più facile, sabato 23 novembre a Palazzo Badini.

  • Fare un piano regolatore vuol dire scegliere come gestire il territorio.
  • L'urbanistica ha due filoni. Quello scientifico, che cerca elementi di analisi e strumenti. E quello etico, che attraverso la pianificazione cerca di rispondere alle esigenze della società, degli stili di vita e dello sviluppo del nostro territorio.
  • Noi abbiamo deciso che per affrontare la stesura del nuovo Piano regolatore volevamo innanzitutto una cassetta degli attrezzi, degli strumenti che ci aiutassero a conoscere veramente il territorio e strutturare le nostre scelte.
  • Le scelte non sono più prorogabili, questo è il nostro momento per decidere. Il Piano regolatore è uno degli strumenti che ci possono aiutare
  • Pongo una domanda al Piano regolatore: come possiamo diventare innovativi?

Le registrazioni degli altri interventi: Monia Guarino e il Testo unico, Marco Toneguzzi e l'Ufficio di Piano, Massimo Giuliani e i progettisti, il dibattito con i cittadini

pubblicato il 2013/11/26 10:30:00 GMT+1 ultima modifica 2018-10-24T11:43:39+01:00
Aggiungi commento

Puoi aggiungere un commento compilando la form qui sotto. Utilizza testo semplice. Indirizzi web ed email saranno trasformati in collegamenti cliccabili.

Valuta sito

Valuta questo sito