Sui giornali del 12 marzo

150312messaggero22.jpg

Messaggero Veneto, ed. Pordenone, pag. 22


Annotazioni:

  • L’amministrazione comunale sta ospitando fin dall’estate scorsa un laboratorio civico sull'accessibilità promosso da alcuni cittadini disabili. Dopo alcuni incontri informali con i progettisti del nuovo Piano regolatore generale, è stato organizzato un tavolo di lavoro a cui sono state invitate non soltanto le organizzazioni direttamente legate alla disabilità, ma tutte le associazioni cittadine, nella convinzione che il tema dell'abbattimento delle barriere architettoniche richieda una sensibilità e un impegno corale.
  • Questo tavolo di lavoro si è riunito due volte nei mesi scorsi con l'obiettivo di aprire un canale per la raccolta di segnalazioni (anche ) e, sulla base di queste, mettere a punto organizzazione e percorsi dei sopralluoghi propedeutici alla redazione del Piano per l'eliminazione delle barriere architettoniche. I rappresentanti dell'Unione ciechi e di Anmil hanno partecipato al primo di questi incontri, che aveva lo scopo di impostare i lavori e non certo di esaurire la raccolta di istanze. L'Unione ciechi, impossibilitata a prendere parte al secondo incontro, si è messa comunque a disposizione per le iniziative successive.
  • I sopralluoghi hanno poi dovuto attendere l'incarico di un tecnico specializzato da parte dell'Azienda per i Servizi Sanitari, ente che ha sviluppato un metodo e un software specifici per questo genere di raccolta dati. La prima passeggiata esplorativa si è svolta proprio oggi, giovedì 12 marzo. I rappresentanti dell'Unione ciechi e Anmil, come tutte le associazioni partecipanti al tavolo di lavoro, sono stati invitati a partecipare una settimana prima. Non erano tuttavia presenti in questa occasione. Riceveranno le convocazioni per le otto passeggiate successive, che procederanno il martedì e il giovedì fino a esaurimento dei percorsi programmati.
  • Il tavolo di lavoro sull'accessibilità urbana, così come tutti i canali di raccolta delle segnalazioni, resta aperto alle associazioni interessate a partecipare. Ogni contributo da parte di Unione ciechi e Anmil è atteso con interesse. L'amministrazione comunale rimarca tuttavia la particolare importanza dello sforzo collettivo attualmente in corso, che mettendo insieme le energie e le competenze di tanti potrà essere certamente più fruttuoso e incisivo delle iniziative isolate di singole organizzazioni.
pubblicato il 2015/03/12 19:40:00 GMT+2 ultima modifica 2018-10-24T12:43:00+02:00
Aggiungi commento

Puoi aggiungere un commento compilando la form qui sotto. Utilizza testo semplice. Indirizzi web ed email saranno trasformati in collegamenti cliccabili.

Valuta sito

Valuta questo sito