Il Rapporto ambientale preliminare

È disponibile il Rapporto ambientale preliminare redatto da Germana Bodi e Chiara Ghirardo, gli ingegneri incaricati dal Comune di Pordenone per il servizio di Valutazione ambientale strategica sul nuovo Piano regolatore generale di Pordenone. La Valutazione ambientale strategica è la procedura obbligatoria per i piani e i programmi che possono avere impatti significativi sull'ambiente e sul patrimonio culturale: ha lo scopo di valutare in modo neutrale gli effetti ambientali di politiche, piani e programmi prima che siano approvati, in modo da evitare la possibilità che impatti negativi sull'ambiente e sulla salute dei cittadini possano essere sottomessi a considerazioni di ordine economico o sociale.

Il Rapporto ambientale preliminare è il primo passo della procedura di Valutazione ambientale strategica e tiene conto del Documento di sintesi del nuovo Prgc, delle Direttive, degli obiettivi generali di Piano e degli scenari per lo sviluppo e la valorizzazione del territorio. Questo documento servirà ora all'amministrazione comunale per entrare in consultazione con gli enti competenti in materia ambientale, nel rispetto della normativa, in modo da definire la portata e il livello di dettaglio delle informazioni da includere nel successivo Rapporto ambientale.

Gli enti competenti in materia ambientale individuati dalla Giunta comunale sono la Direzione ambiente ed energia della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, l'Arpa, l'Azienda per i Servizi Sanitari 6 del Friuli Occidentale, la Provincia di Pordenone, il Consorzio di bonifica Cellina e Meduna, la Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici del Friuli Venezia Giulia, la Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici del Friuli Venezia Giulia, la Soprintendenza ai beni archeologici del Friuli Venezia Giulia e l'Autorità di bacino dei fiumi Isonzo, Tagliamento, Livenza, Piave, Brenta-Bacchiglione. L'amministrazione comunale ha voluto inoltre coinvolgere anche le municipalità del territorio sovracomunale così come definito nel documento di direttive (Porcia, Fontanafredda, Roveredo, San Quirino, Cordenons, Zoppola e Fiume Veneto), nonché i restanti comuni di prima fascia (Azzano X, Pasiano di Pordenone, Prata di Pordenone e Brugnera).

Diversamente dalla consuetudine rispetto agli atti preliminari e di consultazione specialistica di questo genere, l'amministrazione comunale ha deciso di rendere fin d'ora il Rapporto ambientale preliminare di pubblico dominio, in modo che sia liberamente consultabile dai cittadini e dagli interessati.

Scarica il documento (Pdf, 6.3MB)

Il Rapporto ambientale preliminare sarà tra i documenti a disposizione dei cittadini nel corso dell'incontro aperto in programma giovedì 11 dicembre alle 17.30 presso il Municipio di Pordenone, in corso Vittorio Emanuele II 64. Chi desiderasse porre domande o richiedere chiarimenti può utilizzare anche l'indirizzo di posta elettronica pnfacile@comune.pordenone.it: la risposta, che in questa fase sarà necessariamente limitata alle questioni di interesse generale e a titolo informativo, sarà pubblicata su questo sito in modo da garantire massima circolazione alle informazioni e al dialogo civico.

pubblicato il 2014/11/27 21:05:00 GMT+2 ultima modifica 2018-10-24T12:43:18+02:00
Aggiungi commento

Puoi aggiungere un commento compilando la form qui sotto. Utilizza testo semplice. Indirizzi web ed email saranno trasformati in collegamenti cliccabili.

Valuta sito

Valuta questo sito